Fatti di cronaca vera

Fatti di cronaca vera
Quando la verità fa Male...

mercoledì 12 giugno 2013

Ginosa, paese di furti, scippi, suicidi, piromani, crolli, indagati ed arrestati.

BENVENUTI A GINOSA
DOVE LADRI, TRUFFATORI, EVASORI, PUTTANIERI, BUGIARDI, RACCOMANDATI, MENEFREGHISTI, INCIVILI, PIROMANI, STROZZINI, IMBROGLIONI, DELINQUENTI E MAFIOSI, GOVERNANO GINOSA E MARINA DI GINOSA.
Altro che paese morto, questo è un paese d'inventori, incivili, menefreghisti, piromani, strozzini, ladri, imbroglioni, delinquenti e mafiosi, e i Cacabicchieri stanno a guardare. Ricordiamo l'enorme caserma costruita per i Carabinieri con pista di atterraggio elicottero, potrebbe ospitare 50 uomini e ne ospita soltanto 10 (compreso il Capo-"Mafioso"-Bianco), si vedono poco e niente in giro, non fanno niente dalla mattina alla sera, e scroccano gratis alimenti dai bar, macellerie, etc. La sera dopo le 20:00, si rintanano nel loro fortino e non escono piu' per nessuna emergenza tranne se non scappa il morto, ma in quel caso chiamate la "Tenenza di Castellaneta", loro non sono attivi stanno dormendo. Ricordiamo che la buona parte delle operazioni e denunce effettuate in questi anni sono state fatte e gestite ai Carabinieri di Marina di Ginosa e alla Tenenza di Castellaneta, per capire la nulla facenza e corruzione dei Carabinieri di Ginosa. Anche i Vigili Urbani sono nulla facenti, non fanno un cazzo dalla mattina alla sera e gli puoi trovare nei bar a giocare a carte, e anche loro dopo le 20:00 non sono piu' attivi, ben diversi da i loro colleghi di Laterza e Castellaneta che operano e multano fino a mezzanotte e anche oltre. Mentre durante l'estate si spostano da Ginosa paese a Marina di Ginosa (per rafforzare i 3 vigili urbani presenti alla marina), a fare multe a terramoto a quei pochi villeggianti o turisti che hanno casa o vanno a mare. Visto che durante l'inverno nel loro dormire quotiano di multe e sanzioni a Ginosa paese non se ne vedono proprio.
Qui troverete tante notizie (negative) di cronaca, su Ginosa da: "La Goccia", "Ginosanews", "il Quotidiano", "Piazzanews.it", "Net-unoTv" ecc.

Altre pagine interessanti da poter visionare, su ciò che accade in questo paese di Merda
Ginosa Notizie 5 (del 17 Marzo 2014)
http://blobjonico.blogspot.it/2014/03/ginosa-notizie-5.html

Ginosa Notizie 4 (del 09 Febbraio 2014)
http://blobjonico.blogspot.it/2014/02/ginosa-notizie-4.html 
Ginosa Notizie 3 (del 19 Gennaio 2014)
http://blobjonico.blogspot.it/2014/01/ginosa-notizie-3.html

Anche "Ginosa" nella "Terra dei Fuochi" (del 07 Gennaio 2014)
http://blobjonico.blogspot.it/2014/01/ginosa-nella-terra-dei-fuochi.html
Le Strade di Ginosa, la Segnaletica, Beni Comuni Privati e quant'altro che.. (del 01 Dicembre 2013)
http://blobjonico.blogspot.it/2013/12/le-strade-di-ginosa-la-segnaletica-e.html
IN CONTINUO AGGIORNAMENTO

Il 1° da il giornale "Corriere del Mezzogiorno" (del 10 Dicembre 2010) 
Il 2° da il giornale "La Gazzetta del Mezzogiorno" (del 11 Gennaio 2013)
Risultano indagati ex sindaco MONTANARO, 6 assessori e 18 consiglieri comunali di maggioranza (PDL) e opposizione (PD).
Per coloro che non lo sanno che nel lontano 1985 la Forestale aveva bisogno di soldi e vendette la pineta al privato e pubblico, coloro che acquistarono sono diventati proprietari di intere fascie di terreno all'interno della pineta, regolarmente accatastate al Catasto, ex Agenzia del Territorio di Taranto (attualmenmte accorpata all'Agenzia dell'Entrate). Per cui la fascia boschiva (e non dune o spiaggia) che va da dopo il "Lido Franco" fino al "Fiume Galaso" (canale di scolo) e dopo il "Fiume" verso il "Bradano" è di Proprietà Privata, il comune dal canto suo ha posizionato staccionate, panchine ed altro senza chiedere il permesso ai proprietari e in alcune zone a espropriato una fascia di terreno non per il pubblico ma per far favori ad altri privati perchè dovevano aprire "Lidi" sulla spiaggia (Lido Cassiopea, Zanzibar, Bahia, Onda Blu e quello della ProLoco, nella ex spiaggetta, affianco il Gabbiano) o padroni di albeghi che volevano a tutti i costi l'accesso e servizi a mare per poi scaricare i liquami nel "Fiume". O come nel caso di "Torreserena" che alla sua realizzazzione doveva lasciare accesso a mare o al "Lago Salinella", che non ha fatto, a inglobato l'area a parcheggi per il villaggio Turistico e per giunta il comune a cercato di espropriare ai sig.ri Cioccoloni strada di accesso e ponte che porta a mare a beneficio del villaggio e non del pubblico. Il comune che espropria un privato per dare a un'altro privato e per non parlare delle opere eseguite verso "Lago Salinella" (bene comune ma privato), con staccionate e quant'altro, consumando soldi della comunità europea per il privato. Ormai va di moda al comune spendere soldi pubblici per il privato a Marina di Ginosa e Ginosa (paese). 
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=118578131509603&set=a.110910465609703.9708.110888118945271&type=1&theater
Da il giornale "La Gazzetta del Mezzogiorno" (del 11 Marzo 2014).
Il Processo Abuso d'Ufficio e Falso per la realizzazione di una strada (e successivamente con staccionate ed altre opere all'interno della Pineta verso Lago Salinella nell'Area Privata del Villaggio "Torre Serena" nel Maggio 2012 ad opera dell'Assessore all'Ambiente, prima con Mario TOMA e dopo con Leonardo GALANTE) con Fondi Pubblici a favore di un Villaggio Turistico (Torre Serena). Sentenza il 24 Marzo.
Ma a parere di molti questi non verrano arrestati, la pena verrà ridotta e questi continueranno a fare i loro Porci Comodi per altri 2 anni e mezzo.

Da "Net-unotv.com" ( http://net-unotv.com/ ) e "Net-unoTv WebTelevision", il gruppo NETunoTV
e Net Uno (https://www.facebook.com/net.uno.96?viewer_id=1792878247), pagine di FB
MARINA di GINOSA, VICENDA CIOCCOLONI: RISCHIO CONDANNA PER 26 TRA EX ED ATTUALI POLITICI (del 11 Marzo 2014).
LA SENTENZA E’ STATA FISSATA PER IL PROSSIMO 24 MARZO
Sono 26 i politici di Ginosa che rischiano di essere condannati per falso e abuso d’ufficio nell’ambito della vicenda giudiziaria che dovrà valutare la regolarità del procedimento che a Marina di Ginosa portò alla realizzazione di una strada per collegare il villaggio turistico Torreserena  al mare. Vicenda meglio nota come il caso “Cioccoloni”. La sentenza che chiuderà il processo è stata fissata per il prossimo 24 marzo. Ieri intanto sono state rese note le condanne chieste dal Sostituto Procuratore di Taranto Remo Epifani a carico degli interessati, tra cui l’ex sindaco Luigi Montanaro, l’attuale sindaco Vito De Palma, sette ex assessori e consiglieri di maggioranza e di minoranza di Ginosa della precedente consiliatura, alcuni dei quali rieletti.  La vicenda è quella che riguarda la creazione di un passaggio a mare, vicino al Lago Salinella, realizzato in maniera irregolare secondo l’esposto del 2008, presentato da Pietro Cioccoloni. Il consiglio comunale che si riunì il 28 aprile del 2008, approvò all’unanimità la delibera disponendo l’espropriazione di terreni del Cioccoloni per realizzare l’ accesso in questione.
Ma le richieste del Sostituto Procuratore, hanno riguardato oltre a sei componenti della giunta municipale dell’epoca, il responsabile del settore tecnico manutentivo del Comune di Ginosa, nonché l’imprenditore Giulio Maresca,  legale rappresentante della Bluserena S.p.A , senza risparmiare alcuno che nella vicenda rivestì un ruolo se pur marginale. Per l’accusa, l’ente civico avrebbe sostenuto delle spese, utilizzando fondi rivenienti dai POR che in realtà spettavano alla società Bluserena, creando così un danno alle casse comunali a vantaggio della società privata. Tesi accusatoria che il collegio difensivo ha tentato di scardinare nel corso dell’ istruttoria dibattimentale, evidenziando la correttezza dell’operato dei propri assistiti.
http://net-unotv.com/index.php/marina-di-ginosa-vicenda-cioccoloni-in-26-rischiano-la-condanna
https://www.facebook.com/netunotv?fref=ts
Da il giornale on-line "Piazzanews.it" ( http://www.piazzanews.it/ ), da "Piazza News-it", "Piazzanews.it" e il gruppo "PiazzaNews.it", pagine di FB.
Pubblicazioni del coglione di "Piazzanews" e seguaci (fedelissimi pecoroni e "Lecca Culo").
Ginosa: la resa dei conti! Vavallo sprona il Pd e il suo segretario ispirandosi a Mandela nel “vincere la paura” (del 20 Marzo 2014).

Fra qualche giorno, il 24 marzo, sarà emessa la sentenza della causa intentata da Cioccoloni verso la scorsa amministrazione anch'essa di centro destra.
Abuso d’ufficio e falso per la realizzazione di una strada con fondi pubblici a favore di un villaggio turistico. Indipendentemente da quale sarà l’esito della sentenza, ripongo piena fiducia nella magistratura e nel suo ruolo, di fatto, però, emerge un dato chiaro ed inequivocabile. Tutta la classe dirigente, aldilà della sentenza, ha fallito e per questo dovrebbe dimettersi. La sentenza serve come pretesto per evidenziare che la delusione è ormai generalizzata e stratificata su tutte le classi sociali. Dobbiamo essere consapevoli del fatto che il nostro paese, colpito dalle alluvioni ed inginocchiato dalle tasse aumentate nell’ultimo periodo, ha bisogno di risposte e di un cambio di passo della politica. Il nostro paese chiede di capire se esiste un’alternativa seria a questi anni di mal governo.
Per questo è necessario che il Partito Democratico a Ginosa, non cambi passo, ma passi ad un livello successivo, altrimenti imploderà su se stesso e sarà fagocitato dall’indifferenza. Vanno messe in campo nuove strategie. Se ci sono idee, progetti, persone, le tiri fuori. È necessario costruire con i cittadini, con le associazioni di categoria, con gli artigiani e con gli imprenditori il percorso e per farlo bisogna ascoltarli. Per poterli ascoltare dobbiamo avere noi chiaro in mente che cosa vogliamo fare da grandi. Il Partito Democratico conta di uno statuto che prevede le primarie, inizi a costruire un tavolo di discussione. Ci vuole una discontinuità di metodo in tempi brevi. Discontinuità che anticipi i confronti sui temi e soprattutto costruisca una piattaforma tematica condivisa. I cittadini sanno organizzarsi e veicolare idee progettuali.
Il mio plauso va al comitato nato in breve tempo al quale è stato negato un consiglio comunale come momento pubblico di discussione. Mandela diceva che “il coraggio non è la mancanza di paura, ma la capacità di vincerla”.
Segretario tiriamo fuori il coraggio, non abbiamo niente da perdere.
Cosimo Vavallo, Pd Ginosa

http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/10285-ginosa-la-resa-dei-conti-vavallo-sprona-il-pd-e-il-suo-segretario-ispirandosi-a-mandela-nel-%E2%80%9Cvincere-la-paura%E2%80%9D


Da "Cristian Parisi" su "Net-unoTv WebTelevision", pagine di FB (del 23 Marzo 2014).
Nel 2° video c'è l'intervista integrale fatta a "SCAGLIUSI" da un'altra videocamera, sulla TARES, mentre nel 1° Video fatto da "Net-unoTv", quella intervista è stata tagliata dal Direttore di Net-unoTv Massimiliano DORO, perchè offensiva nei confronti dell'Amministrazione DE PALMA.
Video da Youtube
Scagliusi - Liuzzi (M5S) Parlamento in Piazza - Ginosa
https://www.youtube.com/watch?v=K4G_DAJmBRA&hd=1
Intervista completa di Emanuele Scagliusi dell'Agorà Ginosa 22 marzo 2014. M5S Ginosa
https://www.youtube.com/watch?v=6jxou3o0kCU

https://www.facebook.com/cristianparisi80
https://www.facebook.com/netunotv?ref=ts&fref=ts


Da il giornale "Il Quotiano Provincia di Taranto" (del 03 Giugno 2013)
Su questo articolo ci sarebbe molto da dire, e specialmente su coloro che in questi anni 15, hanno marciato alla grande da: il Consigliere Regionale e Assessore con Delega alle Attività Produttive e Presidente Provinciale AN di Taranto Pietro LOSPINUSO (ora punta a Roma); l'ex sindaco Luigi MONTANARO del PDL; l'ex assessore indagato e consigliere del PDL Vincenzo DI CANIO; ex Assessore del PDL Pietro PARISI detto "Bomboletta"; l'ex vice sindaco Leonardo GALANTE di Marina di Ginosa ora consigliere "all'Ambiente e al Turismo" (giustamente una sola carica non bastava) del PDL; l'ex consigliere alla "Cultura" Antonio BRADASCIO del PDL; l'attuale sindaco Vito DE PALMA del PDL; all'ufficio esprori Gianni GIANNATELLI; l'ex tecnico del comune l'Arch. Luigi TRAETTA di Laterza (ora presta servizio al comuine di Massafra); l'ex tecnico comunale Arch. PASTORE (ora stipendiato del comune); l'ex tecnico indagato Ing. Mauro DE MOLFETTA, l'ex Geom. comunale indagato Alfredo CLEMENZA; l'ex vice sindaco dell'Amministrazione MONTANARO - VIZZIELLI; il consigliere del PDL Giacomo CASSANO; il consigliere del PD Felice PASTORE; il consigliere del PD e geom. Emanuele ROSATO; l'ex consigliere alla Provincia e dott.ssa Marta GALEOTA e poi gli affiliati il maresciallo dei Carabinieri CAPO BIANCO (quasi in pensione); l'Ing. INFANTE; l'ex Geom. ora Ing. (di un'anno e mezzo e non di tre anni) Donato PASTORE; l'Ing. POLLICORO; l'Arch. Cosimo CONTE; l'Arch. Arcangelo PACE; l'Ing. MAIORAMA di Marina di Ginosa; l'archeologo falso direttore del Museo Parascevere di Ginosa e barrista Gianbattista SASSI; ex impresa e geom. Luigi PERNIOLA (invalido all'80%, che porta il fuori strada del comune) detto "lo Spione" (che controlla, spia nelle pratiche e origlia conversazioni nelle stanze del comune) stipendiato del comune; l'impresa Edil Scavi BITETTI; il direttore di "PIAZZANEWS" Gino DELL'ORCO; il direttore della "GOCCIA" Stefano GIOVE, i fratelli del sindaco DE PALMA ecc. ecc. 
Da il giornale "La Gazzetta del Mezzogiorno" (del 16 Marzo 2014).

Da "Ginosa nell'UNESCO", pagina di FB (del 03 Febbraio 2014).
Alle 16:30 di oggi è crollato un ennesimo immobile nel rione Casale di Ginosa. E' un requiem che procede senza sosta e lascia tutti impotenti di fronte al disfacimento di un patrimonio millenario. E' necessario affrettare i tempi degli interventi. La nostra gravina non può più aspettare. — con Rosalba Pizzulli, Sergio Ribecco, Ctr Viaggi e altri 46
Ci aspettavamo i commenti da questa pagina di FB, gestita dal Fantomatico "Direttore che non c'é" (Giambattista SASSI). Così dopo Ginosa nella "Terra delle Gravine" (evento estivo, datato 1994 fino al 1998, con la vecchia Amministrazione "COSTANTINO", e poi morta con l'Amministrazione "MONTANARO" (perchè quest'ultimi oltre ad odiare gli eventi di Sinistra erano pure contrari all'ammissione di Ginosa nel 2000 nell'UNESCO).
Sarà forse un presagio, che da quando si sono insediati al Comune, prima con l'Amministrazione "MONTANARO" e poi con "DE PALMA", ci sono stati una quantità di crolli giu' in gravina dal 2000 al oggi, senza mai intervenire (con geologi, speleologi, ingegneri ecc.), per il ripristo e la messa in sicurezza della Gravina, dove per giunta ogni anno si metteva in scena la Passio Christi (e spero che da quest'anno non più, laggiù). 
Adesso "Ginosa nell'UNESCO" (ma Esco o non Esco, ma quale UNESCO), nell'anno 2000 arrivarono i soldi dalla Comunità Europea a Matera, per farla "Entrare nell'UNESCO", e fu chiesto anche a Ginosa di poter entrare, ma l'Amministrazione "MONTANARO", si rifiutò per problemi di dissesto della gravina (come dichiarato da parte del geologo Franco SOZIO, che all'epoca dopo essere stato eletto nell'UDC, fu fatto fuori successivamente, per la scalata al potere da VIZZIELLI e PERNIOLA), per interventi strutturali (o monetari, che il Comune non ha mai!), e di ripristino nella Gravina (come il crollo del piazzale della Chiesa Madre ed altri crolli).
Ma il vero motivo, che c'era e vi è ancora, e di interesse economico, da parte: di Assessori (come l'ex assessore Vincenzo DI CANIO ecc.), Consiglieri (Antonio BRADASCIO ecc.), Aspiranti Imprenditori (vedi "Consorzio Civitas" di Mario PASTORE, Angelo INGLESE, Piero DI CANIO, Giambattista SASSI ecc.), i quali stanno modificando, ristrutturando e occupando case abbandonate (almeno, è ciò che loro credono) soltando adesso, perchè se fosse stato, che Ginosa fosse "Entrata nell'Unesco" e nella "Terra delle Gravine", non avrebbero potuto mettere mani alle strutture (per via delle Leggi di restrizioni, come quelle presenti a Matera nel Centro Storico);
Privati, che hanno terreni o case (ancora tutt'oggi), come: la Pizzeria "Le Sete", la Ditta di scavi LOMBARDI (coloro che ha perso tutto sotto il Ponte di "San Leonardo", durante l'alluvione del 07 e 08 Ottobre, ai quali, il Comune gli aveva realizzato, molto prima dell'Alluvione, per una spesa di € 800.000,00, un muretto a secco (vedi Foto n° 6), un omaggio del Comune nei loro confronti).
E così tanti altri, che dopo l'Alluvione del 07 e 08 Ottobre, del 01 Dicembre 2013 e delle altre piogge, che hanno spazzato via, la terra che c'era prima e quella dopo (depositata più e più volte, con aggiunta di ghiaia, per poterci arrivare con auto o mezzi pesanti, dal Comune e dal Privato), che serviva per arrivare nelle proprietà, all'interno della Gravina (dove fino a qualche mese fà arrivavano con l'auto, e sono sicuro che anche dopo queste piogge ritorneremo a vedere altre auto o moto scorrazzare nella Gravina);
Ed infine i Cacciatori che usavano ed usano ancora oggi, la Gravina come riserva di caccia per loro (i quali, cacciano all'interno della gravina, animali protetti, in via di estinzione nel nostro territorio).
Per cui non facendo "Entrare" la Gravina di Ginosa nel Progetto "Terre delle Gravine" (per via delle restrizioni) e "nell'UNESCO", si è potuto fare di tutto e di più, nel Centro Storico e nella Gravina, senza Leggi restrittivi su come potersi muovere in un'Area Protetta. Cmq è un potere, un abuso o quant'altro possa essere, che va avanti da oltre 15 anni, nessuno fa niente (forse per paura!), ma una cosa è certa se si va a smontare questa cupola, finiranno in tanti in carcere. 
Vi basta come Interesse o dobbiamo dire altro che il "Popolo Ginosino" non sà o fa finta di non sapere.
Nelle Foto 1 e 2 sottostanti, potete notare anche l'errore delle date fatto dall'Ignorante, che aveva fretta di pubblicare sulla pagina di FB, che poi ha successivamente corretto mettendo una Taglia di € 250 contro il nostro Blog;
Nella 3° e 4° Foto, Auto in gita, nell'Alveolo o Letto della Gravina. Grazie alla terra battuta, stesa da un mezzo pesante di qualche Ditta (come BOZZA, BITETTI Edil Scavi detto "CUCUZZONE" ecc.), che lavorano per il Comune (la 1° foto e del 27 Ottobre 2013, la 2° è del 02 Novembre 2013), a permesso a molti proprietari e non, di avventurarsi con la macchina, fin dove poteva alla faccia dei divieti imposti;
Nella 5° Foto, rampa di terra (realizzata abusivamente nel dicembre 2012, o forse ancora prima) distrutta dall'Alluvione del 07 e 08 Ottobre 2013. Acceso, che portava al Fabbricato ristrutturato in tufo (con il comignolo ARABO) e al B&B di Mario PASTORE (quello con entrata da via Bacco e via Ellera). Dalla foto si vede la stratificazione della rampa di terra, e di come era stata realizzata con "Rifiuti";
Nella 6°-7°-8°-9°-10° e 11° Foto, notate i danni che ha ricevuto la Ditta in questione (LOMBARDI) durante l'Alluvione, e ad oggi ha riempito con l'aiuto del Comune, il piazzale sottostante (di più del dovuto), depositanto una quantità di terra mescolata con Rifiuti di ogni genere;
Nella 9°-11°-12° e 13° Foto, lo stesso ha fatto la Pizzeria e un suo vicino, spalmando terra e ghiaia fino sotto i vari ingressi;
Nella 14°-15°-16°-17 e 18° Foto, dall'altra parte del ponte sotto la chiesa di "San Leonardo", anche da lì, hanno spalmato terra nel letto della Gravina (per poterci arrivare con le auto o il trattore, come si vede nella Foto n° 14, auto in arrivo su strada sterrata sottostante la Chiesa di "San Leonardo"), fino ad ogni ingresso più e più volte, senza nessun permesso della Sovrintendezza di Taranto o Bari, o dei Beni Culturali di Bari.
Per giunta il Comune dice di aver fatto dei lavori di sopraelevazione della "Fogna" (come si vede nelle foto 17 e 18, quale recinzione metallica a transennare dei blocchi in cemento e una struttura costruita in tempi "Record" in Largo Tintorie a ridosso delle scale di via Tintorie, strada che esce su via Orti angolo via Fornace, difronte Piazza Fontana), che sono inesistenti perchè attualmente nella Gravina partendo dal versante sotto la chiesa di San Leonardo, fin sotto la chiesa Madre e poi proseguendo alla Rivolta ed oltre fin sotto il Cimitero, ci sono una quantità di fogne abusive che scaricano nella Gravina senza che nessuno dica niente a riguardo.
Allego Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio: 
Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 "Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell'articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137" pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 45 del 24 febbraio 2004 - Supplemento Ordinario n. 28
http://www.beniculturali.it/mibac/multimedia/MiBAC/documents/1226395624032_Codice2004.pdf



 
https://www.facebook.com/560104660731776/photos/a.560204774055098.1073741830.560104660731776/583791341696441/?type=1&theater 
https://www.facebook.com/pages/Ginosa-nellUNESCO/560104660731776 

Da "Tele Ramanews", YouTube (del 29 Maggio 2013).
Ginosa inchiesta su Tangenti e Favori, DI CANIO chiede la libertà
http://www.youtube.com/watch?v=pHaPPneKSlE

Dalla pagina on-line "Scambio di Soldi in Ginosa" (del 09 Aprile 2013).
http://scambiodisoldi.infoita.info/?21640.html

Da il giornale on-line "Ansa.it"
Crolla palazzo in Puglia,salve 4 persone (del 21 Gennaio 2014).
GINOSA (TARANTO), 21 GEN - Quattro persone sono riuscite a mettersi in salvo prima del crollo di una palazzina avvenuto in via Matrice, sul costone della gravina di Ginosa.
Pare si fossero recate nell'appartamento, che avevano lasciato nel dicembre scorso perchè non era in condizioni di sicurezza, per recuperare alcuni oggetti quando è scoppiata la conduttura dell'acqua. I 4 hanno avvertito degli scricchiolii e sono usciti prima che venisse giù il solaio. Sul posto vigili del fuoco e tecnici comunali.
Giustamente la foto non centra nulla con l'accaduto.
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2014/01/21/Crolla-palazzo-Puglia-salve-4-persone_9937503.html

Da il giornale on-line "Corriere del Giorno.it"
Crolla una palazzina, paura a Ginosa (del 21 Gennaio 2014).
Paura a Ginosa per il crollo di una palazzina di due piani, avvenuto nella tarda mattinata di oggi in via Matrice, nei pressi della gravina.
Stando a quanto si è appreso, l’immobile è stato evacuato di recente perchè considerato a rischio. Potrebbero non esserci vittime ma i Vigili del Fuoco e i Carabinieri stanno scavando fra le macerie per accertarsi che sotto non sia rimasto nessuno. Anche perchè, in paese serpeggia il timore che qualche disagiato, forse qualche rumeno, non avendo un tetto possa aver trovato rifugio.

Giustamente la foto non centra nulla con l'accaduto. 

http://www.corrieredelgiorno.com/2014/01/21/crolla-una-palazzina-paura-ginosa/

Da il giornale on-line "ViviCastellaneta.it"
FURTO DI RAME, SORPRESI DA UN CARABINIERE IN BORGHESE (del 25 Febbraio 2014).
A sorprenderli è stato un carabiniere in borghese. Si tratta di due giovani ginosini, che ieri mattina sono stati arrestati per furto aggravato.
A quanto sembra, i due si erano intrufolati in un cantiere edile momentaneamente inattivo, per smontare alcune bobine di rame dai motori di gru e montacarichi custoditi nel cantiere.Il carabiniere in borghese, però, intorno alle 10:30 ha notato la loro presenza sospetta e ha chiamato i colleghi della stazione locale che sono arrivati dopo pochi istanti. Appurate loro intenzioni, tutt'altro che lecite, i militari hanno proceduto all'arresto.
G. N. di 26 anni e L. A. di 24 anni, quindi, sono stati sottoposti al regime dei domiciliari, a disposizione dell'autorità giudiziaria. La refurtiva del valore di circa 7mila euro, invece, è stata restituita al proprietario del cantiere.


http://www.vivicastellaneta.it/notizie/item/2658-furto-di-rame-sorpresi-da-un-carabiniere-in-borghese
SCOPERTO "EVASORE TOTALE": IN BALLO 3 MILIONI E MEZZO DI EURO (del 20 Febbraio 2014).
La Guardia di Finanza di Castellaneta ha eseguito una verifica fiscale nei confronti di un'impresa di Ginosa Marina  operante nel settore della costruzione di edifici.
L'attività ispettiva condotta dai Finanzieri ha portato alla luce ripetute irregolarità, tra le quali l'omissione della presentazione delle prescritte dichiarazioni tributarie per l'anno 2009, nonché dei versamenti periodici delle imposte, condotte finalizzate ad occultare completamente al fisco i proventi dell'attività imprenditoriale, risultando pertanto "evasore totale".
E' stato costatato che l'imprenditore ha sottratto a tassazione circa 3 milioni di euro nonché evaso l'iva per circa 500 mila euro.
Sono stati altresì constatati mancati versamenti di iva per circa 400 mila euro.
Il responsabile è stato denunciato per il reato di omessa dichiarazione.

http://www.vivicastellaneta.it/notizie/item/2625-scoperto-evasore-totale-in-ballo-3-milioni-e-mezzo-di-euro
GINOSA: PICCHIA LA MOGLIE PER SOLDI, IN ARRESTO UN 40ENNE (del 20 Febbraio 2014).
I Carabinieri di Ginosa, hanno tratto in arresto un 40enne incensurato del posto per lesioni personali, maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione.
Nel pomeriggio di ieri, è giunta la segnalazione al 112 di un violento litigio all'interno di un'abitazione in Ginosa. Subito giunti sul posto, i militari hanno trovato una donna che ha riferito di essere stata picchiata e minacciata dal marito che le aveva chiesto del denaro (circa 1100 euro) per i suoi bisogni. L'uomo, trovato dai carabinieri ancora in visibile stato di agitazione e aggressività, ha cercato anche di appiccare il fuoco all'interno dell'abitazione.
Non mostrando alcun atteggiamento collaborativo, i carabinieri hanno cercato di far calmare il 40enne per poi accompagnarlo negli uffici della caserma locale dove gli sono stati contestati tutti i reati commessi e cioè: la tentata estorsione alla moglie, il danneggiamento e le lesioni personali. L'uomo è stato quindi arrestato.
http://www.vivicastellaneta.it/notizie/item/2623-ginosa-picchia-la-moglie-per-soldi-in-arresto-un-40enne

GINOSA, CROLLA PALAZZINA: NESSUN FERITO (del 21 Gennaio 2014).
Tragedia evitata a Ginosa dove alle 14 circa è crollata un'intera palazzina in via Matrice. Fortunatamente non sembrano esserci feriti nè vittime.
Un evento annunciato, stando ai commenti comparsi online immediatamente dopo il crollo, da parte dei cittadini di Ginosa che hanno evidenziato come quella strada fosse già stata chiusa al traffico proprio a causa della scarsa sicurezza. Sicurezza messa ancora più a dura prova dalle alluvioni dei mesi scorsi che hanno colpito la zona.
Ancora da accertare le cause del crollo; la protezione civile e il 118, giunti sul posto, sono attualmente al lavoro per scongiurare ulteriori danni e controllare le abitazioni circostanti.

http://www.vivicastellaneta.it/notizie/item/2427-ginosa-crolla-palazzina-nessun-ferito#.Ut6BBv0pWmE.facebook

Da il giornale on-line "LaGazzettadelMezzogiorno.it"
Ginosa, corpo forestale sequestra cantiere di intero albergo abusivo (del 29 Novembre 2013).
GINOSA MARINA(TARANTO) – Personale del Corpo Forestale dello Stato ha sequestrato nel territorio di Ginosa Marina (Taranto) un cantiere di circa 700 mq in cui si erano in corso lavori per la costruzione di una struttura alberghiera. Il terreno è risultato di proprietà di 53enne che aveva avviato l'opera edilizia senza essere in possesso delle necessarie autorizzazioni, in particolare di quelle relative al vincolo paesaggistico. Inoltre, è stato anche accertato che sul terreno era stato depositato un ingente quantitativo di rifiuti provenienti dalla demolizione di un vecchio fabbricato con finalità di riempimento e livellamento.
I forestali hanno così provveduto al sequestro preventivo d’urgenza dell’area, cui ha fatto seguito la convalida del pubblico ministero prima e successivamente del giudice per le indagini preliminari. Il responsabile è stato denunciato e dovrà pagare un’ammenda per svariate decine di migliaia di euro, oltre alla confisca del terreno.
Terreno di "GALANTE Antonio" detto "Bccnet", su Viale Lungomare a Marina di Ginosa. Parente dell'Ing. "PASCALE Antonio" con studio Tecnico in Ginosa, in via Isola Caprera n° 2.
 
 
http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/homepage/ginosa-sequestrato-cantiere-no673856

Da il giornale on-line di Taranto, "il QuotidianoItaliano.it"
Ginosa, tentano di rubare attrezzi agricoli: tre arresti (del 03 Marzo 2014).
GINOSA – La Compagnia Carabinieri di Castellaneta, al fine di contrastare la criminalità in genere e in particolare il fenomeno dei reati contro il patrimonio, nella giornata di ieri ha intensificato i servizi, che hanno permesso di trarre in stato di arresto tre soggetti per tentato furto aggravato.
Infatti a Ginosa, zona Casale, a seguito di una telefonata giunta al 112 i militari del NOR – Aliquota Radiomobile hanno sorpreso tre persone di nazionalità romena di età compresa fra i 19 e i 33 anni, tutti braccianti, intenti ad asportare un aratro e vari attrezzi agricoli da un deposito.
La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario, mentre gli arrestati sono stati condotti presso la casa circondariale di Taranto su disposizione della Autorità Giudiziaria.

http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2014/ginosa-tentano-di-rubare-attrezzi-agricoli-tre-arresti/

Ginosa, arnesi atti allo scasso in auto: 3 denunce. Bilancio controlli CC Castellaneta (del 01 Marzo 2014).
GINOSA/CASTELLANETA – Nei giorni scorsi, i militari della Compagnia Carabinieri di Castellaneta hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato a prevenire e reprimere la commissione di reati contro il patrimonio e comportamenti stradali scorretti a Ginosa e Castellaneta.
I militari dell’Aliquota Radiomobile hanno proceduto a deferire in stato di liberta’ tre cittadini bulgari senza fissa dimora, che sono stati sorpresi a bordo di un’autovettura Citroen Saxo in c.da Lama di Pozzo del Comune di Ginosa.
La perquisizione personale e veicolare degli stessi ha consentito di rinvenire  attrezzature di dubbia provenienza e strumenti di effrazione, sottoposti a sequestro, mentre gli stranieri sono stati deferiti per ricettazione e porto ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli.
Nei loro confronti è stata proposta l’emissione del foglio di via obbligatorio dal Comune di Ginosa. Gli stessi bulgari nel mese di gennaio furono sorpresi mentre stavano per mettere a segno un furto all’interno di una masseria nelle campagne di  Palagianello.
R.C., 66enne di Ginosa è stato deferito in quanto, sottoposto alla detenzione domiciliare, non è stato trovato presso il suo domicilio, in palese violazioni degli obblighi a cui è sottoposto.
L.G., 35enne di Castellaneta, è stato invece denunciato per porto di armi o oggetti atti ad offendere, poichè trovato lungo le vie cittadine con un coltello del genere proibito in tasca.
I militari della Stazione di Ginosa hanno invece deferito una donna rumena per essersi impossessata furtivamente di un telefono cellulare dalla borsa di una sua connazionale.
Nel medesimo contesto, i  militari hanno proceduto al sequestro amministrativo, per successiva confisca, di 3 veicoli ai sensi art.193 comma 2 c.d.s.  (assenza di copertura assicurativa obbligatoria) ed ai sensi art.96 comma 2 bis c.d.s. (circolazione alla guida di veicoli cancellati da archivio nazionale del p.r.a.).
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2014/ginosa-arnesi-atti-allo-scasso-in-auto-3-denunce-bilancio-controlli-cc-castellaneta/#.UxGy6PDDBf0.facebook 
Ginosa, sorpresi a rubare in cantiere: arrestati due giovani (del 24 Febbraio 2014).
GINOSA – Stamattina i carabinieri della Stazione di Ginosa, durante un normale servizio di controllo del territorio, hanno proceduto all’arresto di due soggetti del posto per furto aggravato. 
Alle 10,30 circa un militare libero dal servizio ha notato la presenza di due giovani sospetti all’interno di un cantiere  edile temporaneamente non attivo.
Entrato, ha sorpreso i due intenti a smontare bobine di rame da alcuni motori di gru e montacarichi e ha quindi allertato subito i colleghi.
Dopo pochi istanti i militari giunti in ausilio sono riusciti a bloccare i malintenzionati e a identificarli in G.N., 26enne, e L.A., 24enne del posto.
Una volta avuta contezza delle intenzioni dei due, i membri dell’Arma hanno proceduto a trarli in arresto per furto aggravato.
La refurtiva, del valore di circa 7.000 euro, è stata restituita al proprietario del cantiere.
I due sono stati sottoposti agli arresti domiciliari.


http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2014/ginosa-sorpresi-a-rubare-in-cantiere-arrestati-due-giovani-foto/#.Uwt324Bf_To.facebook

Ginosa Marina, scoperta evasione fiscale per oltre 3 mln (del 20 Febbraio 2014).
MARINA DI GINOSA – Non si arresta l’azione del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Taranto a contrasto dell’evasione fiscale.
I militari della Tenenza di Castellaneta hanno eseguito una verifica fiscale nei confronti di un’impresa di Ginosa Marina operante nel settore della costruzione di edifici.
L’attivita’ ispettiva condotta dai finanzieri e’ stata mirata alla ricostruzione dell’intero volume d’affari della società attraverso l’analitico esame della documentazione amministrativo-contabile rinvenuta in sede di controllo presso la stessa e quanto emerso dai dati acquisiti mediante interrogazione alla banca dati “clienti e fornitori” (CLIFO) in uso al Corpo.
Il controllo ha portato alla luce ripetute irregolarita’, tra le quali l’omissione della presentazione delle prescritte dichiarazioni tributarie per l’anno 2009, nonché dei versamenti periodici delle imposte ai fini I.R.Pe.F., condotte finalizzate ad occultare completamente al fisco i proventi dell’attivita’ imprenditoriale, risultando pertanto “evasore totale”. 
E’ stato costatato che l’imprenditore ha sottratto a tassazione ai fini delle II.DD. e dell’I.R.A.P. circa 3 milioni di euro nonché evaso I.V.A. per circa 500 mila euro.
Sono stati altresì constatati mancati versamenti di I.V.A. per circa 400 mila euro.
Il responsabile è stato denunciato all’Autorita’ Giudiziaria per il reato di “omessa dichiarazione” (art. 5 del D.Lgs 74/2000).

http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2014/ginosa-marina-scoperta-evasione-fiscale-per-oltre-3-mln/#.UwXf3dE4Pjs.facebook
Ginosa, picchia la moglie per soldi e tenta di incendiare casa: arrestato 40enne (del 20 Febbraio 2014).
GINOSA – I militari della Stazione Carabinieri di Ginosa hanno tratto in arresto un 40enne incensurato del posto per lesioni personali, maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione.
Nel pomeriggio di ieri, è giunta la segnalazione al 112 di un violento litigio all’interno di un’abitazione a Ginosa.
Subito giunti sul posto, i membri dell’Arma hanno trovato una donna, che ha riferito loro di essere stata picchiata e minacciata dal marito, il quale le aveva chiesto del denaro, circa 1100 euro, per i suoi bisogni.
I militari hanno subito constato che l’uomo era agitato e stava danneggiando tutti i mobili dell’appartamento. Inoltre, stava cercando anche di appiccare il fuoco all’interno dell’immobile.
Dopo avergli intimato di calmarsi e vista la sua scarsa collaborazione, hanno dovuto bloccarlo.
Portato alla ragione, è stato quindi accompagnato presso gli uffici della locale caserma, dove gli sono stati contestati tutti i reati commessi: la tentata estorsione alla moglie, il danneggiamento e le lesioni personali.
Il soggetto è stato infine arrestato.

http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2014/ginosa-picchia-la-moglie-per-soldi-e-tenta-di-incendiare-casa-arrestato-40enne/#.UwXdx0Q6QVM.facebook 
Ginosa, tentano di rubare alcolici in supermercato: due denunce (del 13 Febbraio 2014).
GINOSA – É di 3 denunce a piede libero e 5 giovani segnalati alla competente Prefettura quali assuntori di sostanza stupefacente il bilancio delle attività di controllo svolte dai carabinieri della Compagnia di Castellaneta nella giornata odierna. 
Le Stazioni dipendenti, infatti, hanno eseguito servizi mirati volti alla prevenzione e repressione di reati in genere con i seguenti risultati
Due cittadini di nazionalità romena sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Taranto poiché sorpresi all’interno di un supermercato di Ginosa mentre stavano rubando delle bottiglie di liquore.
Un uomo di Laterza è stato deferito in stato di libertà, poiché a seguito di perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di quattro involucri contenenti eroina per un totale di circa 4 grammi.
Infine, cinque sono stati i soggetti segnalati all’Autorità Prefettizia quali assuntori di sostanze stupefacenti con complessivi 6,5 grammi di marjuana e 1 di cocaina sequestrati.

http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2014/ginosa-tentano-di-rubare-alcolici-in-supermercato-due-denunce/#.UvygYgl3oi4.facebook

Ginosa, gasolio agricolo per rifornire le proprie auto (del 12 Febbraio 2014).
GINOSA – I militari della Tenenza di Castellaneta, nell’ambito di specifici servizi di polizia economico finanziaria pianificati anche per salvaguardare quelli che sono gli aspetti riguardanti la sicurezza e l’incolumita’ pubblica, hanno eseguito accertamenti volti al contrasto di depositi abusivi di prodotti sottoposti ad accisa.
In particolare, i finanzieri hanno rinvenuto presso la sede di un’azienda agricola ubicata nel centro abitato di Ginosa una cisterna in metallo del tipo non omologato della capacità di 500 litri, detenuta senza le previste autorizzazioni e adibita allo stoccaggio di carburante ad uso agricolo, per la quale il titolare dell’azienda non è stato in grado di esibire le autorizzazioni previste per legge (richiesta di intervento ai Vigili del Fuoco per detenzione di materie esplodenti o infiammabili).
Le fiamme gialle, oltre ad apporre i sigilli all’impianto e a segnalare l’imprenditore agricolo all’Autorità Giudiziaria competente, hanno accertato che quest’ultimo aveva destinato ad uso diverso dal consentito svariati litri di gasolio agricolo rinvenuti nei serbatoi delle autovetture da lui possedute.
Sempre a Ginosa, al termine di un ulteriore controllo, è stata sanzionata anche la titolare di un’azienda agricola in quanto utilizzava il gasolio agricolo agevolato nelle auto di proprietà del coniuge, in violazione del Testo Unico sulle Accise (D.Lgs. 504/95).

http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2014/ginosa-gasolio-agricolo-per-rifornire-le-proprie-auto-due-denunce/#.UvtJGHnSDZI.facebook 
Ginosa, sorpreso a spacciare droga: nei guai minorenne (del 10 Febbraio 2014).
GINOSA – Ieri sera i militari della Stazione di Ginosa, nel corso dei normali servizi di controllo e vigilanza del territorio volti a prevenire e reprimere la commissione di reati in genere, hanno sorpreso e tratto in stato di arresto un 17enne del posto.
Il giovane, è stato sorpreso per le vie cittadine mentre era intento a cedere dello stupefacente a due assuntori.
 Alla vista dei militari ha cercato di eludere il controllo, ma è stato comunque bloccato e trovato in possesso di varie dosi di stupefacente per un totale di 2 grammi di cocaina,3 di eroina e 3 di marijuana.
Tratto in stato di arresto per spaccio e detenzione di stupefacenti, dopo le formalità di rito è stato condotto presso il Centro di Prima Accoglienza di Taranto, come disposto dal magistrato di turno.

http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2014/ginosa-sorpreso-a-spacciare-droga-nei-guai-minorenne-foto/#.UvipR1gKQ9s.facebook

Ginosa, tenta furto in appartamento: arrestato minore. In casa rinvenuta refurtiva (del 07 Febbraio 2014).
GINOSA – Nella tarda serata di ieri, i militari della Stazione di Ginosa nel corso dei normali servizi di controllo e vigilanza del territorio volti a prevenire e reprimere la commissione di reati contro il patrimonio, hanno sorpreso e tratto in stato di arresto un 17enne, resosi responsabile di un tentativo di furto in un’abitazione in via Caduti di Nassirya. 
Il giovane, che aveva tentato di accedere nell’appartamento dalla porta d’ingresso e successivamente di scardinare la finestra del bagno, è stato messo in fuga dall’arrivo del proprietario, che subito ha informato i carabinieri, fornendo loro una descrizione del ragazzo.
I militari hanno rintracciato il soggetto poco dopo in pieno centro.
La successiva perquisizione domiciliare nei confronti del giovane ha inoltre consentito di rinvenire attrezzatura varia e parti di computer risultati asportati nel mese di novembre scorso dall’Istituto Comprensivo “S.G. Bosco”.
La refurtiva, del valore di circa 1.000 euro, è stata sottoposta a sequestro e in parte riconosciuta dal dirigente scolastico del predetto istituto.
Il minore è stato quindi tratto in stato di arresto in flagranza di reato per tentato furto in abitazione, ma dovrà anche rispondere di ricettazione.
Sono in corso accertamenti per identificare eventuali complici responsabili del furto e dei danneggiamenti compiuti all’interno della scuola.
Il minore è stato condotto presso il Centro di Prima Accoglienza di Taranto, come disposto dal magistrato di turno.
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2014/ginosa-tenta-furto-in-appartamento-arrestato-minore-in-casa-rinvenuta-refurtiva-foto/

Ginosa, crolla palazzo: salve 4 persone (del 21 Gennaio 2014).
GINOSA – Quattro persone sono riuscite a mettersi in salvo prima del crollo di una palazzina avvenuto nel primo pomeriggio di oggi in via Matrice, sul costone della gravina di Ginosa.
Pare si fossero recate nell’appartamento che avevano lasciato nel dicembre scorso perchè non era in condizioni di sicurezza per recuperare alcuni oggetti, quando è scoppiata la conduttura dell’acqua.
I 4 hanno avvertito degli scricchiolii e sono usciti prima che venisse giù il solaio. Sul posto vigili del fuoco e tecnici comunali.

http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2014/ginosa-crolla-palazzo-salve-4-persone/#.Ut6Fm5wiIYh.facebook

Ginosa Marina, mandato di cattura europeo: arrestato 26enne (del 15 Gennaio 2014).
MARINA DI GINOSA – Nelle scorse ore i militari della Stazione di Marina di Ginosa, nel corso di un servizio predisposto per il controllo del territorio, hanno proceduto all’arresto di un cittadino rumeno colpito da una condanna emessa nel suo paese d’origine.
I militari, avuta la segnalazione della presenza nella località balneare di uno straniero non residente, si sono attivati immediatamente al fine di rintracciarlo.
Le ricerche effettuate hanno consentito di rintracciare nelle campagne della località Stornara S.C., 26enne, originario della Romania.
Da un controllo della banca dati è emerso che nei suoi confronti era stato emesso un provvedimento di cattura europeo del Tribunale di Buhusi (Romania), dovendo scontare una pena di due anni e due mesi di reclusione per tentata rapina e violazione di domicilio, reati commessi nel suo Paese di origine nel 2012.
Nei confronti del predetto si sono aperte le porte della casa circondariale di Taranto dove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per essere successivamente estradato nel paese d’origine.

http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2014/ginosa-marina-mandato-di-cattura-europeo-arrestato-26enne/ 
Ginosa, sventato furto di pannelli fotovoltaici (del 12 Gennaio 2014).
GINOSA – Nella notte appena trascorsa, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Castellaneta, unitamente a quelli della Stazione di Ginosa, nel corso dei normali servizi di controllo e vigilanza del territorio sono riusciti a sventare un furto di pannelli fotovoltaici in c.da Ricciardi di Ginosa.
Il personale del locale Istituto di Vigilanza Metronotte ha segnalato un furto dei preziosi pannelli all’interno di un campo fotovoltaico. Subito giunte sul posto, le pattuglie del NOR e delle Stazioni di Ginosa e Palagianello hanno rinvenuto la refurtiva e i mezzi abbandonati dai malviventi che, probabilmente vistisi scoperti, hanno subito deciso di scappare a piedi per le campagne limitrofe.
Difatti, sono stati recuperati un Fiat Scudo con all’interno circa 130 pannelli e una Fiat Punto. I mezzi erano stati rubati pochi giorni fa, il primo in provincia di Cosenza, mentre il secondo in provincia di Avellino.
Sono in corso gli accertamenti tecnici del caso sui mezzi al fine di reperire tracce o elementi utili per risalire all’identificazione degli autori. I pannelli sono stati restituiti alla ditta proprietaria, che si è riservata di comunicare al più presto i danni arrecati.
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2014/ginosa-sventato-furto-di-pannelli-fotovoltaici-foto/ 
Ginosa, viola i domiciliari: arrestato 22enne (del 11 Gennaio 2014).
GINOSA – Nella nottata appena trascorsa, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno arrestato un 22enne marocchino per evasione dagli arresti domiciliari.
Durante i servizi di pattugliamento del territorio di Ginosa, incrementati in particolare nelle ore serali e notturne al fine di prevenire e reprimere la commissione di reati in genere, la pattuglia del Radiomobile ha notato il giovane straniero passeggiare lungo via Matteotti.
Subito riconosciuto dai militari, il ragazzo è stato bloccato per i dovuti accertamenti.
Una volta avuta conferma della violazione commessa dallo stesso, è stato quindi tratto in arresto e tradotto presso la casa circondariale di Taranto dove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Il marocchino un mese fa era stato sottoposto ai domiciliari in quanto nei suoi confronti furono raccolti elementi tali da ritenerlo autore unitamente ad altri suoi connazionali di una rapina consumata ai danni di un ragazzo romeno.
In quella circostanza, la notte del 5 settembre 2013, la vittima dopo essere stata picchiata, venne rapinata della somma di euro 96 mentre camminava per strada.

http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2014/ginosa-viola-i-domiciliari-arrestato-22enne/#.UtEZkO8FGC8.facebook  
Ginosa: ubriachi, se le danno di santa ragione. Tre arresti per rissa (del 08 Gennaio 2014).
GINOSA – Rissa ieri sera a Ginosa
Intorno alle 22 è giunta al  112 la segnalazione di una lite in corso fra alcuni stranieri in via Umberto I. Immediato l’intervento delle pattuglie impegnate in servizi di prevenzione e repressione dei reati in genere e in particolare di quelli contro il patrimonio.
I militari della locale Stazione Carabinieri e dell’Aliquota Operativa di Castellaneta presenti in loco sono riusciti con non poche difficoltà a calmare gli animi e a identificare i soggetti.
Si trattava di tre rumeni, tra l’altro in stato di ebbrezza. I motivi che li avrebbero spinti ad arrivare alle mani sarebbero alquanto futili.
Successivamente gli stranieri sono stati sottoposti alle necessarie cure mediche.
I tre, braccianti agricoli residenti a Ginosa, di età compresa fra i 28 e i 34 anni, sono stati arrestati per rissa aggravata e trattenuti nelle camere di sicurezza, in attesa del rito direttissimo previsto per la mattinata odierna presso il Tribunale di Taranto.
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2014/ginosa-ubriachi-se-le-danno-di-santa-ragione-tre-arresti-per-rissa/ Ginosa Marina, sventato furto pannelli fotovoltaici (del 02 Gennaio 2014).
MARINA DI GINOSA – I carabinieri della Stazione di Marina di Ginosa nel corso di servizi di controllo e vigilanza del territorio sono riusciti a sventare il furto di pannelli fotovoltaici in c.da Ricciardi.
Alle ore 22.30 circa di ieri in località Girifalco, militari della locale Stazione, su segnalazione del personale dell’Istituto di Vigilanza “Metronotte’’, hanno notato un furgone sospetto marca Iveco transitare.
Invertito il senso di marcia, i due occupanti hanno svoltato per una strada rurale che conduce a c.da Lama di Pozzo, abbandonando subito dopo il mezzo, per poi  dileguarsi a piedi per le campagne circostanti.
I primi accertamenti hanno permesso di appurare che il mezzo era stato asportato il 23 dicembre scorso in provincia di Potenza. Al suo interno invece sono stati rinvenuti circa 165 pannelli fotovoltaici risultati da poco asportati in un campo di via Ricciardi. Il mezzo e i pannelli sono stati sottoposti a sequestro in attesa di effettuare accertamenti tecnici più accurati. Sono in corso indagini al fine di indentificare gli autori della predetta azione delittuosa.
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2014/ginosa-marina-sventato-furto-pannelli-fotovoltaici-foto/#.UsVP6OxSWUF.facebook 
Ginosa, sequestrarono e rapinarono imprenditore: arrestata coppia (del 23 Dicembre 2013).
MATERA – Erano ricercati dallo scorso mese di ottobre due fidanzati romeni di 28 anni, senza fissa dimora, accusati di aver rapinato e sequestrato un imprenditore di 65 anni a Ginosa.
Sono stati arrestati ieri a Matera, dopo che un carabiniere del Nucleo Radiomobile fuori servizio li ha riconosciuti mentre chiedevano l’elemosina davanti a una chiesa della zona Nord della città lucana.
Dopo l’alluvione dello scorso ottobre, i malviventi avevano chiesto aiuto all’anziano, che li aveva anche ospitati in casa sua. La vittima fu picchiata e imbavagliata dalla coppia, che riuscì a rubare circa 700 euro.



http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2013/ginosa-sequestrarono-e-rapinarono-imprenditore-arrestata-coppia/#.UrglJazkoiU.facebook

Controlli CC sabato notte: denunce a Ginosa e Laterza (del 22 Dicembre 2013).
CASTELLANETA – La scorsa notte i carabinieri della Compagnia di Castellaneta hanno effettuato un servizio straordinario di prevenzione e repressione dei reati in genere, finalizzato in particolare al contrasto del consumo delle sostanze stupefacenti e all’accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale.
Il dispositivo, che ha privilegiato le arterie stradali ritenute più pericolose e alcuni punti considerati particolarmente a rischio, ha consentito ai militari della Stazione di Laterza di denunciare alla Procura della Repubblica di Taranto due soggetti, entrambi pregiudicati: un 36enne, in quanto sorpreso alla guida senza patente, e un 22enne per violazione obblighi di custodia.
I carabinieri della Stazione di Ginosa, invece, hanno denunciato per ricettazione un pregiudicato 29enne, in quanto trovato in possesso di un motozappa risultato oggetto di furto.
I carabinieri dell’Aliquota Operativa hanno segnalato alla Prefettura quattro soggetti, quali assuntori di sostanze stupefacenti, trovati complessivamente in possesso di 4 grammi di eroina ed uno di cocaina, debitamente sequestrati.
Nel medesimo contesto operativo, sono stati controllati tre esercizi commerciali con successiva intimazione a produrre documentazione amministrativa, senza contestare alcuna violazione.

http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2013/controlli-cc-sabato-notte-denunce-a-ginosa-e-laterza/#.UrbQplEMd9o.facebook 
Ginosa Marina, armato di coltello semina il panico in strada: arrestato 36enne (del 10 Dicembre 2013).
MARINA DI GINOSA – Ieri sera i militari della Stazione Carabinieri di Marina di Ginosa hanno tratto in arresto R.G., 36enne del posto, per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento aggravato.
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2013/ginosa-marina-armato-di-coltello-semina-il-panico-in-strada-arrestato-36enne-foto/

Tragedia a Ginosa, uomo muore schiacciato da carrello (del 26 Novembre 2013).
GINOSA – Tragedia stamattina a Ginosa. Un uomo è morto schiacciato da un carrello appendice.
Si tratta di Vincenzo Carrozza. A quanto pare il 55enne stava  svolgendo alcuni servizi presso l’abitazione della madre, sita in via Matera, quando è stato travolto dal rimorchio posizionato in discesa.
A dare l’allarme proprio il genitore. Sul posto carabinieri della locale stazione e sanitari del 118. Il malcapitato sarebbe deceduto sul colpo.
Buono, meno coglioni in meno in questo paese di merda. Anche se avrei preferito che ci fossero più morti, tra carabinieri, vigili urbani, assessori, consiglieri, Casa Pound, l'ARCI, Net-unoTv, Piazzanews, CANTORE, SASSI, PASTORE, PUPINO e tanta altri coglioni incivili e "cap vierd".

http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2013/tragedia-a-ginosa-uomo-muore-schiacciato-da-carrello/#.UpTWUNnZ7sc.facebook
Ginosa, rapina aggravata e lesioni personali: arrestato 21enne (del 19 Novembre 2013).
GINOSA – Nei giorni scorsi, durante i servizi di controllo del territorio, i carabinieri della Stazione di Ginosa hanno tratto in arresto, in esecuzione di un ordine di custodia cautelare emesso dal Tribunale di Taranto, un bracciante agricolo di 21 anni.
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2013/ginosa-rapina-aggravata-e-lesioni-personali-arrestato-21enne/#.Uos_lnHE-eg.facebook  
Controlli CC Ginosa: tre denunce (del 16 Novembre 2013).
GINOSA – I carabinieri della Compagnia di Castellaneta hanno effettuato nella giornata di ieri e nella nottata appena trascorsa uno straordinario servizio di controllo nel territorio nell’agro di Ginosa.
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2013/controlli-cc-ginosa-tre-denunce/#.UodJzw80DXM.facebook

Ginosa, in fiamme giostra nella notte (del 05 Ottobre 2013).
Incendio nella notte a Ginosa in Piazza Padre Pio, area in cui sostano giostre e giostrai giunti in occasione delle feste patronali. Le fiamme hanno avvolto il brucomela.
Il rogo, scoppiato intorno alle 3 del mattino, ha distrutto almeno sei vagoni. Stando ai primi rilievi effettuati da forze dell’ordine e vigili del fuoco, si tratterebbe di un gesto doloso.
brucomela
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2013/ginosa-in-fiamme-giostra-nella-notte/

Ginosa Marina, rissa aggravata: 5 arresti e un ferito (del 01 Ottobre 2013).
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2013/ginosa-marina-rissa-aggravata-5-arresti-e-un-ferito-foto/
Ginosa Marina, fugge da comunità terapeutica: arrestato per evasione (del 28 Settembre 2013).
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2013/ginosa-marina-fugge-da-comunita-terapeutica-arrestato-per-evasione/ 
Ginosa, ruba computer: nei guai minorenne (del 24 Settembre 2013).
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2013/ginosa-ruba-computer-nei-guai-minorenne/
Castellaneta Marina, minaccia proprietaria di casa: arrestato 23enne per violazione di domicilio (del 13 Settembre 2013).
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2013/castellaneta-marina-minaccia-proprietaria-di-casa-arrestato-23enne-per-violazione-di-domicilio/#.UjLmrwgdoKQ.facebook

Controlli antidroga CC tra Ginosa Marina e Castellaneta: 4 arresti. (del 09 Settembre 2013).
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2013/controlli-antidroga-cc-tra-ginosa-marina-e-castellaneta-4-arresti-foto/#.Ui20xzTGNRI.facebook

Ginosa, vende droga a minorenni: arrestato pusher 23enne (del 06 Settembre 2013).
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2013/ginosa-vende-droga-a-minorenni-arrestato-pusher-23enne/#.UimrifGIcEA.facebook

Ginosa, intercettati due trattori rubati (del 04 Settembre 2013).
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2013/ginosa-intercettati-due-trattori-rubati-foto/#.Uic62Xg_49Q.facebook
Ginosa Marina, mandato di cattura europeo: arrestato latitante (del 28 Agosto 2013).
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2013/ginosa-marina-mandato-di-cattura-europeo-arrestato-latitante/#.Uh4rncaQWO8.facebook
Ginosa Marina, pineta in fiamme: incendio domato (del 19 Agosto 2013).
Guardacaso la dove si parcheggiano con le macchine, dove gli incivili fanno picnic e quant'altro, però c'è da dire al sig. Leonardo GALANTE, che non ce solo la pineta Pineta Regina da tutelare o proteggere a Marina di Ginosa, ci sono altre altre pinete nel territorio di Ginosa e la pineta dopo il fiume segnalata già da giugno è stata presa di mira dai piromani con questa 3 volte, che cacchio di consigliere sei all'Ambiente e al Turismo.
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2013/ginosa-marina-pineta-in-fiamme-incendio-domato-foto/
Ginosa, punta fucile contro uomo e tenta di aggredire CC: arrestato 62enne (del 16 Agosto 2013).
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2013/ginosa-punta-fucile-contro-uomo-e-tenta-di-aggredire-cc-arrestato-62enne/#.Ug5LAYFv6w0.facebook
Controlli GdF sul territorio ionico: sequestri e denunce (del 01 Agosto 2013).
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2013/controlli-gdf-sul-territorio-ionico-sequestri-e-denunce/#.UfoiODuaA4w.facebook
Ginosa, sorpresi a rubare due quintali di ferro: arrestati due giovani (del 25 Luglio 2013).
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2013/ginosa-sorpresi-a-rubare-due-quintali-di-ferro-arrestati-due-giovani/
Ginosa Marina, droga e munizioni da guerra in casa: arrestato 21enne. (del 09 Luglio 2013).
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2013/ginosa-marina-droga-e-munizioni-da-guerra-in-casa-arrestato-21enne/#.UdvyF2bnLN8.facebook
Ginosa, beccati in piazza con la droga: arrestati due giovani incensurati (del 07 Luglio 2013).
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2013/ginosa-beccati-in-piazza-con-la-droga-arrestati-due-giovani-incensurati/#.UdlZu84PZ1Q.facebook
Abusivismo commerciale, controlli GdF a Taranto, Ginosa e Laterza: sequestri e denunce (del 06 Luglio 2013).
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2013/abusivismo-commerciale-controlli-gdf-a-taranto-ginosa-e-laterza-sequestri-e-denunce/#.UdfpyUO298A.facebook
Ginosa, GdF sequestra piantagione di marijuana. FOTO (del 05 Luglio 2013).
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2013/ginosa-gdf-sequestra-piantagione-di-marijuana-foto/
Fisco, controlli GdF da Ginosa Marina a San Pietro in Bevagna: contestate 20 violazioni (del 29 Aprile 2013).
http://taranto.ilquotidianoitaliano.it/2013/fisco-controlli-gdf-da-ginosa-marina-a-san-pietro-in-bevagna-contestate-20-violazioni/
Da il giornale on-line "CorrieredelGiorno.com"
Ginosa, scoperta evasione da 9 milioni di euro dalla GdF di Castellaneta (del 23 Gennaio 2012).
http://www.corrieredelgiorno.com/2012/01/23/ginosa-scoperta-evasione-da-9-milioni-di-euro-dalla-gdf-di-castellaneta-81814/
Da il giornale on-line "Notizie.tiscali.it"
False polizze assicurative, GdF scopre truffa a Ginosa Scoperto un sodalizio criminoso composto da stranieri (del 04 Novembre 2011).
http://notizie.tiscali.it/regioni/puglia/articoli/11/11/04/tarantogdf.html
Da "Studio100.it"
Controlli GDF in Centri Scommesse a Ginosa e Mottola: Irregolarita' e Denunce 
#cronaca #taranto http://t.co/d7pV8ivQ
 
Da "Corrado Cenci", pagina di FB (del 07 Gennaio 2014).
Furti continui a Ginosa (Ta) Art.della Gazzetta del mezzogiorno del 07-01-2013.
Mi permetto di postarlo su Fb per varie ragioni in quanto Miroglino,per solidarietà ad alcuni miei colleghi della Miroglio di recente derubati e anche perchè anch'io 3-4 anni fa ho subito un furto a casa,dove quel po di oro che avevo ricordi del battesimo ecc. sono stati portati via,il fenomeno va combattuto considerando che sono anni che non siamo più tranquilli.
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=629271523801622&set=a.108318469230266.11933.100001563406843&type=1&theater

Da "Io sono Ginosino", pagina di FB 
COMUNICAZIONE (del 11 Febbraio 2014).
#Ginosa 11-02-2014
Ne volete un'altra? 2 secondi fa, ho cacciato 3 ragazzi che giocavano con i cocci della targa, abbandonata sulla piazza IV Novembre. Ho fotografato ed ho intimato loro che stavo per chiamare le forze dell'ordine, alle quali avrei mostrato quanto fotografato. Soddisfatto momentaneamnete, di aver fatto da sentinella alla memoria. PS: qualcuno pochi giorni fa, aveva detto che i ginosini sono menefreghisti..omertosi. E' vero, intorno c'era tanta gente che faceva finta di nulla. Io mi sono esposto e lo rifarei nuovamente! Non smettiamo mai di difendere il nostro patrimonio!


https://www.facebook.com/111770425510193/photos/a.114306618589907.12516.111770425510193/698281090192454/?type=1&theater

https://www.facebook.com/pages/IO-SONO-GINOSINO/111770425510193?fref=ts COMUNICAZIONE (del 08 Settembre 2013).
LA NOTTE PER I RESIDENTI IN VIA CIALDINI è STATA NERA, NERA, SENZA CHIUDERE OCCHIO! ... SONO ANCORA PREOCCUPATI PER L'INCIDENTE SUCCESSO IERI SERA .. UN ANZIANA DICEVA: SE PASSAVA QUALCUNO/A IN QUEL MOMENTO, SAREBBE STATO INVESTITO SENZA SCAMPO.
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=622557894431441&set=a.114306618589907.12516.111770425510193&type=1&theater 
https://www.facebook.com/pages/IO-SONO-GINOSINO/111770425510193?hc_location=stream
Da "Io sono Ginosino", pagina di FB (del 04 Settembre 2013).
https://www.facebook.com/pages/IO-SONO-GINOSINO/111770425510193

Da il giornale on-line "ViviCastellaneta.it"
GUIDA SENZA PATENTE: DENUNCIATO 25ENNE DI CASTELLANETA (del 24 Novembre 2013).
http://www.vivicastellaneta.it/notizie/item/2100-guida-senza-patente-denunciato-25enne-di-castellaneta

GINOSA MARINA, BOTTE DA ORBI: 5 STRANIERI ARRESTATI (del 01 Ottobre 2013).
A PASSEGGIO PER GINOSA MA ERA AI DOMICILIARI: ARRESTATO (del 04 Settembre 2013).
http://www.vivicastellaneta.it/notizie/item/1688-a-passeggio-per-ginosa-ma-era-ai-domiciliari-fermato-dai-cc#.UictyWuuS8U.facebook

https://www.facebook.com/ViviCastellaneta?hc_location=stream
Ginosa: Rubano Ferro, Arrestati Due Giovani (del 25 Luglio 2013). 
Tributi, il Comune chiede aiuto all’Esterno (del 14 Giugno 2013).
http://www.vivicastellaneta.it/notizie/item/1217-tributi-il-comune-chiede-aiuto-all-esterno

Da "Lista Inglese", pagina di FB (del 05 Settembre 2013).
L'ALLARME SULLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI IGIENE URBANA E SUI MANCATI ADEMPIMENTI LO AVEVAMO GIA' LANCIATO A SETTEMBRE 2012. PRIMA DI DARE DELL'INCIVILE A QUALCUNO, ANALIZZIAMO LA CIVILTA' E COMPETENZA DI CHI DOVREBBE GARANTIRE UN VALIDO E ADEGUATO SERVIZIO — con Massimo Castria, Mimmo Ribecco, Antonio Pupino, Marco Galante, Gino Galante, Enzo Candela, Nicola Pupino, Enzo Giannico e Cosimo Conte
Un servizio video di Net-unoTv
https://www.facebook.com/photo.php?v=188166931363782&set=vb.100005114281583&type=2&theater

Da "Enzo Giannico" e "Partito Democratico Marina di Ginosa" su "Liberi di Cambiare", "Aggregazione Marinese", e "Partito Democratico - Marina di Ginosa TA", pagine di FB
i problemi se non li risolvi si aggravano (del 19 Novembre 2013).
il 2 luglio 2013 ho presentato una interrogazione sui problemi di via verdi a Marina di Ginosa. Oltre a non aver mai avuto risposta dal Sindaco, cosa normale: lui non risponde mai sui problemi che gli vengono posti. La situazione su quella strada si sta aggravando: il manto stradale è del tutto disconnesso e la pubblica illuminazione da un mese non si accende.
Enzo Giannico


https://www.facebook.com/enzo.giannico.9?hc_location=stream
https://www.facebook.com/groups/202317623140138/630038167034746/?notif_t=group_activity
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=667488076604600&set=a.428710857148991.95299.428672937152783&type=1&theater 
https://www.facebook.com/groups/liberidicambiare/577679538951961/?notif_t=group_activity 
https://www.facebook.com/groups/248859451887514/451869884919802/?notif_t=group_activity
https://www.facebook.com/pdmarinadiginosa

Da "Enzo Giannico" e "Partito Democratico - Marina di Ginosa" su Diario di "Stefano Giove", pagine di FB (del 05 Settembre 2013).
A tutti dovrebbe esser consentito visitare i beni pubblici, da noi succede che bisogna chiedere il permesso ai privati. È la conseguenza di quando il potere pubblico china la testa agli interessi privati
https://www.facebook.com/enzo.giannico.9
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=631041226915952&set=a.631041183582623.1073741827.428672937152783&type=1&theater
https://www.facebook.com/groups/248859451887514/419415601498564/?notif_t=group_activity
Da "Enzo Giannico" e "Partito Democratico Marina di Ginosa" su "Liberi di Cambiare" e "Aggregazione Marinese", pagine di FB (del 30 Agosto 2013).
La Giunta Regionale il 2 Agosto 2013 ha approvato il nuovo Piano Paesaggistico Territoriale della Regione Puglia,uno strumento determinante per lo sviluppo del territorio pugliese.
L’obiettivo del Piano è:costruire regole condivise di trasformazione del territorio che consentano di mantenerne e svilupparne l’identità,
i valori e le peculiarità territoriali, e capace di elevare la qualità ecologica, paesaggistica e insediativa.
Tra i vari allegati al Piano c'è uno denominato "arco jonico". a pag. 46 e 47 vengono riportati questi concetti:"...Il torrente Galaso prende origine da risorgive carsiche e dall’ acqua di scolo proveniente dalle campagne circostanti. Nell’ultimo tratto, dopo aver costeggiato l’omonima strada perpendicolare alla costa, raccoglie le acque di un’ulteriore risorgiva, così da alimentare notevolmente la sua portata. Il Bradano scorre in territorio pugliese per una decina di chilometri, solo nel tratto finale, e presenta una foce molto pronunciata rispetto alla linea di riva a causa del notevole apporto solido proveniente dall’interno. La vecchia foce si trova poco più ad est e corrisponde al lago di Salinella, una modesta depressione intradunale, circondata da una vistosa pineta demaniale piantata sulle dune nella prima metà del secolo scorso. La storia della bonifica di quest’area umida, dove presumibilmente si produceva sale, ha origine nel 1811, per volere di Murat. I lavori furono completati nel 1845 con la realizzazione di un lungo canale collettore, che raccoglieva le acque di altri canali di drenaggio secondari. Non lontano dal lago di Salinella insistono i ruderi colonizzati dalla macchia mediterranea di Torre Mattoni. Questa fa parte di un sistema di torri costiere di difesa
(torre Lato, Marinella, Mancini), poste in comunicazione visiva con altre torri presenti nell’ immediato entroterra, a qualche chilometro dalla costa..."..."Le operazioni di bonifica non hanno permesso solo
il rilancio dell’agricoltura, ma hanno anche favorito, a partire dal dopoguerra,la costruzione di insediamenti costieri di tipo turistico, localizzati in molti casi presso le stazioni ferroviarie preesistenti (Marina di Ginosa,Riva dei Tessali, Castellaneta Marina, Chiatona, Lido Azzurro)"...
"...I valori di questo paesaggio sono soprattutto naturalistici e riguardano,in primo luogo, i grandi areali di bosco di pino e tutte le aree di foce dei corsi d’acque che discendono verso il mare dalle alture circostanti, formando un sistema a pettine perpendicolare alla costa"...
"...Tra le principali criticità che gravano sul paesaggio ionico-tarantino sono da annoverarsi tutte le tipologie di occupazione antropica della fascia costiera pugliese: aree a destinazione turistica, seconde case, infrastrutture stradali, impianti, aree a servizi , etc. Seppur non presenti in maniera massiccia, tutte queste strutture contribuiscono a frammentare la naturale continuità ecologica dell’ecotono costiero, ad incrementare le condizioni di rischio idraulico nei pressi delle foci dei corsi d’acqua, e a impattare pesantemente sulla qualità paesaggistica dei luoghi. Nonostante la presenza del vincolo paesaggistico, negli ultimi decenni l’industria edilizia illegale è stata fiorente, depositando sul territorio una gran quantità di edifici e di piattaforme turistico-residenziali-ricettive..."
"...Non cambia di molto la situazione a Marina di Ginosa e Marina di Castellaneta che, sebbene siano da annoverarsi tra i primi nuclei turistici sorti in questo tratto costiero, si presentano tuttora come insediamenti turistici di scarsa qualità edilizia e urbana.
In generale, il turismo praticato nell’arco ionico-metapontino mostra uno scarso dinamismo, ha un carattere prevalentemente monofunzionale e stagionale ed è legato unicamente allo sfruttamento della risorsa mare nei mesi estivi. I visitatori provengono soprattutto da Taranto, da Matera e dai centri murgiani, oppure sono emigranti in visita estiva. Si tratta, dunque, di un turismo essenzialmente locale, che si serve di abitazioni estive in proprietà o in affitto oppure di campeggi attrezzati. I tentativi imprenditoriali degli ultimi anni tesi ad ampliare l’offerta turistica locale hanno puntato soprattutto sulla costruzione di vere e proprie enclave di lusso per il tempo libero che puntano ad attirare turisti di fascia medio-alta (complesso di Nova Yardinia, campo da golf a 36 buche Riva dei Tessali Golf Club). Si tratta di piattaforme turistiche contraddistinte da marcati caratteri di esclusività, che le rendono ancora più aliene rispetto ad un paesaggio piuttosto trascurato.Il ritardo nello sviluppo turistico se, da un lato, ha preservato dalla cementificazione
ampi tratti di costa, dall’altro lato, coincide anche con la mancanza di cura del paesaggio naturale, specie delle pinete, spesso piene di rifiuti e colpite da incendi dolosi"
RIUSCIREMO AD APRIRE UN DIBATTITO E DARE UN CONTRIBUTO POSITIVO AL CONFRONTO CHE SI APRIRA' IN CONSIGLIO REGIONALE?
https://www.facebook.com/enzo.giannico.9?hc_location=stream
https://www.facebook.com/groups/liberidicambiare/540072622712653/?notif_t=group_activity
https://www.facebook.com/pdmarinadiginosa/posts/628556497164425
https://www.facebook.com/groups/202317623140138/589637164408180/?notif_t=group_activity
Da "Enzo Giannico" e "Partito Democratico Marina di Ginosa" su "Liberi di Cambiare", pagine di FB (del 29 Agosto 2013).
L'estate sta finendo...
Ormai su viale Trieste, porta d'ingresso a Marina di Ginosa, non si può più transitare.dal bivio 106 all'incrocio di 'Piccenna' la strada è impraticabile. Speriamo riprendano subito i lavori.
https://www.facebook.com/enzo.giannico.9?hc_location=stream
https://www.facebook.com/groups/liberidicambiare/539623066090942/?notif_t=group_activity
https://www.facebook.com/pdmarinadiginosa/posts/627960437224031
Da "Enzo Giannico" e "Partito Democratico Marina di Ginosa" su "Liberi di Cambiare" e "Stefano Giove", pagine di FB (del 27 Agosto 2013).
Ginosa: l'efficientissima Amministrazione De Palma delibera altri € 4450 al mediocre cartellone culturale turistico della estate 2013. il giorno 20 di Agosto eravamo ad una spesa di € 44900, oggi giungiamo a € 49350. C'è da dire che per i rifiuti han dormito per 2 mesi. Invece, per distribuire finanziamenti a pioggia, sono molto veloci. Con quale utilità sociale e culturale della comunità?
https://www.facebook.com/groups/liberidicambiare/538854559501126/?notif_t=group_activity
https://www.facebook.com/pdmarinadiginosa/posts/627051570648251
https://www.facebook.com/stefano.giove1
Da "Enzo Giannico" tramite "Net-unoTv WebTelevision", pagina FB (del 26 Agosto 2013).
il 31 Agosto a Ginosa si tiene quest'appuntamento inserito nel cartellone estivo. Due rilievi sperando ci saranno mai delle risposte adeguate:
1) sul cartellone estivo era previsto a piazza Marconi ora invece si farà lungo la strada che porta alla Chiesa Madre;
2) la delibera di giunta sulla programmazione culturale assegnava alla Pro loco di Ginosa il contributo di € 2.000 per questo evento, invece i comunicati stampa oggi dicono che l'organizza l'associazione Articolo 9.
Più di qualcosa non torna...

Ricordo che l'ass. "Articolo 9" è di Giambattista SASSI, si proprio quello che gestisce il bar "Lo Spillo" difronte alla Chiesa Madre; l'Agenzia "CTR Viaggi" su via Roma, che fa "l'Archeologo" con Studio a casa sua, ed escursionista a pagamento (molto caro), per il Centro Storico e gravina (ricordo per gli sprovveduti, che la "Regione Puglia" pretende dagli escursionisti, che per stare in regola devono essere in possesso di Patentino senza di quello la persona in oggetto puo' essere denunciata e durante le escursioni ci vogliono 2 persone che devono giudare il gruppo una all'inizio e l'altra alla fine sempre per legge); ha un terreno di sua proprietà adibito a bar, giochi per bambini, panche per ristorazione ecc., guardacaso difronte agli scavi del ritrovamento dell'Acquedotto Romano (reso visibile e aperto al pubblico dal settembre del 2012), vicino Casa Famiglia e Chiesa Madonna D'Attoli, accedendo da una stradina sterrata alla fine della recinzione a scendere verso Marina di Ginosa (TA) sulla destra, dalla ex SS580. Ed infine "delegato" (grazie a l'ex ass. alla Cultura BRADASCIO che era la pedina, ma SASSI era legato direttamente all'ex sindaco MONTANARO e DI CANIO e ora è socio con CASSANO e Piero DI CANIO (odontotecnico), che Sassi spaccia per Speleologo oltre che per Guida Turistica in gravina e tutti e 2 si stanno aggiustando la case vecchie e abbandonate con affaccio in gravina, vicino la Chiesa Madre) e non Direttore del "Museo Civico Parasceve" (finto museo), su Corso Vittorio Emanuele II°, affianco la Chiesa Santi Medici e difronte a P.zza Plebiscito. Questo potere di tenere aperto il "Museo che non c'é" (a suo piacimento), perchè non adeguato alle norme vigenti dalla Regione e dallo Stato, gli ha permesso a Sassi, di  approfittarsene di questo potere, tanto da incamerare soldi dalle associazioni, che ogni anno hanno avuto bisogno della struttura per fare le mostre al suo interno.
 
Aggiungo al commento di  Adriana Pignataro: "un modo perfetto per valorizzare e vivere il Centro Storico di Ginosa". "e arricchisce il portafoglio", di SASSI e Company i quali incasseranno soldi per le bevande ed altro al Bar "Lo Spillo" (difronte Chiesa Madre), la pubblicità della sua Agenzia Turistica "CTR Viaggi" su via Roma e con lo striscione appeso d'avanti alla Chiesa Madre oltre che all'interno del bar, ed infine come presidente dell'Ass. "Articolo 9", e come membro anche dei "Lions di Ginosa", per aver organizzato i 2 eventi d'avanti al piazzale della Chiesa Madre, incasseranno ben € 2.000 a testa per le 2 serate.
Evviva i furbi di questo paese, alla faccia di questo paese di Merda e dei ginosini, fessi e ignoranti.
Da "Enzo Giannico" su "Liberi di Cambiare" e "Stefano Giove", pagine di FB (del 26 Agosto 2013).
Marina di Ginosa: ieri sera il cartellone estivo proponeva, su piazza S.PIO, la cover band di Jovanotti. Chi era presente ha anche apprezzato il concerto. Il Comune ha dato € 700 all'associazione Carnevale Marinese per organizzare la serata. Ma l'associazione ieri non era presente, non ha pubblicizzato la serata, non ha fatto girare nulla su FB, come invece ha fatto in altre occasioni. IN POCHE PAROLE SI E' DISINTERESSATA DELL'EVENTO. L' associazione, che ha definito il Sindaco il loro "PADRINO", ha dato ancora una volta l'esempio di come, avvolte, la società civile è peggiore della società politica. Zero autonomia politica e culturale, ma solo braccio armato di qualche politicante. La serata di ieri sera ha confermato che l'Amministrazione usa le associazioni, amiche, solo per far transitare soldi pubblici per pagare i gruppi musicali o la propaganda di immagine di una Amministrazione screditata
https://www.facebook.com/groups/liberidicambiare/538574439529138/?notif_t=group_activity
https://www.facebook.com/stefano.giove1
Da "Enzo Giannico" da "Liberi di Cambiare", pagina di FB (del 23 Agosto 2013).
riporto cose un po vecchiotte quasi di un anno, ma che non ha mai ricevuto risposta: 
1) http://ginosanews.blogspot.com/2013/05/marina-di-ginosa-villaggio-della-salute.html 
2) http://ginosanews.blogspot.com/2012/09/marina-di-ginosa-lago-salinella-e-torre.html?spref=fb 
3) http://net-unotv.com/index.php/marina-di-ginosa-20set-conferenza-stampa-di-pd-e-lista-inglese-sul-tema-beni-comuni-privati
4) https://www.facebook.com/notes/partito-democratico-marina-di-ginosa/conferenza-stampa-22092012-beni-comuni-privati/474034122616664
buona lettura e speriamo di ricevere nuove notizie
http://ginosanews.blogspot.it/2013/05/marina-di-ginosa-villaggio-della-salute.html
https://www.facebook.com/groups/liberidicambiare/536934709693111/?comment_id=537143099672272&notif_t=group_comment
Da "Enzo Giannico" da "Aggregazione Marinese", pagine di FB (del 23 Agosto 2013). 
La comunità di Ginosa è allo sbando,grazie all'efficiente amministrazione De Palma. Questa sera in Marina di Ginosa nemmeno un vigile. In zona ZTL di viale Jonio erano anche parcheggiate auto, senza nessuno che ha rilevato l'infrazione
https://www.facebook.com/groups/202317623140138/586361871402376/?notif_t=group_activity
Da "Enzo Giannico" e "Liberi di Cambiare", pagine di FB (del 20 Agosto 2013).
Ginosa: l'efficientissima Amministrazione De Palma approva il 24 luglio 2013 il cartellone culturale-turistico della stagione estiva 2013, prevedendo di spendere € 28.700 + le spese varie per SIAE, SERVICE ecc, che fin ora si aggirano intorno ai € 8.300. Non contenti, in data 19 agosto, la giunta approva due delibere: 1) una spesa di € 2.000 per promuovere il territorio in una trasmissione che andrà in onda su BLU STAR IL 25 E 29 AGOSTO; 2) una spesa di € 5.900 per promuovere il territorio durante un evento di Studio 100. Fino ad oggi si sta spendendo circa € 44.900. Il risultato ovviamente e sotto gli occhi di tutti

https://www.facebook.com/groups/liberidicambiare/536934709693111/?notif_t=like
Da "Enzo Giannico" e "Stefano Giove", pagine di FB (del 20 Agosto 2013). 
Ginosa: l'efficientissima Amministrazione De Palma approva il 24 luglio 2013 il cartellone culturale-turistico della stagione estiva 2013, prevedendo di spendere € 28.700 + le spese varie per SIAE, SERVICE ecc, che fin ora si aggirano intorno ai € 8.300. Non contenti, in data 19 agosto, la giunta approva due delibere:
1) una spesa di € 2.000 per promuovere il territorio in una trasmissione che andrà in onda su BLU STAR IL 25 E 29 AGOSTO;
2) una spesa di € 5.900 per promuovere il territorio durante un evento di studio 100.
Fino ad oggi si sta spendendo circa € 44.900. Il risultato ovviamente e sotto gli occhi di tutti.
https://www.facebook.com/groups/liberidicambiare/536298906423358/?notif_t=group_activity
https://www.facebook.com/stefano.giove1
Da "Enzo Giannico" e "Stefano Giove", pagine FB (del 23 Maggio 2013).
Sono consigliere comunale a Ginosa da due anni. Sono due anni che denuncio anomalie ed irregolarità nel settore dei lavori pubblici. Ma quando interviene la Magistratura, per la mia formazione politica e culturale, è sempre una sconfitta della Politica. Attendo di capire meglio prima di esprimere un giudizio compiuto,ma dalle prime indiscrezioni vengono contestati fatti molto gravi, e mi auguro che tutti possano dimostrare la loro innocenza. Sul piano politico, però, necessità una riflessione. — con Emanuele Rosato e altre 16 persone.
https://www.facebook.com/stefano.giove1

Continuano gli incendi in paese. Il giorno 25 Luglio 2013 c'è stato un primo incendio nel pomeriggio verso le 19:30, affianco alla scuola per l'infanzia "Morandi" (mancando per poco gli alberi), mentre un secondo incendio è divampato in tarda serata verso le 22:30. L'incendio è partito dalle spalle della Scuola Media "Grazia Deledda", e ha interessato il costone fino sopra la pompa di benzina AGIP su via G. Matteotti. La jeep intervuta del pronto intervento è arrivata pochi minuti dopo cercando di spegnere qualcosa?



Da "Ginosa Libera", pagina di FB (del 07 Settembre 2013).
Vorrei lanciare un ALLARME degrado nel Paese di Ginosa,
è diventato un paese poco sicuro.
Furti in Casa,Garage,Macchine
Scippi per strada
Rapine
Violenza su Donne per strada
Mi chiedo è normale che un paese di circa 25000 abitanti,non sia sicuro?
Possibile che ci siano solo 4 carabinieri?
Chiedo soluzione
LA GOCCIA Net-unoTv WebTelevision Amministrazione De Palma
https://www.facebook.com/ginosa.libera/posts/518262744917930
https://www.facebook.com/ginosa.libera
Da "Ginosa Libera", pagina di FB (del 31 Agosto 2013).
Giusto per capire come si vive a ginosa... decine e decine di motorini cosi, senza targa, senza casco in due, modificate che fanno un rumore della madonna.. passano persino davanti ai vigili.. ma nessuno se ne frega... che paese di merda.
Cosi si circola nel centro abitato di Ginosa, senza casco in due, senza targa al motoveicolo, quindi di conseguenza senza assicurazione, ce ne sono tanti di questi veicoli..... ma le autorità sono in ferie...
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=341820075895532&set=a.101588469918695.2004.100002026263718&type=1&theater
https://www.facebook.com/ginosa.libera?hc_location=stream
Da "Ginosa Libera", pagina di FB (del 31 Agosto 2013).
Signori e Signore
VI VOGLIO AVVISARE CHE, SIA L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE CHE TUTTI I CONSIGLIERI E ASSESSORI DI MAGGIORANZA HANNO AVUTO DISPOSIZIONI DI NON RISPONDERE PIù SUI SOCIAL TIPO F.B. ,PERCHè DICONO CHE IL MORTO SI PIANGE TRE GIORNI E POI NON SE NE PARLA PIù .
MA LORO NON PENSANO AD UNA COSA, è VERO CHE IL MORTO SI PIANGE TRE GIORNI,MA IL RICORDO RIMANE PER SEMPRE.
PER ESSERE RICEVUTO SUL COMUNE è IMPOSSIBILE
RISPOSTE SOLO QUELLE CHE GLI FANNO PIACERE PER APPARIRE
GIUDICATE VOI.

Ginosa Libera a scusate anche i mezzi di comunicazioni locali stanno adottando lo stesso sistema,strano che con tutto sto casino che c'è in ginosa e marina di ginosa Parlino cosi poco,scusate errore Scrivono cosi poco.
Da "Ginosa Libera" a "Enzo Giannico", pagina di FB (del 30 Agosto 2013).
Vorrei lanciare un ALLARME degrado nel Paese di Ginosa,
è diventato un paese poco sicuro.
Furti in Casa,Garage,Macchine
Scippi per strada
Rapine
Violenza su Donne per strada
Mi chiedo è normale che un paese di circa 25000 abitanti, non sia sicuro?
Possibile che ci siano solo 4 carabinieri?
Chiedo soluzione

LA GOCCIA Net-unoTv WebTelevision Amministrazione De Palma
https://www.facebook.com/ginosa.libera?hc_location=timeline
Da "Ginosa Libera", pagina di FB (del 28 Agosto 2013).
Mi è arrivato all'orecchio che, per organizzare la Passio Cristi a Ginosa sono stati chiesti come contributo organizzativo al ( Comune di Ginosa) € 20.000.. come anche negli anni precedenti.
domanda : a cosa servono tutti questi soldi pubblici?
https://www.facebook.com/ginosa.libera?hc_location=stream

Da "Stefano Venezia" che ha condiviso un link di "Net-unoTv", pagina FB (del 03 Settembre 2013).
è la serie sarà lunghissima.....
https://www.facebook.com/stefano.venezia.7?hc_location=stream
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-3set-furto-nella-notte-in-garage-condominiali-di-zona-poggio-rubata-anche-unauto

Da "Gabriele Cellamaro" e "Net-unoTv WebTelevision", pagine di FB (del 17 Agosto 2013).
Ho notato, con notevole disappunto, che il servizio "Navetta per il mare" a Ginosa Marina è cambiato da l'anno scorso sotto molti aspetti: 1) Gli automezzi si sono ridotti di dimensioni; 2) Effettuano solo corse di andata e per il ritorno i villeggianti devono rientrare a casa a piedi; 3) Il servizio è partito in notevole ritardo, infatti era già cominciato il mese di agosto da qualche giorno; 4) In proporzione alle ore lavorate, alla strada in meno percorsa dagli automezzi e agli stessi mezzi utilizzati molto più piccoli dell'anno scorso (anno 2012 due mezzi da 26 e 22 posti - anno 2013 due mezzi da 16 e 9 posti), sembra che il costo per le casse comunali (soldi delle nostre tasse), sia aumentato (da fonti certe ci costano € 407,00 al giorno); 5) i pulmini, il giorno 16 agosto alle ore 12,30 (ora di punta) sono vuoti... (vedi foto)! Cos'è successo? perchè la passata stagione i pulmini erano colmi di gente che andava e veniva e addirtittura c'era anche qualche assessore che saliva sui mezzi vantandosi del successo dell'iniziativa. Dov'è quell'assessore quest'anno? come si spiega del FLOP di quest'anno? e intanto, come i mezzi a due ruote aquistati ai vigili solo l'anno scorso (quest'anno non si son visti una sola volta) anche questi soldi sprecati per un servizio che non va... Giacomo Cassano Toma Mario Leonardo Galante Giovanni Perniola Amministrazione De Palma Stefano Giove Net-unoTv WebTelevision Michele Pacciana Nicola Natale PD Ginosa
https://www.facebook.com/netunotv?fref=ts
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=3335810209998&set=pcb.3335828450454&type=1&theater 
 
Da "Giuseppe Dragone" e "Net-unoTv WebTelevision", pagine di FB (del 15 Agosto 2013).
23 Giugno 2012. . .23 Giugno 2013. . .mai viste !
Federica Sciarelli che conduce la trasmissione a Rai 3 CHI LA VISTO, sta preparando uno speciale in merito !

Saranno presentati domani a Marina di Ginosa, ore 17, i nuovi mezzi della Polizia Municipale (del 22 giugno 2012).
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/5921-saranno-presentati-domani-a-marina-di-ginosa-ore-17-i-nuovi-mezzi-della-polizia-municipale
https://www.facebook.com/netunotv?fref=ts

Da "Giuseppe Lovecchio" e "Net-unoTv WebTelevision", pagine di FB (del 15 Agosto 2013).
Occultamento di segnali stradali.. Art. 29.Piantagioni e siepi1. I proprietari confinanti hanno l'obbligo di mantenere le siepi in modo da non restringere o danneggiare la strada o l'autostrada e di tagliare i rami delle piante che si protendono oltre il confine stradale e che nascondono la segnaletica o che ne compromettono comunque la leggibilità dalla distanza e dalla angolazione necessarie.2. Qualora per effetto di intemperie o per qualsiasi altra causa vengano a cadere sul piano stradale alberi piantati in terreni laterali o ramaglie di qualsiasi specie e dimensioni, il proprietario di essi è tenuto a rimuoverli nel più breve tempo possibile.3. Chiunque viola le disposizioni del presente articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 168 a euro 674.4. Alla violazione delle precedenti disposizioni consegue la sanzione amministrativa accessoria dell'obbligo, per l'autore della stessa, del ripristino a sue spese dei luoghi o della rimozione delle opere abusive secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI
Diciamo che nn se ne frega niente nessuno. E le multe le fanno a noi automobilisti. Ma i segnali li nascondono loro o meglio non se ne prendono cura...


https://www.facebook.com/netunotv?fref=ts
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=511181618969578&set=pcb.511181898969550&type=1&theater

Da "Leonardo Galante", pagina di FB (del 22 Settembre 2013). 
LA PINETA NEI PRESSI DELL' HOTEL CASSIOPEA. GRAZIE ALL'ALLARME LANCIATO DA UN PESCATORE DAL MARE PERCHè VEDEVA DEL FUMO NELLA PINETA, HA AVVISATO SUBITO I GESTORI DEL PORTO CANALE I QUALI IMMEDIATAMENTE SONO INTERVENUTI A CIRCOSCRIVERE L'INCENDIO. SUL POSTO ERANO PRESENTII VIGILI URBANI, LA GUARDIA FORESTALE E LA PROTEZIONE CIVILEMARINA DI GINOSA, 22/09/2013

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10200639123922733&set=a.10200639114642501.1073741963.1299264965&type=1&theater
https://www.facebook.com/leonardo.galante.54

Da "Nic Fit", pagina di FB (del 25 Agosto 2013).
Sulla destra del fiume un ampia porzione di pineta e andata in fiamme si vocifera di un nuovo lido .
Serve spazio per un parcheggio ?

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10201220382584391&set=a.10200097595115406.173904.1615917548&type=1&theater

Da il giornale on-line "GINOSANEWS" ( http://ginosanews.blogspot.it/ ) e "Allnews", pagina di FB
https://www.facebook.com/groups/576588702363531/585785321443869/?notif_t=group_activity
FURTI CONTINUI. L’ULTIMO IN UN BAR CENTRALISSIMO. INTERVIENE IL PD (del 07 Gennaio 2014).
QUOTIDIANO DI PUGLIA 7 GENNAIO 2013 di Nicola NATALE
Emergenza furti. La crisi economica non accenna a passare e i furti andati a segno negli ultimi giorni sono tantissimi. 
Hanno iniziato già molto prima di Natale con un caffè molto frequentato sulla via per Matera, poi hanno preso di mira parrucchieri, opifici, box per auto e naturalmente appartamenti.

http://ginosanews.blogspot.it/2014/01/furti-continui-lultimo-in-un-bar.html?spref=fb

https://www.facebook.com/groups/securenews/ 
Ginosa Gravissimo Ripetuto Incendio in Zona Quattro Mimose (del 31 Luglio 2013).
http://ginosanews.blogspot.it/2013/07/ginosa-gravissimo-ripetuto-incendio-in.html?spref=fb
Marina di Ginosa senza Strisce Blu ma solo per Gara Deserta. Sempre più difficile trovare parcheggio nei fine settimana (del 31 Luglio 2013).
http://ginosanews.blogspot.it/2013/07/marina-di-ginosa-senza-strisce-blu-ma.html?spref=fb Marina di Ginosa Incendio all’Isola Ecologica (del 25 Luglio 2013).
http://ginosanews.blogspot.it/2013/07/marina-di-ginosa-incendio-allisola.html?spref=fb 
https://www.facebook.com/groups/576588702363531/606265716062496/?notif_t=group_activity
L'Amministrazione si fa in Quattro per Prevenire gli Incendi (del 25 Giugno 2013).
Staremo a vedere??
http://ginosanews.blogspot.it/2013/06/lamministrazione-si-in-quattro-per.html
Giornata nera di incendi. Ginosa e le sue campagne in mano ai Piromani (del 24 Giugno 2013).
http://ginosanews.blogspot.it/2013/06/giornata-nera-di-incendi-ginosa-e-le.html
Centro Diurno: Completa Liberta' per Tutti i 4 Indagati (del 17 Giugno 2013).
http://ginosanews.blogspot.it/2013/06/centro-diurno-completa-liberta-per.html
Inchiesta Centro Diurno / Ai Domiciliari Di Canio e Clemenza (del 13 Giugno 2013).
http://ginosanews.blogspot.it/2013/06/inchiesta-centro-diurno-ai-domiciliari.html
Ginosa e Marina di Ginosa / Appalti Pubblici e Debiti, l’Opposizione rompe il Silenzio con 2 Comizi (del 12 Giugno 2013)
http://www.ginosanews.blogspot.it/2013/06/ginosa-e-marina-di-ginosa-appalti.html
Silenzio sugli Arresti, ma il Settore dei Lavori Pubblici va Avanti (del 05 Giugno 2013).
http://ginosanews.blogspot.it/2013/06/silenzio-sugli-arresti-ma-il-settore.html
Marina di Ginosa in Balia degli Incendiari (del 30 Maggio 2013)
http://ginosanews.blogspot.it/2013/05/marina-di-ginosa-in-balia-degli.html
The Day After. Ancora in Silenzio la Maggioranza. Solidarieta’ Totale a Di Canio (del 25 Maggio 2013).
http://ginosanews.blogspot.it/2013/05/the-day-after-ancora-in-silenzio-la.html
Ginosa / Le Reazioni agli Arresti della Guardia di Finanza (del 24 Maggio 2013).
http://ginosanews.blogspot.it/2013/05/ginosa-le-reazioni-agli-arresti-della.html
Ginosa / Inchiesta GDF su Amministratori e Tecnici, le Reazioni della Maggioranza: “Chiarira’ Tutto, e’ Trasparente” (del 24 Maggio 2013).
http://ginosanews.blogspot.it/2013/05/ginosa-inchiesta-gdf-su-amministratori.html
Il Centro Socio-Educativo, un Appalto da 800Mila Euro (del 24 Maggio 2013).
http://ginosanews.blogspot.it/2013/05/il-centro-socio-educativo-un-appalto-da.html
Marina di Ginosa Villaggio della Salute / GIANNICO “Altro che Venti Posti, e’ Speculazione” (del 21 Maggio 2013).
http://ginosanews.blogspot.it/2013/05/marina-di-ginosa-villaggio-della-salute.html
https://www.facebook.com/pdmarinadiginosa?notif_t=fbpage_fan_invite

Da il "Partito Democratico di Marina di Ginosa", pagina di FB (del 26 Marzo 2013).
"rivedere gli atti di quei lavori" accolto il ricorso di Giannico 
https://www.facebook.com/pdmarinadiginosa 
Da il "Partito Democratico di Marina di Ginosa", pagina di FB (del 22 Settembre 2012).
Conferenza stampa del PD Marina di Ginosa sul Lago Salinella e i beni comuni privatizzati
https://www.facebook.com/pdmarinadiginosa
Da il "Partito Democratico di Marina di Ginosa", pagina di FB (del 14 giugno 2012 alle ore 17.40)
La Prova Provata di come non si sa Amministrare 
Il PALAZZONE. 
LA MALA-AMMINISTRAZIONE IMPERVERSA!!
ASL PRONTA AD INAUGURARE, IL COMUNE E’ LATITANTE

Vi raccontiamo una storiella molto singolare riguardante il Palazzone di Piazza Indipendenza, sede degli uffici comunali qui a Marina di Ginosa.
Il bene, di proprietà comunale, riscattato dall’ERSAP, e’ stato affidato in comodato d’uso gratuito alla ASL, per poterci insediare i propri uffici, il pronto soccorso, e farne divenire un piccolo DISTRETTO SANITARIO.
La Regione Puglia e la Asl hanno effettuato i propri lavori nei tempi dovuti ed ora il bene è quasi pronto per l’inaugurazione.
Il Comune, con determina n. 89 DEL 2012, ha stanziato la misera somma di € 53.000 per effettuare lavori di adeguamento, interni ed esterni, della porzione del PALAZZONE di sua competenza.
Nella campagna elettorale di 12 mesi fa, qualche “grosso” assessore marinese rivendicava a se’ i meriti di tale operazione ed invitava tutti alla prossima inaugurazione del new style del PALAZZONE!!!!!
MA DI CHE STIAMO PARLANDO??
La solita opera pubblica incompiuta!!!! E’ un pugno nell’occhio vedere il Palazzo per i ¾ di competenza dell’ASL ristrutturato, mentre per la parte di competenza del Comune in completo stato di degrado, con fili volanti e infissi cadenti.
Cosa aspettate nel rendere fruibile i Beni Comunali?
https://www.facebook.com/notes/partito-democratico-marina-di-ginosa/la-prova-provata-di-come-non-si-sa-amministrare/431542966865780
Da il "Partito Democratico di Marina di Ginosa", pagina di FB (del 11 giugno 2012 alle ore 11.33)
GOVERNANO DA 11 ANNI E PER IL TABACCHIFICIO NON SI è MAI MOSSO NULLA……ANZI!

CI SONO LE CAMPAGNE ELETTORALI E TUTTI SI RICORDANO DEL EX TABACCHIFICIO.
ARRIVA IL MOMENTO DI AMMINISTRARE LA COSA PUBBLICA E CI SI DIMENTICA DEGLI IMPEGNI PRESI CON GLI ELETTORI.
IL COMUNE DI GINOSA DAL 2006 IMPEGNA SOMME PER IL RISCATTO DALL’ERSAP DELL’EXTABACCHIFICIO!
Dopo l’intesa con l’ERSAP per il riscatto dell’ex tabacchificio più nulla si è mosso. Non l’abbiamo ancora riscattato e non abbiamo progettato su come riutilizzarlo.
Sono 5 anni che si limitano ad indicare un generico intervento di capitali privati (project finzancing) ma non c’è una straccio di progetto.
MA A CHE GIOCO STIAMO GIOCANDO???
CON LA VOSTRA INETTITUDINE VOLETE FORSE FARCI PERDERE QUESTO IMPORTANTE BENE??
NOI SIAMO CONTRARI A QUALSIASI SPECULAZIONE EDILIZIA SUL QUEL BENE.
L’EX TABACCHIFICIO E’ DEI MARINESI E VA RESTITUITO ALLA COMUNITA’
https://www.facebook.com/notes/partito-democratico-marina-di-ginosa/governano-da-11-anni-e-per-il-tabacchificio-non-si-%C3%A8-mai-mosso-nullaanzi/429745267045550
https://www.facebook.com/pdmarinadiginosa

"PDGinosa", da YouTube (del 30 Maggio 2010).
Ginosa e la fontana di Piazza Marconi 
Ora mai problema risolto, hanno fatto la piazza nuova ai Caduti di guerra (spendendo un pozzo di soldi), eliminando la fontana e un po' di vegetazione perchè davano fastidio economicamente all'Amministrazione Comunale e trasformando piazza Marconi in un cimitero monumentale come quelli americani secondo al cimitero di di via Pace. Spero che quando camminate avanti e dietro su quella piazza come i carcerati durante l'ora d'aria potere riposare in pace...
http://www.youtube.com/watch?v=RgvmNZxsLuM

Da "La Goccia", pagina di FB 
Frana via Matrice 2014-01-21 (del 21 Gennaio 2014).
 

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=712557192111691&set=a.712557122111698.1073742061.110888118945271&type=3&theater
https://www.facebook.com/media/set/?set=a.712557122111698.1073742061.110888118945271&type=1
https://www.facebook.com/pages/LA-GOCCIA/110888118945271
Ecco la situazione. Crollo via Matrice e via Burrone (del 21 Gennaio 2014).
L'imbocco di via Matrice completamente spazzato via. Per fortuna non ci dovrebbero essere vittime tra le macerie.
https://www.facebook.com/media/set/?set=a.712554418778635.1073742060.110888118945271&type=1
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=712554482111962&set=ms.712554482111962.712554532111957.bps.a.712554418778635.1073742060.110888118945271&type=1&theater
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=712554532111957&set=ms.712554482111962.712554532111957.bps.a.712554418778635.1073742060.110888118945271&type=1&theater
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=712546702112740&set=a.110910465609703.9708.110888118945271&type=1&theater

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=712549402112470&set=a.110910465609703.9708.110888118945271&type=1&theater
https://www.facebook.com/pages/LA-GOCCIA/110888118945271 Perchè tanta voglia di distruggere? Il tema della sicurezza è sempre più attuale tra furti e atti vandalici (del 10 Gennaio 2014).
Siamo alla fermata dei Pullman (su via Tagliamento, difronte scuola San Giovanni Bosco), o Piazza Rossa, una volta Piazza Immacolata e ora Piazza Rumeni.
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=706176969416380&set=a.110910465609703.9708.110888118945271&type=1&theater

https://www.facebook.com/pages/LA-GOCCIA/110888118945271?fref=ts

Furto al negozio Genusia.com (del 24 Settembre 2013).
Il minorenne ginosino che ha trafugato il portatile è stato preso e messo agli arresti domiciliari ed il notebook del valore di 500€ è stato riconsegnato al negozio.Fotosequenza del furto al negozio Genusia.com


https://www.facebook.com/photo.php?fbid=644298265604251&set=a.644298185604259.1073741948.110888118945271&type=1&theater
https://www.facebook.com/pages/LA-GOCCIA/110888118945271?hc_location=stream
Da "La Goccia", pagina di FB (del 05 Settembre 2013).
Quell'attraversamento mai aperto
Fotocronaca di una opera mai funzionante - di Massimo Castria

https://www.facebook.com/pages/LA-GOCCIA/110888118945271?hc_location=stream
Da "La Goccia", pagina di FB (del 26 Agosto 2013).
Costa PHoenix
Egregia Redazione LA GOCCIA,
mi chiamo Costantino e sono uno comune cittadino di Ginosa, mi rivolgo a Voi poichè siete il quindicinale più letto nel Nostro Paese.
La questione è la seguente, sono un ragazzo che ormai è fuori per studio/lavoro che ritorna nelle sue terre poche volte all'anno, e quando ritorna deve lottare con la propria auto nell'evitare di colpire o prendere eventuali buche o malformazioni o cattive riparazioni stradali che provocano danni ai mezzi, come ad esempio al sottoscritto (ho rotto un braccio oscillante della mia auto), è praticamente impossibile evitarle, o se lo fai, una ne eviti e due ne prendi, o ancora molte volte non puoi evitarle poichè sei in un doppio senso di marcia e rischieresti di causare un incidente. Dossi non segnalati bene orizzontalmente o ancora distrutti e non riparati, mi riferisco a viale Martiri D'ungheria dove il manto stradale fa pietà dall'inizio sino alla fine, ma ciò è in generale in molte strade di Ginosa come ad esempio in centro dove la ricostruzione del nuovo manto stradale è stato fatto e abbandonato (con mattoni super consumati e lisci o rotti e sollevati), qui a quanto pare non è possibile preservare la durata di un veicolo ma più che altro si augura una sua distruzione; è mai possibile che non appena rientro nel mio paese devo dar per scontato che la nostra amministrazione non bada a queste piccolezze? Per non parlare di Marina di Ginosa una località turistica abbandonata su tal proposito, con cantieri aperti e strade dissestate e autobus che a causa di ciò non fanno più fermate. E cosa dovrei fare? Bestemmiare o fare denunce che non servono a nulla, e rischierei di sentirmi dire che il comune non ha soldi? Scusate il mio sfogo ma volevo da mesi farlo. Con Rispetto Vi Saluto.
Da "La Goccia", pagina FB (del 22 Agosto 2013).
Raffaele TattooUltraviole Baronissi
ho due quesiti da proporvi...
-il primo riguarda la mancanza dei cestini sia alla marina che al paesello,dove depositare le cacchette dei nostri amici a 4 zampe... praticamente ogni volta la devo raccogliere, poi arrivato a casa butto la bustina nella plastica ed il resto nell organico...anche se ho notato che moltissimi si risparmiano questa trafila lasciandola dirett x terra....
-il secondo riguarda la famosa area naturalistica di torre mattone...mi servirebbe sapere come arrivarci, visto che ne il villaggio che il simpaticone (sempre molto gentile) dell area camper,nn permettono la discesa a mare...e visto che ci siamo vorrei sapere info sull'area di sopravvivenza,tra l'altro bellissima realizzata all'interno della pineta, con piattaforme sugli alberi, ponte tibetano, e carrucole x passare da un albero all'altro...
grazie 1000 in anticipo
Caro sprovveduto, al 1° punto devi chiedere informazioni all'assessore all'ambiente e al turismo, qualche risposta ti dovrebbe dare…, visto che da quando si fa la differenziata da noi in modo strana e alcune volte anche inesistente, avrai notato 2 aree ecologiche alla Marina una chiusa e l'altra distrutta dall'incendio, mentre a Ginosa paese non ce ne sono proprio, per cui gli incivili che abitano in questo paese di merda, continuavano a buttare i rifiuti in campagna e adesso ancora di piu', per giunta dove capita in paese, in campagna, in pineta, ai bordi delle strade e sulla sabbia. Per cui ti dovresti adeguare come fanno le persone civili, ha raccogliere le cacchete del tuo cane e buttarle a casa, una volta c'erano i cestini in paese per buttarli ma hanno tolto anche quelli, mentre quelle persone che hai notato fare cio' sono persone teste di cazzo che non gliene frega proprio niente di nessuno figuriamoci della differenziata. Del 2° punto ti rispondo, che l'area naturalistica di Torre Mattone è privata e non si puo' accedere ne dal villaggio Torreserena e dal camping abusivo di Cioccoloni, ma è visitabile soltano con visite giudate, l'ultima è oggi 22 Agosto 2013, ma come cicloescursione, evento organizzato da una associazione col benestare dall'Amministrazione Comunale. Sull'area di sopravvivenza realizzata nella pineta area privata, dello stesso Cioccoloni fatta senza l'autorizzazione o parere Comunale e Forestale.
https://www.facebook.com/pages/LA-GOCCIA/110888118945271?hc_location=stream
Da "Io sono Ginosino", "Tarcisio Catucci", "La Goccia", pagine di FB (del 12 Agosto 2013).
Ringraziamo Il sig. Catucci per la foto che sotto vi proponiamo..
Grave incendio a Marina di Ginosa, coinvolte anche abitazioni private!

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=609536509066913&set=a.114306618589907.12516.111770425510193&type=1&theater
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10200364442901863&set=at.1630182362631.2078117.1478787260.100001045390572.100000604677651.1299264965&type=1&theater
Da "La Goccia", pagina di FB (del 18 Luglio 2012). 
Un nostro lettore ci ha inviato questa immagine sull'incendio di Marina di Ginosa.
https://www.facebook.com/pages/LA-GOCCIA/110888118945271
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=450168415017238&set=a.110910465609703.9708.110888118945271&type=1&theater
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=450165475017532&set=a.110910465609703.9708.110888118945271&type=1&theater
Da "La Goccia", pagina di FB (del 07 Luglio 2012).
Incendi nelle campagne ginosine







https://www.facebook.com/photo.php?fbid=446311315402948&set=a.446310812069665.110231.110888118945271&type=1&theater
https://www.facebook.com/pages/LA-GOCCIA/110888118945271
https://www.facebook.com/media/set/?set=a.446310812069665.110231.110888118945271&type=1
Da "La Goccia", pagina di FB (del 18 Maggio 2012).
Incidente stradale questa mattina a Marina di Ginosa. Coinvolti un autobus del CTP e due autovettore. Nessun ferito!
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=417862188247861&set=a.110910465609703.9708.110888118945271&type=1&theater
Da "La Goccia", pagina di FB (del 28 Giugno 2011).
Da Roberto Perrone: «Questo è quello che vogliono fare nel Parco Comunale: giudicate voi!!!»
Sarebbe stato un bel progetto per il comune di incamerare soldi per poter abbattere gli alberi presenti nel Parco Comunale a Marina di Ginosa.
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=222867474414001&set=a.110910465609703.9708.110888118945271&type=1&theater
Da "La Goccia", pagina di FB (del 08 Febbraio 2011).
strada statale 580......particolare.......
https://www.facebook.com/pages/LA-GOCCIA/110888118945271?fref=ts
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=187070457993703&set=a.110910465609703.9708.110888118945271&type=1&theater
Da "La Goccia", pagina di FB (del 07 Febbraio 2011).
la nostra beneamata circonvallazione sud alle prese con un bel traffico di macchine con tanto di divieto di transito.sg (Stefano Giove)

https://www.facebook.com/pages/LA-GOCCIA/110888118945271?fref=ts
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=186826508018098&set=a.110910465609703.9708.110888118945271&type=1&theater
Da "La Goccia", pagina di FB (del 23 Dicembre 2010).
Ecco cosa ha risposto la Soprintendenza in merito alla questione “Gazebo Piazza Plebiscito”sg (Stefano Giove)
https://www.facebook.com/pages/LA-GOCCIA/110888118945271
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=174802735887142&set=a.110910465609703.9708.110888118945271&type=1&theater 
Da "La Goccia", pagina di FB (del 11 Dicembre 2010).
Corriere del Mezzogiorno di ieri venerdì 10 dicembre 2010
https://www.facebook.com/pages/LA-GOCCIA/110888118945271?fref=ts
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=171643936203022&set=a.110910465609703.9708.110888118945271&type=1&theater 
Da "La Goccia", pagina di FB (del 08 Dicembre 2010).
https://www.facebook.com/pages/LA-GOCCIA/110888118945271?fref=ts
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=171004206266995&set=a.110910465609703.9708.110888118945271&type=1&theater
Da "La Goccia", pagina di FB (del 06 Dicembre 2010).
Qualcuno mi “ha avvisato” che è meglio che lasci perdere la questione “mostro” di piazza Plebiscito. E come dire uomo avvisato e mezzo salvato.
Io ho risposto che non ho cambiato idea!sg (Stefano Giove)

https://www.facebook.com/pages/LA-GOCCIA/110888118945271?fref=ts 
Da "La Goccia", pagina di FB (del 30 Novembre 2010).
Un cittadino attento mi ha mandato questa foto che io linko e sulla quale aspetto commenti!!!sg (Stefano Giove)
https://www.facebook.com/pages/LA-GOCCIA/110888118945271?fref=ts
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=169105276456888&set=a.110910465609703.9708.110888118945271&type=1&theater
Da "La Goccia", pagina di FB (del 25 Novembre 2010).
Lettera Aperta alla Soprintendenza per i beni Architettonici della Puglia (arch. Augusto Ressa).
oggetto: lavori in piazza Plebiscito a Ginosa.
Chiediamo che ci sia un sopralluogo delle Soprintendenza per verificare la compatibilità dei lavori previsti della DIA (cartello esposto sulla piazza) con il luogo!!!!sg
(Stefano Giove)
https://www.facebook.com/pages/LA-GOCCIA/110888118945271?fref=ts  
Da "La Goccia", pagina di FB (del 13 Novembre 2010).
Stamattina la Polizia Provinciale effettuava il controllo autovelox a ridosso della SS 106 dove vi è un limite di 40 km/h.
Dalla postazione si capisce che non vi erano ragioni di sicurezza a giustificare la sorveglianza… ma di cassetta.
Tutto questo mentre le cunette delle strade provinciali sono delle discariche a cielo aperto.sg
(Stefano Giove)
https://www.facebook.com/pages/LA-GOCCIA/110888118945271?fref=ts 
Da "La Goccia", pagina di FB (del 06 Ottobre 2010).
Ancora un intervento di discutibile qualità nel centro storico.
Vedete quello che hanno realizzato in Piazza Vecchia. Cosa ne pensate?


https://www.facebook.com/pages/LA-GOCCIA/110888118945271
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=155883561112393&set=a.110910465609703.9708.110888118945271&type=1&theater 
Da "La Goccia", pagina di FB (del 01 Ottobre 2010).
Videosorveglianza. funziona? Un lettore ci ha inviato questa foto.
https://www.facebook.com/pages/LA-GOCCIA/110888118945271
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=154688677898548&set=a.110910465609703.9708.110888118945271&type=1&theater
Da "La Goccia", pagina di FB (del 01 Ottobre 2010)
Marina di Ginosa Bandiera Blu 2010: Torre Mattoni
Con che coraggio dare la Bandiera Blu (comprata per ben 15 anni), sapendo che le spiagge e pinete sono piene di rifiuti di ogni genere, che Torre Mattoni e Lago Salinella beni comuni e bellezze naturalistiche siano private, perchè ricadono in 2 proprietà private, la 1° del sig. Cioccoloni e la 2° di Torreserena.
https://www.facebook.com/pages/LA-GOCCIA/110888118945271
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=118578131509603&set=a.110910465609703.9708.110888118945271&type=1&theater

Da "Costantino Claudia", pagina di FB (del 30 Luglio 2013).
Fuoco a ginosa....speriamo arrivino subito i vigili del fuoco....con l'arrivo delle dall'estate gli incendi non mancano mai . purtroppo
.....continua. .....

Dal il giornale on-line "Oraquadra.it"
Taranto e Ginosa: eseguite dalla GdF quattro ordinanze di custodia cautelare ad Amministratori (del 23 Maggio 2013).
http://www.oraquadra.it/component/content/article/92-cronaca-nera/4226-taranto-e-ginosa-eseguite-dalla-gdf-quattro-ordinanze-di-custodia-cautelare-ad-amministratori.html
Dal il giornale on-line "NuovoQuotidianodiPuglia.it"
Tangenti e appalti a Ginosa. Quattro arresti della Finanza (del 23 Maggio 2013).
Dal giornale on-line "La Gazzetta del Mezzogiorno.it"
Truffa e corruzione, arrestato ex assessore e funzionari di Ginosa (del 23 Maggio 2013).
Da il giornale on-line il "Paesenuovo.it"

Concussione e corruzione, quattro arresti a Ginosa. Nei guai anche l’ex vicesindaco (del 23 Maggio 2013).
http://www.ilpaesenuovo.it/2013/05/23/concussione-e-corruzione-quattro-arresti-a-ginosa-nei-guai-anche-lex-vicesindaco/
Da il giornale on-line "ilMondo.it"
Taranto, corruzione e truffa appalti in comune Ginosa: 4 arresti (del 23 Maggio 2013).
Da il giornale on-line la "VocediManduria.it"
Tangenti e voto di scambio, arrestato esponente politico di Ginosa (del 23 Maggio 2013).
http://www.lavocedimanduria.it/wp/tangenti-e-voto-di-scambio-arrestato-esponente-politico-di-ginosa.html
Da il giornale on-line "Tarantobuonasera.it"
Ginosa, arrestati ex assessore e funzionari (del 23 Maggio 2013).
http://www.tarantobuonasera.it/index.php?option=com_content&view=article&id=14018:corruzione-e-truffa-arrestati-ex-assessore-e-funzionari-comunali&catid=36:giorno-e-notte&Itemid=1028
Dal il giornale on-line "Attual.it"
Tangenti e appalti a Ginosa, Quattro arresti della Finanza (del 23 Maggio 2013).
http://attual.it/notizie/tangenti-e-appalti-a-ginosa-quattro-arresti-della-finanza
Da il giornale on-line "ViviCastellaneta.it"
Bufera Giudiziaria a Ginosa, in Carcere Ex Assessore (del 23 Maggio 2013). 
Da il giornale on-line "Notizie.yahoo.com"
Taranto, soldi per appalto: arrestato ex assessore Comune Ginosa (del 23 Maggio 2013)
Da il giornale on-line da "Nottecriminale.it"
Ginosa: Soldi in cambio di appalti, tra gli arrestati anche consigliere comunale (del 23 Maggio 2013).
Da il giornale on-line "Passionerossoblu.com"
Corruzione e Concussione: A Ginosa Arrestate 4 Persone, in Manette anche l’Ex Vicesindaco (del 23 Maggio 2013).
Da il giornale on-line "qoop.it"
Vincenzo Di Canio Ginosa (del 23 Maggio 2013)
Da il giornale on-line "Ansa.it"
Arrestato ex assessore per voto scambio. A Ginosa. Arrestate pure altri tre per truffa e corruzione (del 23 Maggio 2013).
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2013/05/23/Arrestato-ex-assessore-voto-scambio_8754833.html
Da il giornale on-line "Giornaledellumbria.it"
Arrestato ex assessore per voto di scambio (del 23 Maggio 2013).
http://www.giornaledellumbria.it/article/article101118.html
Da il giornale on-line "Salentonotizie.com"
Corruzione e truffa. Arrestati ex assessore e funzionari comunali (del 23 Maggio 2013).
http://www.salentonotizie.com/2013/05/23/corruzione-e-truffa-arrestati-ex-assessore-e-funzionari-comunali/
Da il giornale on-line "Basilicata24.it"
Voto di Scambio. Arrestato Ex Assessore (del 23 Maggio 2013).
http://italia.basilicata24.it/ultimora/voto-scambio-arrestato-ex-assessore-8614.php
Ginosa: soldi in cambio di appalti, tra gli arrestati anche consigliere comunale - See more at: http://www.nottecriminale.it/ginosa-soldi-in-cambio-di-appalti-tra-gli-arrestati-anche-consigliere-comunale.html#sthash.BnoS39E6.dpuf
Ginosa: soldi in cambio di appalti, tra gli arrestati anche consigliere comunale - See more at: http://www.nottecriminale.it/ginosa-soldi-in-cambio-di-appalti-tra-gli-arrestati-anche-consigliere-comunale.html#sthash.BnoS39E6.dpuf

Da il giornale on-line "Piazzanews.it" ( http://www.piazzanews.it/ ), da "Piazza News-it", "Piazzanews.it" e il gruppo "PiazzaNews.it", pagine di FB.
Pubblicazioni del coglione di "Piazzanews" e seguaci (fedelissimi pecoroni e "Lecca Culo").
GINOSA: Tentato furto auto (del 15 Marzo 2014).
GINOSA: Tentato furto auto questa notte in zona Poggio

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=797436396933348&set=a.797436516933336.1073741903.125754560768205&type=3&theater
https://www.facebook.com/media/set/?set=a.797436516933336.1073741903.125754560768205&type=1

https://www.facebook.com/pages/Piazzanewsit/125754560768205 
Arrestati tre cittadini romeni per tentato furto in zona Casale (del 03 Marzo 2014).
La Compagnia Carabinieri di Castellaneta, al fine di contrastare la criminalità in genere ed in particolare il fenomeno dei reati contro il patrimonio, nella giornata di ieri ha intensificato i servizi che hanno permesso di trarre in stato di arresto tre soggetti per tentato furto aggravato.
Infatti, in Ginosa, zona Casale, a seguito di una telefonata giunta al 112, i militari del NOR – Aliquota Radiomobile prontamente intervenuti, sorprendevano tre persone di nazionalità romena, G.M.C. 33enne, B.I.A. 19enne e  R.M. 29enne, tutti braccianti agricoli, intenti ad asportare un aratro e vari attrezzi agricoli dall’interno di un deposito.
La refurtiva veniva restituita al legittimo proprietario, mentre gli arrestati venivano tradotti presso la Casa Circondariale di Taranto su disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/10175-arrestati-tre-cittadini-romeni-per-tentato-furto-in-zona-casale
https://www.facebook.com/pages/Piazzanewsit/125754560768205?fref=ts
https://www.facebook.com/piazza.newsit?fref=ts
https://www.facebook.com/groups/533462036731060/?fref=ts

Controllo del territorio a Castellaneta e Ginosa. 6 denunce in stato di libertà e 3 veicoli sequestrati (del 01 Marzo 2014).


Nei decorsi giorni, i militari della Compagnia Carabinieri di Castellaneta hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato a prevenire e reprimere la commissione di reati contro il patrimonio e comportamenti stradali scorretti a Ginosa e Castellaneta.
I militari dell’Aliquota Radiomobile hanno proceduto a deferire in stato di liberta’ tre cittadini bulgari, senza fissa dimora, che sono stati sorpresi a bordo di un’autovettura Citroen Saxo in c.da Lama di Pozzo del Comune di Ginosa. La perquisizione personale e veicolare degli stessi ha consentito di rinvenire  attrezzature di dubbia provenienza e strumenti di effrazione sottoposti a sequestro, mentre gli stranieri sono stati deferiti per ricettazione e porto ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli. Nei loro confronti è stata proposta l’emissione del foglio di via obbligatorio dal Comune di Ginosa. Gli stessi bulgari, nel mese di gennaio, furono sorpresi mentre consumavano un furto all’interno di una masseria nelle campagne di  Palagianello.
- R.C., 66enne di Ginosa è stato deferito in quanto sottoposto alla detenzione domiciliare non è stato trovato presso il suo domicilio, in palese violazioni degli obblighi a cui è sottoposto.
- L.G., 35enne di Castellaneta, è stato invece denunciato per porto di armi o oggetti atti ad offendere, in quanto sorpreso lungo le vie cittadine con un coltello del genere proibito in tasca.
I militari della Stazione di Ginosa hanno invece deferito una donna rumena per essersi impossessata furtivamente di un telefono cellulare dalla borsa di una sua connazionale.
Nel medesimo contesto, i militari hanno proceduto al sequestro amministrativo, per successiva confisca, di nr.3 veicoli, ai sensi art.193 comma 2 c.d.s.  (assenza di copertura assicurativa obbligatoria) ed ai sensi art.96 comma 2 bis c.d.s. (circolazione alla guida di veicoli cancellati da archivio nazionale del p.r.a.).
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/10164-controllo-del-territorio-a-castellaneta-e-ginosa-6-denunce-in-stato-di-libert%C3%A0-e-3-veicoli-sequestrati
https://www.facebook.com/pages/Piazzanewsit/125754560768205?fref=ts
https://www.facebook.com/piazza.newsit?fref=ts
https://www.facebook.com/groups/533462036731060/?fref=ts

Sorpresi all’interno di un cantiere edile da un Carabiniere libero dal servizio. Arrestati due ginosini
(del 24 Febbraio 2014).

Questa mattina, in Ginosa, i militari della locale Stazione Carabinieri, durante un normale servizio di controllo del territorio, hanno proceduto all’arresto di due soggetti del posto per furto aggravato.
Alle ore 10.30 circa, un Carabiniere libero dal servizio ha notato la presenza di due giovani sospetti all’interno di un cantiere  edile temporaneamente non attivo. Entrato, ha sorpreso i due intenti a smontare bobine di rame da alcuni motori di gru e montacarichi ed ha quindi allertato subito i colleghi della locale Stazione.
Dopo pochi istanti i militari, giunti in ausilio, sono riusciti a bloccare i malintenzionati ed a identificarli in G.N. 26enne e L.A. 24enne del posto.
Una volta avuta contezza delle intenzioni dei due, i militari hanno proceduto a trarli in arresto per furto aggravato.
La refurtiva del valore di circa 7.000,00 euro è stata restituita al proprietario del cantiere.
I due sono stati sottoposti agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità giudiziaria informata dell’accaduto.


http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/10118-sorpresi-all%E2%80%99interno-di-un-cantiere-edile-da-un-carabiniere-libero-dal-servizio-arrestati-due-ginosini

https://www.facebook.com/pages/Piazzanewsit/125754560768205?fref=ts
https://www.facebook.com/piazza.newsit?fref=ts
https://www.facebook.com/groups/533462036731060/?fref=ts
Marina di Ginosa: accertata dalle Fiamme Gialle un’evasione fiscale per 3 milioni e 500 mila euro (del 20 Febbraio 2014).
ANCORA UN “EVASORE TOTALE” SCOPERTO DALLE FIAMME GIALLE
Non si arresta l’azione del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Taranto a contrasto dell'evasione fiscale.
Militari della Tenenza di Castellaneta hanno eseguito una verifica fiscale nei confronti di un’impresa di Ginosa Marina (TA) operante nel settore della costruzione di edifici.
L’attivita’ ispettiva condotta dai Finanzieri e’ stata mirata alla ricostruzione dell’intero volume d’affari della societa’, attraverso l’analitico esame della documentazione amministrativo-contabile rinvenuta in sede di controllo presso la stessa e quanto emerso dai dati acquisiti mediante interrogazione alla banca dati “clienti e fornitori” (CLIFO) in uso al Corpo.
Il controllo ha portato alla luce ripetute irregolarita’, tra le quali l’omissione della presentazione delle prescritte dichiarazioni tributarie per l’anno 2009, nonché dei versamenti periodici delle imposte ai fini I.R.Pe.F., condotte finalizzate ad occultare completamente al fisco i proventi dell’attivita’ imprenditoriale, risultando pertanto “evasore totale”. 
E’ stato costatato che l’imprenditore ha sottratto a tassazione ai fini delle II.DD. e dell’I.R.A.P. circa 3 milioni di euro nonché evaso I.V.A. per circa 500 mila euro.
Sono stati altresì constatati mancati versamenti di I.V.A. per circa 400 mila euro.
Il responsabile è stato denunciato all’Autorita’ Giudiziaria per il reato di “omessa dichiarazione” (art. 5 del D.Lgs 74/2000).

http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/10083-marina-di-ginosa-accertata-dalle-fiamme-gialle-un%E2%80%99evasione-fiscale-per-3-milioni-e-500-mila-euro

I militari della Stazione Carabinieri di Ginosa, hanno tratto in arresto un 40enne incensurato del posto per lesioni personali, maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione.
Nel pomeriggio di ieri, è giunta la segnalazione al 112 di un violento litigio all’interno di un’abitazione in Ginosa. Subito giunti sul posto, i militari hanno trovato una donna che riferiva di essere stata picchiata e minacciata dal marito che le aveva chiesto del denaro, circa 1100 euro, per i suoi bisogni.
I militari hanno subito constato che l’uomo era in escandescenza e stava danneggiando tutta la mobilia dell’abitazione, cercando anche di appiccare il fuoco all’interno dell’immobile.
Dopo avergli intimato di calmarsi hanno quindi dovuto procedere a bloccare il prevaricatore che non ha mostrato alcun atteggiamento collaborativo.
Portato alla ragione, è stato quindi accompagnato presso gli uffici della locale caserma, dove gli sono stati contestati tutti i reati commessi e cioè: la tentata estorsione alla moglie, il danneggiamento e le lesioni personali. L’uomo è stato quindi arrestato.

http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/10084-picchia-la-moglie-per-soldi-e-poi-cerca-di-incendiare-e-danneggiare-l%E2%80%99abitazione

https://www.facebook.com/pages/Piazzanewsit/125754560768205?fref=ts

https://www.facebook.com/piazza.newsit?fref=ts
https://www.facebook.com/groups/533462036731060/?fref=ts

Sequestrati 500 litri di gasolio agricolo illecitamente detenuto nel centro abitato (del 12 Febbraio 2014).
Militari della Tenenza di Castellaneta, nell’ambito di specifici servizi di polizia economico finanziaria, pianificati anche per salvaguardare quelli che sono gli aspetti riguardanti la sicurezza e l’incolumità pubblica, hanno eseguito accertamenti tesi al contrasto di depositi abusivi di prodotti sottoposti ad accisa.
In particolare, i Finanzieri hanno rinvenuto, presso la sede di un’azienda agricola ubicata nel centro abitato di Ginosa (TA), una cisterna in metallo del tipo “non omologato” della capacità di 500 litri, detenuta senza le previste autorizzazioni e adibita allo stoccaggio di carburante ad uso agricolo, per la quale il titolare dell’azienda non è stato in grado di esibire le autorizzazioni previste per legge (richiesta di intervento ai Vigili del Fuoco per detenzione di materie esplodenti o infiammabili).
Le Fiamme Gialle, oltre ad apporre i “sigilli” all’impianto e segnalare l’imprenditore agricolo all’Autorità Giudiziaria competente, hanno accertato che quest’ultimo aveva destinato ad uso diverso dal consentito svariati litri di gasolio agricolo, rinvenuti nei serbatoi delle autovetture nella sua disponibilità.
Sempre a Ginosa, all’esito di un ulteriore controllo, veniva sanzionata anche la titolare di un’azienda agricola in quanto utilizzava il gasolio agricolo agevolato nelle autovetture di proprietà del coniuge, in violazione del Testo Unico sulle Accise (D.Lgs. 504/95).
L’attività della Guardia di Finanza nello specifico settore  persegue un duplice obiettivo:
- contrastare le frodi nello stoccaggio e nell’utilizzo del gasolio agricolo che, come sua peculiarità, ha il “vantaggio” di costare molto meno rispetto al carburante comunemente impiegato per l’autotrazione;
- accertare irregolarità e carenze nella gestione di attività commerciali, tali da costituire grave pericolo sia per la salute che per l’incolumità dei lavoratori e dei cittadini.


http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/10015-sequestrati-500-litri-di-gasolio-agricolo-illecitamente-detenuto-nel-centro-abitato
https://www.facebook.com/piazza.newsit?fref=ts
https://www.facebook.com/pages/Piazzanewsit/125754560768205?fref=ts
https://www.facebook.com/groups/533462036731060/?fref=ts 
Spacciava droga in piazza. Ieri sera arrestato un minorenne (del 10 Febbraio 2014).
Nella serata di ieri, i militari della Stazione di  Ginosa (TA), nel corso dei normali servizi di controllo e vigilanza del territorio volti a prevenire e reprimere la commissione di reati in genere, hanno sorpreso e tratto in stato di arresto, un 17enne del posto.
Il giovane, è stato sorpreso nelle vie cittadine mentre era intento a cedere dello stupefacente a due giovani assuntori. Alla vista dei militari ha cercato di eludere il controllo ma è stato comunque bloccato e trovato in possesso di varie dosi di stupefacente, per un totale di gr. 2 di cocaina, gr. 3 di eroina e 3 di marijuana. Tratto in stato di arresto per spaccio e detenzione di stupefacenti, dopo le formalità di rito, è stato condotto presso il Centro di Prima Accoglienza di Taranto, come disposto dal magistrato di turno.


http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/9999-spacciava-droga-in-piazza-ieri-sera-arrestato-un-minorenne
https://www.facebook.com/groups/533462036731060/?fref=ts
https://www.facebook.com/piazza.newsit?fref=ts

https://www.facebook.com/pages/Piazzanewsit/125754560768205?fref=ts 
Tenta l’ennesimo furto. Arrestato minorenne che dovrà anche rispondere di ricettazione (del 07 Febbraio 2014).
Nella tarda serata di ieri, i militari della Stazione di Ginosa (TA), nel corso dei normali servizi di controllo e vigilanza del territorio, particolarmente incrementati nelle ore serali e notturne, volti a prevenire e reprimere la commissione di reati contro il patrimonio ed in genere, hanno sorpreso e tratto in stato di arresto, un 17enne, resosi responsabile di un tentativo di furto in abitazione in via Caduti di Nassirya.
Il giovane, che poco prima aveva tentato di portare a compimento il suo intento criminoso, tentando dapprima di accedere dalla porta d’ingresso e successivamente di scardinare la finestra del bagno dell’abitazione, veniva messo in fuga dall’arrivo del proprietario, che subito informava i Carabinieri, fornendo loro una descrizione particolareggiata del ragazzo. I militari dell’Arma, si attivavano immediatamente  nel ricercare il reo, sorprendendolo poco dopo nel centro del paese.
La successiva perquisizione domiciliare nei confronti del giovane ladro ha inoltre consentito di rinvenire attrezzatura varia e parti di computer risultati asportati  nel mese di novembre scorso dall’Istituto Comprensivo “S.G. Bosco”. La refurtiva del valore di circa 1000,00 euro è stata sottoposta a sequestro ed in parte riconosciuta dal Dirigente scolastico del predetto Istituto.
Il minore è stato quindi tratto in stato di arresto in flagranza di reato del tentato furto in abitazione, ma dovrà anche rispondere di ricettazione.
Sono in corso accertamenti per identificare eventuali altri complici responsabili del furto e dei danneggiamenti compiuti all’interno della scuola.
Il minore veniva condotto presso il Centro di Prima Accoglienza di Taranto, come disposto dal magistrato di turno.



https://www.facebook.com/photo.php?fbid=773786289298359&set=a.773786159298372.1073741885.125754560768205&type=3&theater

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.773786159298372.1073741885.125754560768205&type=1

https://www.facebook.com/groups/533462036731060/581257205284876/?notif_t=group_activity

https://www.facebook.com/piazza.newsit?fref=ts

https://www.facebook.com/pages/Piazzanewsit/125754560768205?fref=ts Marina, originaria di Ginosa, ci scrive da Tortona denunciando all’opinione pubblica locale l’ennesimo furto (del 30 Gennaio 2014).
Gentile Direttore,le scrivo per denunciare l’ennesimo fatto increscioso che è capitato a Ginosa.
Partiamo dall’inizio. Mia madre, ha acquistato e messo a posto una casa nel centro storico di Ginosa via Noci 30 angolo via Bacco. Ieri mattina abbiamo appreso, attraverso un nostro parente, che è stata svaligiata, devastata. Hanno portato via anche i mobili (anche la cappa della cucina!) e tutto questo senza che nessuno si sia accorto di nulla (né i vicini, né i passanti, né i vigili o autorità completamente assenti). Noi non abitiamo più a Ginosa da anni, meno male dico oggi, con mio grande rammarico, visto che chi mi conosce sa quanto amo il mio paese natale sia io, che la mia famiglia, tanto da spingersi a comprare una casa per passare alcuni giorni ogni 2 o 3 mesi in questo Paese dimenticato da tutti …anche dalle istituzioni e cittadini.
Non me ne vogliano i miei amati concittadini, ma non ci credo che nessuno abbia visto niente… Noi abbiamo investito in questo Paese dimenticato, hanno lavorato per noi artigiani di Ginosa! E mi creda non accadrà più, mai più!Sono arrabbiata e delusa, non bastano i danni metereologici e quelli dovuti all’incuria e all’abbandono del territorio, questa città deve anche regalare questi episodi… non isolati (vedi furto e danneggiamenti alla Lombardo Radice). Se anche nella zona c’era un ordinanza di sgombero, un buon primo cittadino predispone un presidio…  ma forse questo accade solo per i cittadini di serie A che lo hanno votato?!
Non voglio solo lamentarmi, ma anche proporre soluzioni:
1: Cittadinanza attiva, che non vuol dire fare i Walker Texas Ranger, ma denunciare quello che accade, che si vede, che si sente!
2: Andare a vedere quanti soldi sono stati stanziati per la sicurezza, la cura del territorio nel bilancio comunale.
3: Coinvolgere più persone possibili per far si che sentano Ginosa come casa propria… così che la rispettino e ne abbiano cura.

Lei sig. Direttore che ne pensa?
Grazie per lo spazio che vorrà dedicarmi, le lascio i miei contatti da girare agli amministratori di Ginosa, nel caso si accorgano di come sta andando questo borgo che mi ha rapito il cuore per la sua bellezza sfumata e deturpata con atteggiamenti inqualificabili. Spero che questa mia lettera non abbia l’effetto di un proverbio ginosino che dice: “a lavà la cape au ciuccie si perde acque, tiembe e sapone!”
Marina Ranaldo
Si precisa che il furto, in particolare del mobilio, è stato operato dalla porta della terrazza ovvero senza aprire minimamente la porta principale d'ingresso.

http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/9888-marina-originaria-di-ginosa-ci-scrive-da-tortona-denunciando-all%E2%80%99opinione-pubblica-locale-l%E2%80%99ennesimo-furto 
Nella notte atto vandalico perpetrato presso l’istituto comprensivo “Lombardo-Radice” di Ginosa. Furto di personal computer, svuotate macchine distributrici di alimenti e poi incendiato armadietti, spenti grazie all’intervento degli assistenti scolastici, e saccheggiato armadi e suppellettili di ogni genere.
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/9870-barbarie-e-saccheggio-presso-l%E2%80%99istituto-scolastico-%E2%80%9Clombardo-radice%E2%80%9D

https://www.facebook.com/groups/533462036731060/?fref=ts

https://www.facebook.com/piazza.newsit?fref=ts

https://www.facebook.com/pages/Piazzanewsit/125754560768205?fref=ts

Centro storico: crolla una palazzina e con essa un costone a ridosso della gravina (del 21 Gennaio 2014).
Poco più delle ore 13,15 ed un boato interrompe il silenzio pomeridiano di un quartiere del centro storico di Ginosa. Una palazzina, sita su via Matrice, strada che porta all’antica Chiesa Matrice (sec. XV), crolla portandosi dietro un esteso costone della citata via sprofondando, assieme ad altre vecchie abitazioni, cantine e grotte, nell’immediata gravina denominata rione “Casale”.
Fortunatamente niente vittime e feriti, notizia che è stata poi confermata dai Vigili del Fuoco prontamente giunti sul posto. Per la circostanza e data la catastrofe che si presentava agli occhi dei vicini sono arrivati anche ambulanze del Servizio 118, Vigili Urbani, Carabinieri e volontari della Protezione Civile locale. Sul posto anche il sindaco, alcuni assessori e consiglieri e con i responsabili dell’Ufficio tecnico comunale.
La strada, dal 21 dicembre 2013, era stata bloccata al traffico veicolare, attraverso un’ordinanza sindacale, proprio per la precarietà strutturale della palazzina di proprietà privata. Con molta probabilità la pioggia delle ultime 48 ha determinato il colpo di grazia all’evento che poteva assumere le sembianze di una tragedia. Occorre ricordare, poi, che la zona, come del resto l’intero territorio comunale, è stata interessata dalla tragica alluvione del 7 e 8 ottobre 2013 costata la vita a quattro persone con enormi danni.
La zona è stata ovviamente transennata onde consentire ai soccorritori e alle autorità preposte di verificare eventuali presenze di persone (immigrati) e iniziare le operazioni di sgombero.
Video anche su Youtube (da notare nei 2 video, il suono dell'acqua? No, della fogna che scorre nella gravina)
IMG 1878
http://www.youtube.com/watch?v=c2O_AKu3mKs
IMG 1880
http://www.youtube.com/watch?v=LRO-G28bwoc
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/9814-centro-storico-crolla-una-palazzina-e-con-essa-un-costone-a-ridosso-della-gravina

https://www.facebook.com/piazza.newsit?viewer_id=1792878247
https://www.facebook.com/groups/533462036731060/?fref=ts

https://www.facebook.com/pages/Piazzanewsit/125754560768205?fref=ts 
GINOSA: Crollo Edifici Via Matrice/Via Burrone (del 21 Gennaio 2014).
Crollo di una casa

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=765183513491970&set=a.765183053492016.1073741875.125754560768205&type=1&theater

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.765183053492016.1073741875.125754560768205&type=1

https://www.facebook.com/pages/Piazzanewsit/125754560768205
https://www.facebook.com/piazza.newsit?ref=ts&fref=ts

https://www.facebook.com/piazza.newsit?fref=ts
GINOSA- crollo Via Matrice (del 21 Gennaio 2014).

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=765165160160472&set=a.693397754003880.1073741853.125754560768205&type=1&theater
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=765158950161093&set=a.693397754003880.1073741853.125754560768205&type=1&theater  
https://www.facebook.com/pages/Piazzanewsit/125754560768205  
CRONACA A MARINA DI GINOSA
Marina di Ginosa: arrestato un 26enne in località Stornara, pendeva su di lui un provvedimento di cattura europeo (del 15 Gennaio 2014).
Nel pomeriggio di ieri, i militari della Stazione di Marina di Ginosa, nel corso di un servizio predisposto per il controllo del territorio, hanno proceduto all’arresto di un cittadino rumeno colpito da una condanna emessa nel suo paese d’origine.
I militari, avuta la segnalazione della presenza nella località balneare di un cittadino rumeno non residente, si sono attivati immediatamente al fine di rintracciare lo straniero.
Le ricerche effettuate hanno consentito di rintracciare nelle campagne della località Stornara SIRBU Cristinel (nella foto), ventiseienne, originario della Romania che, da un controllo della banca dati, è emerso avere a suo carico un provvedimento di cattura europeo del Tribunale di Buhusi (Romania), dovendo scontare una pena di due anni e due mesi di reclusione per tentata rapina e violazione di domicilio, reati commessi nel suo Paese di origine nel 2012.
Nei confronti del predetto si sono aperte le porte della Casa Circondariale di Taranto dove rimarrà a disposizione della Autorità Giudiziaria per essere successivamente estradato nel paese d’origine.

http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/9755-marina-di-ginosa-arrestato-un-26enne-in-localit%C3%A0-stornara-pendeva-su-di-lui-un-provvedimento-di-cattura-europeo

https://www.facebook.com/pages/Piazzanewsit/125754560768205?fref=ts
https://www.facebook.com/piazza.newsit?fref=ts
https://www.facebook.com/groups/533462036731060/?fref=ts 
Ancora nel mirino dei malviventi i pannelli fotovoltaici. I Carabinieri recuperano la refurtiva (del 12 Gennaio 2014).
Nella decorsa nottata, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Castellaneta, unitamente a quelli della Stazione di Ginosa, nel corso dei normali servizi di controllo e vigilanza del territorio, sono riusciti a sventare e bloccare un furto di pannelli fotovoltaici in C.da Ricciardi di Ginosa.
Il personale del locale Istituto di Vigilanza Metronotte ha segnalato un furto dei preziosi pannelli all’interno di un campo fotovoltaico. Subito giunte sul posto, le pattuglie del NOR e delle Stazioni di Ginosa e Palagianello hanno rinvenuto la refurtiva ed i mezzi abbandonati dai malviventi che, probabilmente vistisi scoperti, hanno subito deciso di scappare a piedi per le campagne limitrofe.
Difatti, sono stati recuperati una Fiat Scudo con all’interno circa 130 pannelli e una Fiat Punto. I mezzi sono risultati rubati pochi giorni fa, il primo in provincia di Cosenza, mentre il secondo in provincia di Avellino.Sono in corso gli accertamenti tecnici del caso sui mezzi al fine di reperire tracce o elementi utili per risalire all’identificazione degli autori
I pannelli sono stati restituiti alla ditta proprietaria, che si è riservata di comunicare al più presto i danni arrecati dall’azione delittuosa.
I servizi di prevenzione e controllo hanno permesso, ancora una volta, di impedire il compimento di tali reati

http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/9721-ancora-nel-mirino-dei-malviventi-i-pannelli-fotovoltaici-i-carabinieri-recuperano-la-refurtiva

https://www.facebook.com/pages/Piazzanewsit/125754560768205?fref=ts
https://www.facebook.com/piazza.newsit?fref=ts
https://www.facebook.com/groups/533462036731060/?fref=ts

Il Pd invita gli amministratori comunali ad attivarsi, con ogni mezzo e risorsa, alla tutela della comunità (del 05 Gennaio 2014).
È ormai da tempo che nel nostro paese si verificano furti di ogni genere, dalle abitazioni private alle attività commerciali sempre più sotto il mirino di ignoti ladri che incutono paura e stato di allerta alle famiglie e agli esercenti.
La nostra cittadinanza - si legge in una nota del Pd locale - è stanca e rassegnata, a causa dell’inefficienza dei controlli, della scarsa attenzione posta dall’amministrazione comunale la quale, a seguito di tali accadimenti, non ha posto in essere alcun provvedimento che abbia la forma di TUTELA.
Tanto è il malcontento; si lamenta il bisogno di essere tutelati e di essere protetti; ciò lo si percepisce in ogni angolo del nostro paese e  tanti sono i danni, patrimoniali e non, subiti dai soggetti derubati che, a parte lo sconforto, nulla hanno a cui aggrapparsi.
Il Partito Democratico, a tal proposito, fa un appello al Comune di Ginosa e a tutta la sua “governance”, affinché si impegni a garantire ai nostri cittadini maggiore sicurezza attraverso una serie di interventi, atti a porre fine o, quanto meno, a prevenire tali avvenimenti.
Pertanto, il PD invita l’amministrazione comunale ad utilizzare tutti i mezzi necessari ed a mobilitare tutte le risorse a loro disposizione, allo scopo di integrare maggiori controlli così da favorire l’incolumità di tutti i cittadini.
Il Partito Democratico di Ginosa e Marina di Ginosa  Questo cartello è stato affisso nei giorni scorsi in Via Matteotti (angolo Via N. Bixio)

http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/9671-il-pd-invita-gli-amministratori-comunali-ad-attivarsi-con-ogni-mezzo-e-risorsa-alla-tutela-della-comunit%C3%A0
https://www.facebook.com/pages/Piazzanewsit/125754560768205?fref=ts 
https://www.facebook.com/groups/533462036731060/?fref=ts

https://www.facebook.com/piazza.newsit?fref=ts 
Marina di Ginosa: uomo armato di coltello semina il panico per le strade. Arrestato dai Carabinieri (del 10 Dicembre 2013).
I Militari della Stazione Carabinieri di Marina di Ginosa, nella nottata, hanno tratto in arresto R. G. (nella foto in basso), 36enne del posto, per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento aggravato.
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/9471-marina-di-ginosa-uomo-armato-di-coltello-semina-il-panico-per-le-strade-arrestato-dai-carabinieri
https://www.facebook.com/pages/Piazzanewsit/125754560768205
https://www.facebook.com/groups/533462036731060/?fref=ts
https://www.facebook.com/piazza.newsit?fref=ts

Domani, presso il teatro Alcanices, un importante convegno dal tema "Violenza inFinita: dai voce al tuo silenzio" (del 28 Novembre 2013).
Domani, presso il teatro Alcanices, un importante convegno dal tema "Violenza inFinita: dai voce al tuo silenzio"
 
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/9348-domani-presso-il-teatro-alcanices-un-importante-convegno-dal-tema-violenza-infinita-dai-voce-al-tuo-silenzio   
https://www.facebook.com/groups/533462036731060/?fref=ts
https://www.facebook.com/pages/Piazzanewsit/125754560768205?fref=ts
https://www.facebook.com/piazza.newsit?fref=ts

Controllo del territorio da parte dei Carabinieri: arrestato un 48enne a Marina di Ginosa (del 24 Novembre 2013).
Nella decorsa notte, i Carabinieri della Compagnia di Castellaneta hanno effettuato un servizio straordinario di prevenzione e repressione dei reati in genere, finalizzato in particolare al contrasto del consumo delle sostanze stupefacenti e all’accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale.
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/9301-controllo-del-territorio-da-parte-dei-carabinieri-arrestato-un-48enne-a-marina-di-ginosa
https://www.facebook.com/groups/533462036731060/?fref=ts
https://www.facebook.com/piazza.newsit?fref=ts 
https://www.facebook.com/pages/Piazzanewsit/125754560768205?fref=ts 
Controllo del territorio da parte dei Carabinieri: arrestato un 48enne a Marina di Ginosa (del 24 Novembre 2013).
Nella decorsa notte, i Carabinieri della Compagnia di Castellaneta hanno effettuato un servizio straordinario di prevenzione e repressione dei reati in genere, finalizzato in particolare al contrasto del consumo delle sostanze stupefacenti e all’accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale.
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/9301-controllo-del-territorio-da-parte-dei-carabinieri-arrestato-un-48enne-a-marina-di-ginosa
https://www.facebook.com/groups/533462036731060/?fref=ts
https://www.facebook.com/pages/Piazzanewsit/125754560768205?fref=ts
https://www.facebook.com/piazza.newsit?fref=ts

I Carabinieri rintracciano e arrestano tunisino accusato di rapina (del 19 Novembre 2013).
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/9256-i-carabinieri-rintracciano-e-arrestano-tunisino-accusato-di-rapina
https://www.facebook.com/pages/Piazzanewsit/125754560768205?fref=ts
https://www.facebook.com/piazza.newsit?fref=ts
https://www.facebook.com/groups/533462036731060/?fref=ts

Ieri, controlli straordinari sulle strade extraurbane in occasione del peggioramento delle condizioni meteorologiche (del 16 Novembre 2013).
I Militari della Compagnia Carabinieri di Castellaneta hanno effettuato nella giornata di ieri e nella nottata appena trascorsa uno straordinario servizio di controllo nel territorio nell’agro di Ginosa.
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/9235-ieri-controlli-straordinari-sulle-strade-extraurbane-in-occasione-del-peggioramento-delle-condizioni-meteorologiche

Marina di Ginosa: grazie al tempestivo intervento dei Carabinieri è stato sventato un furto di pannelli fotovoltaici (del 27 Ottobre 2013).
I Carabinieri della Stazione di Marina di Ginosa (TA) nel corso dei normali servizi di controllo e vigilanza del territorio sono riusciti a sventare e bloccare il furto di pannelli fotovoltaici in quella C.da Fatizzone.

http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/9059-marina-di-ginosa-grazie-al-tempestivo-intervento-dei-carabinieri-%C3%A8-stato-sventato-un-furto-di-pannelli-fotovoltaici 
https://www.facebook.com/groups/533462036731060/
https://www.facebook.com/pages/Piazzanewsit/125754560768205?fref=ts

Atti di sciacallaggio tra le macerie dell'alluvione. Due ragazzi bloccati e denunciati dai Carabinieri (del 13 Ottobre 2013).
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/8937-atti-di-sciacallaggio-tra-le-macerie-dellalluvione-due-ragazzi-bloccati-e-denunciati-dai-carabinieri

https://www.facebook.com/pages/Piazzanewsit/125754560768205?fref=ts

Marina di Ginosa: evade dai domiciliari. I carabinieri lo arrestano in fragranza (del 28 Settembre 2013).
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/8817-marina-di-ginosa-evade-dai-domiciliari-i-carabinieri-lo-arrestano-in-flagranza
Un 17enne entra nel negozio e sottrae un pc, ma viene preso dai Carabinieri (del 24 Settembre 2013).
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/8773-un-17enne-entra-nel-negozio-e-sottrae-un-pc-ma-viene-preso-dai-carabinieri
https://www.facebook.com/pages/Piazzanewsit/125754560768205

Marina di Ginosa: sorpreso dai proprietari a dormire nell’abitazione estiva, addirittura minacciati. Arrestato un 23enne (del 13 Settembre 2013).
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/8664-marina-di-ginosa-sorpreso-dai-proprietari-a-dormire-nell%E2%80%99abitazione-estiva-addirittura-minacciati-arrestato-un-23enne
Movida del fine settimana: 4 pusher in manette tra Taranto, Castellaneta e Marina di Ginosa (del 09 Settembre 2013).
Soltanto questo possono fare i carabinieri di Ginosa e Marina arrestare lo spacciatore, ma di beccare un ladro, un estorsore, un maniaco, un delinquente non sono capaci o hanno paura e giustamente soltanto questo possono pubblicare Piazzanews, Il quotidiano di Taranto e Net-unoTv, mentre le notizie piu' alarmanti quelle serie quelle no, darebbero fastidio all'Amministrazione Comunale, al Presidente della Proloco, affiliati ecc.
http://www.piazzanews.it/puglia/in-terra-ionica/item/8628-movida-del-fine-settimana-4-pusher-in-manette-tra-taranto-castellaneta-e-marina-di-ginosa

https://www.facebook.com/pages/Piazzanewsit/125754560768205?hc_location=stream
Chiesa Madre: rubati i tubi pluviali in rame. Grave furto ai danni della comunità ginosina (del 08 Settembre 2013).
Secondo me, i principali responsabili che organizzano furti in quella zona della Chiesa Madre sono Sebastiano il pastorello, con suo fratello e qualcun'altro di loro conoscenza, che hanno fatto sparire molte cose da la giu', telecamere non se ne vogliono mettere a riguardo, e molta gente che li conosce punta il dito contro di loro. E per ultimo ci sarebbero una piccola comunità di rumeni che bazzicano li giu' e giustamente il rame fa gola, anzi fa soldi e per cui un motivo in piu' per stare bene.
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/8624-chiesa-madre-rubati-i-tubi-pluviali-in-rame-grave-furto-ai-danni-della-comunit%C3%A0-ginosina 
Recuperati due trattori agricoli sulla SS 106. I malviventi, alla vista dei Carabinieri, si sono dileguati nelle campagne (del 04 Settembre 2013).
Marina di Ginosa: a passeggio per la città, ma era agli arresti domiciliari. Arrestato dai Carabinieri (del 04 Settembre 2013).
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/8608-marina-di-ginosa-a-passeggio-per-la-citt%C3%A0-ma-era-agli-arresti-domiciliari-arrestato-dai-carabinieri
Era intento a bere una bibita presso uno stabilimento balneare (del 28 agosto 2013).
“A Ginosa siamo al disastro: s’è persa, oltre che la Poesia, anche la Passio...ne!” (del 24 Agosto 2013).
Marina di Ginosa: un 62enne, dopo un'accesa discussione, minaccia con il fucile un cittadino rumeno (del 16 Agosto 2013).
Sorpresi a rubare circa 2 quintali di ferro in uno stabilimento in disuso. Scattano le manette per due persone (del 25 Luglio 2013).
Marina di Ginosa: un giovane 21enne in manette per detenzione di droga e munizioni da guerra in casa (del 09 Luglio 2013).
Carabinieri: servizi a largo raggio a Marina di Ginosa e Castellaneta (del 08 Luglio 2013).
Arrestati in piazza due giovani incensurati con 150 grammi di hashish pronti per lo spaccio (del 07 Luglio 2013).
Piantagione di marijuana sequestrata dalle Fiamme Gialle. Avrebbe consentito la produzione di circa 25 kg di droga (del 05 Luglio 2013).
Prevenzione incendi: incontro operativo al Comune per la stagione estiva (del 26 Giugno 2013).
Comune di Ginosa: dopo tre settimane di detenzione, libertà per le quattro persone coivolte nella presunta corruzione (del 16 Giugno 2013).
Ieri sera, tenta di rapinare una anziana donna nella sua abitazione. Preso poco dopo un 26enne del posto (del 08 Giugno 2013).
Marina di Ginosa: denunciato cittadino italiano responsabile di incendio colposo di terreno agricolo (del 01 Giugno 2013).
Operazione “Action day” contro i furti di rame: nel mirino Marina di Ginosa e altri comuni della provincia (del 31 Maggio 2013).
Marina di Ginosa: sorpresi a spacciare stupefacenti, arrestati dai Carabinieri due giovani (del 28 Maggio 2013).
Il Prefetto di Taranto dichiara la sussistenza della causa di sospensione dalla carica di consigliere comunale per Vincenzo Di Canio (del 26 Maggio 2013).
Arresti: “è necessario che l'Amministrazione Comunale prenda una posizione netta su quanto accaduto” (del 25 Maggio 2013).
Esecuzione di pene concorrenti per un 22enne, dovrà scontare 3 anni e 8 mesi (del 24 Maggio 2013). 
Eseguite dalla Guardia di Finanza quattro ordinanze di custodia cautelare per reati contro la pubblica amministrazione (del 23 Maggio 2013).
Eseguito dai Carabinieri un ordine di carcerazione nei confronti di un 37enne (del 20 Maggio 2013).
Numerose le attività svolte dal Comando di Polizia Municipale in questa settimana (del 18 Maggio 2013).
Nel mirino abitazioni e box: i Carabinieri arrestano un 37enne tarantino con ingente refurtiva e una pistola scacciacani (del 15 Maggio 2013).
Marina di Ginosa: arrestato tunisino irregolare per resistenza a Pubblico Ufficiale (del 14 Maggio 2013).
Marina di Ginosa: aggredisce la ex fidanzata. Arrestato dai Carabinieri per stalking e lesioni personali (del 14 Maggio 2013).
29enne sorpreso a rubare in un supermercato dai Carabinieri con una refurtiva del valore di 200 euro (del 10 Maggio 2013).
Marina di Ginosa, litigio fra ex coniugi. L'uomo viene arrestato per danneggiamento e minacce (del 08 Maggio 2013).
I Carabinieri arrestano due romeni sorpresi a rubare (del 30 Aprile 2013).
Il sindaco De Palma: “indispensabile la trasparenza per rinnovare la gestione della cosa pubblica” (del 27 Aprile 2013). Si vede proprio quanta trasparenza c'è stata, per la gestione di cosa nostra.
Marina di Ginosa: fuggono alla vista dei Carabinieri abbandonando l'autocarro rubato (del 20 Aprile 2013).
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/7630-marina-di-ginosa-fuggono-alla-vista-dei-carabinieri-abbandonando-lautocarro-rubato
Marina di Ginosa: arrestato un pusher di 30 anni (del 16 Aprile 2013).
L'intervento dei Carabinieri a Castellaneta Marina e Ginosa: sorpresi e arrestati due ladri (del 10 Aprile 2013).
In due tentano di rubare gli infissi di un immobile comunale, ma vengono arrestati dai Carabinieri (del 05 Aprile 2013).
Marina di Ginosa: sorpreso a spacciare anche a minorenni. Arrestato dai Carabinieri un 33enne (del 25 Marzo 2013).
Carabinieri: fine dei giochi per un gruppo dedito alla detenzione ed allo spaccio di sostanze stupefacenti in concorso (del 13 Marzo 2013).
Questa mattina maxi operazione dei Carabinieri a Marina di Ginosa coinvolte anche Laterza e Cassano delle Murge. Sette gli arrestati (del 13 Marzo 2013).
Marina di Ginosa: circolavano con patenti di guida contraffatte. Denunciati due fratelli di nazionalità rumena (del 06 Marzo 2013).
Scommesse illecite per circa 135 mila euro a Ginosa, due persone denunciate (del 14 Febbraio 2013). 
In pieno centro cerca di disfarsi dello stupefacente. Nei guai un giovane 21enne subito arrestato dai Carabinieri (del 13 Febbraio 2013).
Marina di Ginosa: simulano il furto dell’autovettura. Nei guai proprietario e complice (del 09 Febbraio 2013).
Cittadinanzattiva organizza un incontro pubblico sul tema del suicidio, interverrà il prof. Beppe Dell’Acqua (del 19 Gennaio 2013).
Sorpresi a rubare. Tre persone denunciate in due distinte operazioni dai Carabinieri di Ginosa (del 17 Gennaio 2013).
Marina di Ginosa: sequestrato un cantiere e denunciate cinque persone coinvolto anche il direttore tecnico dei lavori (del 04 gennaio 2013).
Sequestrati, il giorno di San Silvestro, dalla Polizia di Stato presso un deposito di un noto commerciante (del 02 Gennaio 2013).
Erano dediti al furto di pc e materiale elettronico. Quattro rumeni dimoranti a Ginosa presi dai Carabinieri (del 23 Dicembre 2012).
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/6958-erano-dediti-al-furto-di-pc-e-materiale-elettronico-quattro-rumeni-dimoranti-a-ginosa-presi-dai-carabinieri
Non passano neanche 24 ore e ieri sera ancora droga a Piazza Plebiscito. I Carabinieri arrestano un 22enne di Ginosa (del 09 Dicembre 2012).
La storica Piazza Plebiscito di Ginosa protagonista nella notte di spaccio di droga. Due giovani ginosini nei guai (del 08 Dicembre 2012).
Perché Storica? In quanto è stata deturpata con un enorme oblo' in legno da rovinare l'estetica e la vita di quella piazza antica.
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/6855-la-storica-piazza-plebiscito-di-ginosa-protagonista-nella-notte-di-spaccio-di-droga-due-giovani-ginosini-nei-guai
Marina di Ginosa: un ordine di carcerazione eseguito dai Carabinieri per un 28enne (del 30 Novembre 2012).
Marina di Ginosa: sradicato e asportato nella notte il Bancomat di un’agenzia d’intermediazione finanziaria. Indagano i Carabinieri (del 27 Novembre 2012).
Si aggirava con un bastone nel centro, piazza IV Novembre, minacciando i passanti. Arrestato dai Carabinieri (del 23 Novembre 2012).
Tenta di estorcere denaro, attraverso minacce di morte e percosse, all’anziano genitore per acquistare alcolici (del 29 Ottobre 2012).
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/6598-tenta-di-estorcere-denaro-attraverso-minacce-di-morte-e-percosse-all%E2%80%99anziano-genitore-per-acquistare-alcolici
Marina di Ginosa: esecuzione di ordine di carcerazione e sequestro di 10 grammi di hashish (del 06 Ottobre 2012).
“In 10 anni, dei Beni Comuni son divenuti ad esclusivo appannaggio di Privati”: ieri la conferenza stampa dell’opposizione comunale (del 23 Settembre 2012).
40 persone erano pronte per essere trasportate presso aziende agricole. All’alba l’intervento dei Carabinieri (del 19 Settembre 2012).
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/6398-40-persone-erano-pronte-per-essere-trasportate-presso-aziende-agricole-all%E2%80%99alba-l%E2%80%99intervento-dei-carabinieri
Entrano nella storia per aver bruciato 50 ettari di pineta a Marina di Ginosa. La “storia”, purtroppo, riserva spazi anche agli “imbecilli” (del 21 Luglio 2012).
E mentre si pensava a spegnere la Pineta Regina che andava a fuoco, i piromani beati e contenti contemporaneamente davano anche fuoco alla pineta tra Ginosa e Laterza (tra cui il riparo dello Oscurusciuto), una macchia boschiva del Palombaro (ben visibile dalla strada per Matera) e sul Cignano.
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/6057-entrano-nella-storia-per-aver-bruciato-50-ettari-di-pineta-a-marina-di-ginosa-la-%E2%80%9Cstoria%E2%80%9D-purtroppo-riserva-spazi-anche-agli-%E2%80%9Cimbecilli%E2%80%9D
Tenta di rubare l’auto ad un militare dell’Arma. Arrestato dai carabinieri di Marina di Ginosa (del 16 Luglio 2012).
Marina di Ginosa: sventato da una pattuglia di Carabinieri un grosso furto di pannelli fotovoltaici (del 09 Giugno 2012).
Centauro investe un uomo che attraversava la strada e fugge via (del 27 Maggio 2012).
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/5780-centauro-investe-un-uomo-che-attraversava-la-strada-e-fugge-via
Arresto su ordine di carcerazione emesso dall’A.G. (del 11 Maggio 2012).
Marina di Ginosa: arrestato rumeno senza fissa dimora per rapina ad un connazionale (del 04 Aprile 2012).
Scene di ordinaria follia: la giostra in piazza Nusco pericolosa ed insicura. La denuncia del Pd locale (del 27 Marzo 2012).
L’abitazione va a fuoco e per poco non ci scappa il morto. I Carabinieri salvano un uomo dall’incendio (del 13 Marzo 2012).
Marina di Ginosa: ladri di cavi elettrici all’interno dell'impianto di depurazione comunale scoperti (del 09 Marzo 2012).
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/5290-marina-di-ginosa-ladri-di-cavi-elettrici-all%E2%80%99interno-dellimpianto-di-depurazione-comunale-scoperti
A fuoco due autovetture di un titolare di esercizio pubblico, i Carabinieri indagano (28 Febbraio 2012).
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/5210-a-fuoco-due-autovetture-di-un-titolare-di-esercizio-pubblico-i-carabinieri-indagano
Marina di Ginosa: furto nella stazione di servizio Esso S.S. 106 jonica (del 18 Febbraio 2012).
Due arresti per droga in discoteca (del 14 Febbraio 2012).
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/5146-due-arresti-per-droga-in-discoteca
Ripristinato il servizio di video sorveglianza (del 16 Novembre 2011).
E bello sapere che per tutta "l'amministrazione Montanaro" il servizio di video sorveglianza, presso la sede dei Vigili Urbani non ha mai funzionato, mentre con la nuova "amministrazione De Palma" a ripreso a funzionare. Ma sarà vero? E a oggi (08/05/2013) funziona ancora?
Marina di Ginosa: un arresto per detenzione ai fini di spaccio (del 23 Giugno 2011).
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/3185-marina-di-ginosa-un-arresto-per-detenzione-ai-fini-di-spaccio
Marina di Ginosa: due arresti (del 22 Giugno 2011).
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/3160-marina-di-ginosa-due-arresti
Marina di Ginosa: esecuzione di due fermi per rapina (del 15 Giugno 2011).
Scippi a donne e anziani, un incubo che dura da mesi. Eseguito, poche ore fa, un provvedimento di fermo nei confronti di un 25enne (del 12 Giugno 2011).
Tentato furto a Ginosa, in contrada Cavese (del 05 Giugno 2011).
Marina di Ginosa: esecuzione di due ordini di custodia cautelare (del 27 Aprile 2011).
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/2437-marina-di-ginosa-esecuzione-di-due-ordini-di-custodia-cautelare
Operazione della Guardia di Finanza. Scoperta agenzia abusiva per la raccolta di scommesse sportive. Una persona è stata denunziata all’autorità giudiziaria (del 04 Aprile 2011).
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/2158-operazione-della-guardia-di-finanza-scoperta-agenzia-abusiva-per-la-raccolta-di-scommesse-sportive-una-persona-%C3%A8-stata-denunziata-all%E2%80%99autorit%C3%A0-giudiziaria
Marina di Ginosa: in due, sorpresi dal proprietario di un’azienda, mentre rubavano materiale ferroso, lo aggrediscono. Dovranno rispondere di rapina impropria e lesioni personali (del 03 Aprile 2011).
Manette per un 20enne del posto, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente (del 29 Marzo 2011).
Marina di Ginosa: individuato il responsabile degli atti vandalici compiuti, durante la notte, ai danni di due auto, una delle quali di proprietà del delegato sindaco (del 29 Marzo 2011).
Atti vandalici, nella notte, ai danni dell'auto del delegato sindaco Leonardo Galante (del 29 Marzo 2011).
Arrestato per furto aggravato. In manette, Giuseppe Catucci, 55enne del posto (del 15 Marzo 2011).
Dalla Compagnia dei Carabinieri di Castellaneta: ecco i risultati dei servizi di controllo sul territorio (del 11 Marzo 2011).
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/1850-dalla-compagnia-dei-carabinieri-di-castellaneta-ecco-i-risultati-dei-servizi-di-controllo-sul-territorio
Le Fiamme Gialle hanno sequestrato fiale e pastiglie di sostanze anabolizzanti illegali per complessivi 600 pezzi (del 06 marzo 2011).
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/1760-le-fiamme-gialle-hanno-sequestrato-fiale-e-pastiglie-di-sostanze-anabolizzanti-illegali-per-complessivi-600-pezzi
Se nel caso queste pagine web non si aprono, e perchè non sono state caricate sulla nuova pagina di Piazzanews.it dal direttore del giornale on-line, forse perchè notizie troppo vecchie o scomode da ripubblicare.
In stato di fermo due bulgari (del 06 Ottobre 2009).

I militari della locale stazione dei Carabinieri hanno sottoposto a fermo per ricettazione: EMULA SALI, 27enne ed il 20enne CHAKAROV GALIA, entrambi cittadini bulgari, senza fissa dimora.
Fermati e sottoposti a controllo dai militari dell’Arma in sevizio, è risultato che l’auto, sulla quale i due viaggiavano, una Fiat Uno, era stata rubata.

http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/06-10-2009/In-stato-di-fermo-due-bulgari
Ginosa - I padroni escono di casa, i ladri vi entrano (del 05 Ottobre 2009).
Nicola Di Tinco
Furto ai danni di un’abitazione, a Ginosa, l'altra sera, intorno alle ore 19.
Il fatto è accaduto nei pressi di via Puccini. I malviventi, approfittando di una scala lasciata incustodita da alcuni muratori in una casa in costruzione, si sono introdotti nell'appartamento confinante ed hanno agito indisturbati. I padroni della stessa non erano in casa. Si erano recati alla novena in onore dei santi patroni.

http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/05-10-2009/I-padroni-escono-di-casa,-i-ladri-vi-entrano
Ginosa - Rapinano in casa un’anziana donna; due giovani di Laterza finiscono agli arresti (del 01 Ottobre 2009).

 
Avrebbero rapinato ad un’anziana i risparmi, che la donna custodiva nell’armadio della camera da letto. In due sono finiti in manette, per aver preso di mira una sessantasettenne, che si trovava all’interno della sua abitazione. Così, sono stati arrestati il ventiquattrenne Marco Carenza e un diciassettenne.
Sono stati presi grazie alle indagini condotte dai Carabinieri della stazione di Ginosa e della Compagnia di Castellaneta, diretti dal capitano Alfredo Beveroni e dal luogotenente Francesco Capobianco.
Gli investigatori sono riusciti a risalire ai due ragazzi, che risiedono a Laterza, grazie agli elementi forniti dalla stessa vittima e da alcuni testimoni, che li avevano visti aggirarsi nella zona. Dopo aver minacciato l’anziana donna, l’avrebbero costretta a stare seduta su un a sedia; poi, uno dei due malviventi avrebbe frugato in tutti gli angoli della casa, venendo in possesso dei risparmi della malcapitata, circa 2mila euro.

http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/01-10-2009/Rapinano-in-casa-un-anziana-donna-due-giovani-di-Laterza-finiscono-agli-arresti
Ginosa - Emergenza randagismo in prossimità delle scuole (del 15 Aprile 2009).
Il progetto educativo – didattico, destinato dall’A.N.P.A. (Associazione Nazionale Protezione Animali) alle scuole del territorio ginosino e sperimentato nei giorni scorsi all’I.C.S. “Calò”, risponde effettivamente ad obiettivi formativi validi ed efficaci.
Se si considera che un corretto e consapevole approccio con gli animali sia effettivamente la causa che eviterebbe il gravoso problema del randagismo, rimane, senza dubbio, importante far leva sulle nuove generazioni, che vedrebbero il rispetto di un essere vivente e, nella fattispecie, degli animali, un valore alto ed encomiabile, che si addice ad un popolo civile e responsabile.
L’iniziativa del Progetto dell’A.N.P.A. contribuisce sicuramente alla diffusione di una cultura più attenta e responsabile, che tenda a tutelare l’interesse degli animali, non solo in quanto elementi fondamentali ed indispensabili dell’ambiente, che ci circonda, ma, soprattutto, in quanto esseri viventi capaci di amore e sofferenza.
Attualmente, comunque, rimane di massima emergenza, nel nostro paese, arginare una situazione di paura, che sconvolge in particolare alcuni quartieri. A maggior ragione se si considera che nei quartieri ci sono le strutture scolastiche, dove è inevitabile la convivenza di branchi di cani con i bambini, che si recano giornalmente in classe.
Una tale preoccupazione è stata avvertita e segnalata all’inizio del corrente anno all’Amministrazione Comunale dalle famiglie e dagli insegnanti della scuola “G. Lombardo Radice” di via Fornace, dove, nella strada di via Orti, di fianco alla scuola, è insediato un branco di numerosi cani.
Non sono mancati, durante il corso dell’anno scolastico, episodi spiacevoli di bambini, che sono giunti a scuola turbati e spaventati per aver fatto incontri burrascosi.
Tutto ciò non può essere al momento sottovalutato con una campagna d’informazione o di efficacia sensibilizzazione all’abbandono dei cani, nonché ad un esplicito e responsabile esame di coscienza su campagne di sterilizzazione ed utilizzazione di fondi destinati all’istituzione di canili o manutenzione, piuttosto gravosa, degli stessi.
E’ opportuno un impegno immediato e concreto di allontanamento dei cani randagi, in prossimità delle scuole, per tranquillizzare i minori e le famiglie, affinché non venga turbato un normale svolgimento della quotidianità e si restituisca ai cittadini una serenità d’animo ed una qualità, che la vita di quartiere richiede.
Un prosieguo di collaborazione, un dialogo aperto e costruttivo tra le parti coinvolte pone le basi per un indispensabile contributo di tutti, affinché problemi e criticità legati a queste tematiche vengano risolti.
Ciriaca Coretti, docente responsabile
plesso scolastico “G. Lombardo Radice”
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/15-04-2009-Emergenza-randagismo-in-prossimità-delle-scuole/Notizie218-Ginosa-15-04-09

Ginosa - La lotta al randagismo comincia dalla scuola (del 11 Aprile 2009).
Nei giorni scorsi, i volontari dell’A.N.P.A. (Associazione Nazionale Protezione Animali) hanno sperimentato, per la prima volta a Ginosa, un progetto educativo - formativo per le scuole elementari e medie sul tema del randagismo. La proposta, presentata all’istituto comprensivo “G. Calò”, ha trovato accoglimento grazie alla sensibilità del dirigente scolastico Maria Angela Esposito. È doveroso ringraziare anche l’insegnante Stefania Catucci (referente con gli enti esterni) e la maestra Ciriaca Coretti (coordinatrice dei progetti), per essere riuscite a trovare uno spazio all’iniziativa, giunta veramente con poco preavviso.
Il progetto è nato con l’obiettivo di creare nei più piccoli un consapevole e corretto approccio con gli animali e di fornire spunti di riflessione sull’abbandono degli animali domestici e sul fenomeno connesso del randagismo. Con i ragazzi delle medie si è parlato anche di leggi in materia di randagismo e tutela degli animali d’affezione, per diffondere la consapevolezza che, chi abbandona un animale, lasciandolo al proprio destino, commette un crimine.
L’educazione al rispetto dei diritti degli animali e di tutti gli esseri viventi dovrebbe venire dalle famiglie, ma per tanta gente, ancora oggi, certi concetti non sono contemplati tra i valori da inculcare ai propri figli. Alla scuola, dunque, l’arduo compito di colmare queste lacune, dando spazio a proposte didattiche come quella dell’A.N.P.A., previste anche dalle normative vigenti (legge 189/04 art. 5 e legge 281/91 art. 3-comma 4).
Il progetto, comunque, è stato molto apprezzato dai bambini e ragazzi cui era rivolto e dagli insegnanti, che hanno assistito e non pochi sono stati i consensi ed i complimenti da parte dei genitori ai volontari, che lo hanno realizzato. Tuttavia, dai questionari anonimi consegnati alle famiglie, si è evinto che molti non credono nell’utilità del progetto, avendo come unica richiesta quella di far “ripulire” i quartieri dai cani randagi. Qualcuno ha scritto, nello spazio dedicato alle note e ai suggerimenti, frasi come “perché il Comune non porta i randagi al canile?” o “Cosa ne fate dei soldi?” o anche “Bisogna sopprimere tutti questi cani, prima che si verifichino incidenti, come è successo in Sicilia”. A questo punto è chiaro che i ginosini non sanno tante cose ed è ora che conoscano, una volta per tutte, la realtà dei fatti, smettendo di dar credito alle chiacchiere che circolano:
1) a Ginosa esiste un Canile Comunale attualmente sotto sequestro per soprannumero di cani (c’è un avviso affisso al cancello d’ingresso);
2) con il sequestro in atto non si possono portare altri cani nella struttura, nemmeno le cucciolate abbandonate che la gente segnala;
3) tutti i canili della Puglia sono al collasso; inoltre, la legge vieta gli spostamenti di cani tra canili di regioni diverse;
4) il recupero dei cani randagi spetta ai Servizi Veterinari delle Asl (legge regionale n.12 del 1995, art. 6);
5) per legge, ogni Comune deve avere un canile; ma, nella realtà, non è così: Ginosa e Laterza hanno un canile, i paesi limitrofi come Castellaneta, no. Ciò significa che tanti Comuni in Puglia sono fuori legge, ma chi dovrebbe controllare e far applicare la legge, non lo fa. Se ci fossero canili in tutti i comuni, il problema di trovare una collocazione ai cani randagi non sussisterebbe. Se Castellaneta avesse un suo canile, andrebbero via dal canile di Ginosa ben 100 cani di Castellaneta, facendo posto a 100 randagi del nostro territorio;
6) oggi, se un privato o un’associazione intende mettere su un canile, anche a proprie spese, non riesce ad ottenere le autorizzazioni necessarie dalle Asl. Di contro, esistono in Puglia i cosiddetti “canili lager” gestiti da delinquenti, i quali non spendono per i cani nemmeno un centesimo dei soldi che ricevono appositamente dal Comune e nessuno controlla;
7) il canile di Ginosa è gestito da un’associazione animalista (l’A.N.P.A.) e questo è la garanzia che i soldi vengono realmente spesi per i cani e non intascati, come qualcuno gratuitamente afferma. Prima del sequestro, la struttura era aperta al pubblico e chiunque poteva rendersi conto di come vivono i cani. Nei canili lager, invece, è impossibile entrare e chi tenta di farlo rischia di essere aggredito (e non dai cani….);
8) il canile di Ginosa è in soprannumero perché, fin quando è stato possibile, la struttura ha accolto i randagi; ma, intanto, gli abbandoni continuavano ed innumerevoli sono stati i ritrovamenti di cani legati al cancello del canile e di cucciolate intere lasciate all’ingresso;
9) bisogna dare atto al Comune di Ginosa e al sindaco di aver fatto qualcosa di molto importante nella lotta al randagismo: la sterilizzazione gratuita delle cagne randage, operazione tutt'ora in corso. Negli ultimi 3 anni sono state ben 500 le sterilizzazioni effettuate. Pensate, senza queste sterilizzazioni, quanti sarebbero oggi i randagi in giro per le strade, se si considera che ogni cagna fa una cucciolata (anche 12 cuccioli per volta!) ogni 6 mesi. Eppure, le sterilizzazioni dovevano essere fatte dalle Asl con i soldi, che queste hanno ricevuto appositamente dalla Regione;
10) se, nonostante le sterilizzazioni, i randagi a Ginosa aumentano invece di diminuire, è perché anche dai paesi vicini vengono ad abbandonare cani, sapendo che qui c’è un canile. Sappiamo che vengono a "scaricare" cuccioli sul nostro territorio anche dai canili della provincia gestiti da privati (delinquenti), perchè questi non sterilizzano le cagne nelle loro strutture. Invece, al canile di Ginosa tutte le cagne sono sterilizzate;
11) se, nonostante le sterilizzazioni, nascono ancora cuccioli dai nostri randagi, è perché pochi sanno che bisogna avvisare il Comune (Ufficio Igiene) della presenza di cagne in calore nel proprio quartiere o nelle campagne. Il Comune manderà al più presto qualcuno a prelevarle per la sterilizzazione;
12) spesso anche i cuccioli dei privati finiscono abbandonati, quando non si sa a chi darli o si affidano a persone che, poi, se ne disfano. Pertanto, sarebbe cosa buona e giusta se la gente sterilizzasse anche i propri cani;
13) i pastori si rifiutano di sterilizzare i loro cani, anche se è gratis, però abbandonano le cucciolate; i cacciatori sostengono che un cane sterilizzato “non è più buono" per la caccia e che i cuccioli comunque, non vanno persi, perchè si regalano agli amici. Intanto, è un dato di fatto, che a Ginosa ci siano tanti, troppi cani da caccia abbandonati, a spasso per la periferia e le campagne;
14) i cani randagi non si possono abbattere (legge 281/91) e l'abbandonare, il maltrattare, l'uccidere animali sono reati penali (legge 189/04) per i quali è previsto il carcere.
Una situazione complessa la nostra, non c’è che dire, ma raggiungere la consapevolezza di ciò, non è certo d’aiuto alla gente. Oggi, chi ha paura dei cani, soffre per la presenza dei branchi nelle strade e non si sente più libero nemmeno di uscire a piedi. Chiedere a queste persone di rassegnarsi, non sarebbe giusto, ma è sbagliato non dire loro come stanno realmente le cose e lasciare che se la prendano con le persone sbagliate.
Oggi, più che mai, c’è bisogno di fare campagne d’informazione sul tema del randagismo, rivolte a grandi e bambini. L’ A.N.P.A. ha cominciato dalle scuole e per quest’anno si è fermata alla “Calò”; ma, dal prossimo settembre, l’iniziativa proseguirà sia nello stesso istituto, sia nelle altre scuole del paese. Quanto agli adulti, molto presto anche con loro si organizzeranno incontri, per cercare insieme una strategia idonea a contrastare efficacemente il problema. Intanto, qualcosa già bolle in pentola…
Giusy Troiano per l’A.N.P.A.
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/11-04-2009-La-Lotta-al-randagismo-comincia-dalla-scuola/Notizie215-Ginosa-11-04-09

Marina di Ginosa - Case private e campagne prese di mira dai ladri (del 24 Marzo 2009).
di Vinicio Spirito
“Sono da alcuni giorni, che furti in case private e ad aziende agricole, si susseguono con ritmi da far pensare che si sia di fronte ad un’organizzazione, che abbia preso di mira il nostro territorio”: questo ci dice il maresciallo Vito Capozzi, comandante della locale stazione dei Carabinieri.
“Infatti – continua lo stesso - sono già numerosi i furti perpetrati ai danni di abitazioni di Marina di Ginosa; tutti verificatisi in un lasso di tempo abbastanza ristretto, per pensare a episodi sporadici. Pertanto, la mia esperienza mi dice che non sono i soliti furti commessi da extracomunitari erranti, ma la tecnica usata mi porta a pensare che siamo in presenza di persone, che hanno dimostrato di conoscere bene il territorio”.
Di qui, l'appello del maresciallo Vito Capozzi, rivolto a tutti gli abitanti di Marina di Ginosa per cercare di contrastare il fenomeno. "Tenendo conto che il territorio di Marina di Ginosa ha un’estensione notevole, per un controllo più efficiente, occorrerebbe mettere in moto una sinergia tra il cittadino e noi dell'Arma. A tal proposito, esorto la popolazione a non esitare a contattarci, attraverso il numero del 112 o attraverso lo 099.8492600 non appena viene notato qualche movimento sospetto; e sono sicuro - continua il Maresciallo- che la collaborazione tra noi e gli abitanti porterà dei benefici sotto il profilo della sicurezza, per tutta la nostra comunità”.
Intanto, le indagini proseguono.
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/24-03-2009-Case-private-e-campagne-prese-di-mira-dai-ladri/Notizie184-Ginosa-24-03-09
Ginosa - Due persone arrestate, per detenzione illecita di sostanze stupefacenti (del 20 Marzo 2009).
I militari della locale Stazione dei Carabinieri hanno tratto in arresto, con l’accusa di detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti:
Nicola De Bellis, 22enne di Matera, residente a Ginosa;
Mirella De Bellis, 18enne, nata a Matera, ma residente anch’essa in loco.
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/20-03-2009-2-persone-arrestate,-per-detenzione-illecita-di-sostanze-stupefascenti/Notizie179-Ginosa-20-03-2009

Ginosa - Una rissa tra extracomunitari. Qualcuno sferra un colpo ad un minorenne ed in sei, tutti maggiorenni, vengono tratti in arresto (del 17 Marzo 2009).

Mega rissa, ieri sera, attorno alle ore 21, in via Risorgimento. Coinvolti ben otto rumeni, dei quali sei, maggiorenni, sono stati tratti in arresto dai militari del locale comando dei Carabinieri, intervenuti sul posto, vista la gravità della situazione: un maggiorenne avrebbe sferrato un colpo di coltello ad un minorenne del gruppo.
Il tempestivo l’intervento dei Carabinieri ha evitato il peggio.
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/17-03-2009-Una-rissa-tra-extracomunitari/Notizie173-Ginosa-17-03-09
Marina di Ginosa - Ristorante "Le Vele": incendio doloso o incidente? (del 15 Marzo 2009).
di Vinicio Spirito
Qualche giorno fa, la comunità di Marina di Ginosa si è svegliata con la notizia dell'incendio, avvenuto presso il rinomato locale "Le Vele", ristorante – pizzeria, che molti palati ha allietato durante le vacanze estive degli ultimi anni.
L'incendio, che ha arrecato danni considerevoli alla struttura e agli arredi della stessa, si è sviluppato presumibilmente in piena notte. Sul posto sono intervenuti prontamente i Carabinieri della locale stazione, agli ordini del maresciallo Vito Capozzi, che hanno provveduto ad effettuare i rilievi del caso, nell'intento di stabilire la natura dell'incendio ed, eventualmente, individuarne i responsabili, ammesso che ce ne siano. Sono in corso le indagini.
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/15-03-2009-Ristorante-le-Vele-Incendio-doloso-o-incidente/Notizie168-Ginosa-15-03-09
Ginosa - Attentato dinamitardo, nella notte, ai danni dello studio di un professionista del posto (del 14 Marzo 2009).
   
   
Nella notte passata, alle ore 4 circa, attentato dinamitardo ai danni dello studio del geometra Vittorio Di Noia, in Viale Martiri d'Ungheria, all’incrocio con l'istituto comprensivo "G. Calò". Un tratto di strada, questo, peraltro molto trafficato.
Un ordigno è stato fatto esplodere all’ingresso dello studio. Sentito il forte boato, Di Noia, che ha il domicilio proprio nello stabile dello studio, si è precipitato per strada e, con l'aiuto dei vicini, ha cercato di domare le fiamme. Provvidenziale l'intervento di un fornaio, che, con un estintore, ha contribuito ad allentare fiamme, seppur parzialmente. Lo studio del professionista è andato completamente distrutto: PC, plotter, gran parte degli archivi cartacei, mobilio, controsoffittature, pareti. Il fumo denso ha fatto il resto.
Il destinatario dell’attentato, il geom. Di Noia, professionista conosciuto e stimato, svolge la sua attività da oltre 20 anni. Non riesce ancora a capire il motivo dell'attentato. "E' inutile piangere – ha detto - mettiamoci al lavoro, cercando di salvare il salvabile; purtroppo, non posso e non possiamo farci niente. Diciamo che sono cose che accadono e, questa volta, è toccata a me".
Sul posto, i Carabinieri del posto ed i Vigili del Fuoco.
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/14-03-2009-Attentato-dinamitardo,-nella-notte,-ai-danni-dello-studio-di-un-professionista-del-posto/Notizie165-Ginosa-14-03-09
Ginosa - La verità sulla questione ludoteca (del 06 Marzo 2009).

La ludoteca comunale si è trasferita da via Matteotti nei nuovi locali in via Teano. Qui, ha trovato collocazione anche il C.A.G., il Centro di Aggregazione Giovanile. Qualcuno, per partito preso, ha puntato il dito contro l’Amministrazione Montanaro, ritenendo eccessiva la somma pagata come fitto di locazione alla ditta proprietaria del locali, la società B&D, ovvero 1.900 euro mensili, parlando, peraltro, di un’assegnazione del contratto di locazione poco chiara. Ebbene, a fare chiarezza sulla situazione, ci ha pensato l’assessore comunale ai Sevizi Sociali Stefano Notarangelo: “Prima che fossero individuati in maniera definitiva i locali, che potevano ospitare la ludoteca comunale, è stata fatta un’indagine sul territorio e sono sembrati funzionali alle nostre richieste solo due strutture: i locali in cui ora è effettivamente allocata la ludoteca e quelli di proprietà del sig. Ranaldo, nei pressi del Poliambulatorio. A seguito di un sopralluogo dell’Ufficio Tecnico comunale, la scelta è ricaduta su quelli del sig. Ranaldo. Tuttavia, al momento della stipula del contratto di locazione, è emerso che quei locali erano soltanto in vendita. Per ripiego, dunque, sono stati affittati i locali della B&D. Perché non c’è stato un avviso pubblico? Bisognava fare i conti con il tempo. La nuova legge normativa regionale, in materia di strutture da destinare ai servizi sociali è chiara ed impone il rispetto di determinati parametri anche strutturali. Pertanto, o si trasferiva la ludoteca in locali a norma di legge o si rischiava di perdere risorse regionali, sia quelle già in fase di assegnazione, nell’ambito del Piano di Zona, che le nuove. Di qui, l’urgenza di adeguarsi in tempo utile”. L’assessore Notarangelo, poi, ricorda, che per la vecchia ludoteca, inadeguata, il Comune pagava mensilmente un fitto di 1.850 euro. Dunque, solo 50 euro in più, oggi, per una ludoteca a norma, adeguata ai tempi, anche da un punto di vista strutturale, moderna ed efficiente. Non solo; per l’adeguamento di quei locali il Comune non ha speso un solo euro in più; le spese sono andate a carico della società B&D, che ne è la proprietaria. “Questa Amministrazione – rimarca il sindaco Luigi Montanaro - è sempre chiara e trasparente nell’utilizzo delle risorse comunali, così come è costume del suo amministrare, lavorare sempre per accontentare i cittadini, a differenza di chi, vedi il Pd ed il suo esponente Costantino, non perde occasione per gettare fango su tutto e su tutti, spesso e volentieri facendo un grande sforzo di fantasia. Voglio, peraltro, ricordare a Costantino, che, nel ’98, quando era sindaco, per l’acquisto dei locali della scuola materna di Marina di Ginosa furono spesi 800milioni di vecchie lire, senza alcun bando pubblico”.
La ludoteca, in via Teano, al mattino, ospita bimbi da 18 a trentasei mesi, nel pomeriggio bimbi da 3 a sette anni ed adolescenti da 8 a 12 per attività ludico - motorie. Al pomeriggio, inoltre, sono presenti i ragazzi del C.A.G., che svolgono attività di recupero scolastico e non solo. “Va precisato, che, gli ospiti della ludoteca e quelli del Centro di Aggregazione Giovanile - ha aggiunto Notarangelo - non utilizzano lo stesso ambiente. Si tratta di spazi diversi, con ingressi distinti e separati, oltre che autonomi”.
Si tratta, tuttavia di una sistemazione temporanea; quando ci saranno le risorse necessarie per il C.A.G. verranno ristrutturati i vetusti locali in Piazza Vecchia o, comunque, individuati altri spazi. Sta di fatto, che, nel complesso, gli ambienti in via Teano, sia quelli destinati alla ludoteca che quelli utilizzati dal C.A.G., rispondono pienamente alla nuova normativa regionale, sia per gli interni che per gli esterni; peraltro, sono adiacenti ad un parco a verde comunale, che può essere perfettamente fruito.
“Una sistemazione - conclude l’assessore alle Politiche Sociali di Ginosa - che ha trovato la soddisfazione degli utenti e dei genitori degli stessi ed è questo che un buon amministratore non deve mai perdere di vista: la soddisfazione del cittadino – utente. Ho operato in perfetta trasparenza per il miglioramento dei servizi sociali, così come fatto sino ad oggi. Ed il risultato è sotto gli occhi di tutti: due premialità regionali, che sono innegabili”.
Questa testa di cazzo che ha scritto questo articolo del cazzo, non ha spiegato che il sig. RANALDO è stato assessore al comune durante l'amm. MONTANARO, apportandosi delle modifiche per se stesso (si è fatto i cazzi suoi sopra al Comune), e per quei presunti locali commerciali, a piano terra, su via Teano. Che all'origine erano dei porticati, che poi ha chiuso in base ad una legge che si potevano chiudere i porticati e rendere vivibibile i sottotetti (LEGGE REGIONALE 15 novembre 2007, n. 33 - http://www.regione.puglia.it/index.php?page=burp&opz=getfile&file=3.htm&anno=xxxviii&num=164). Fatto sta, dopo aver pagato una somma esosa per la chiusura dei porticati ha fatto in modo di far trasferire la Ludoteca e il C.A.G. in una struttura privata per 5 o 6 anni pagando una somma di € 1.900, in modo da ripagarsi i locali che ha chiuso con i soldi pubblici (Soldi nostri). Ricordiamo che prima la Ludoteca "Marcovaldo" e il C.A.G. "Covella", erano presenti su 2 locali pubblici.
1) La prima, nel sotto palestra della scuola San Giovanni Bosco in via Quarto, da dove sono stati fatti sloggiare da là perchè il locale sarebbe servito alla scuola per fare la mensa, la quale struttura antica ne è stata priva per molti decenni. Per cui sono finiti nei locali privati della famiglia PASCALE, su via G. Matteotti, dove guardacaso uno dei nipoti, quale Ing. MORETTI era invischiato come tecnico sopra al comune. La struttura che era stata dichiata al comune come mq. 800, in verità ne risultava mq. 680, mentre la spesa che il comune adesso doveva versare era di € 900 (soldi pubblici) al privato.
2) La seconda, la cooperativa del C.A.G., dopo essere stati per tanti anni (dal 1994) nel locale del comune messo a posto, in Piazza Vecchia alle spalle della ex scuola G. CARDUCCI. Sono stati tolti da li per la ristrutturazione interna ed esterna, per infiltrazione acqua (mentre l'obbiettivo era un'altro, mettere l'ANFFAS Onlus Ginosa, che aveva la propria sede in uno dei locali della Zona PIERRI, alle spalle del Laboratorio di Analisi, in via Giorgio La Pira; negli ex locali Centro Aggregazione Giovanile di Piazza Vecchia, il 29 Novembre 2010, con la cerimonia di consegna di nuovi arredi, acquistati dal Circolo ARCI "il Ponte" di Ginosa, a seguito dell'iniziativa di solidarietà "aiutArci in Teatro", tenutasi il 04 Novembre 2010), per poi finire insieme con la Ludoteca nei locali privati di RANALDO (ex assessore) in via Teano, e lì, il Comune ha cominciato a pagare € 1.900 a testa, per 2 locali, molto piccoli rispetto ai locali (comunali), dove sono stati precedentemente, le 2 cooperative.
Ginosa? Ampliamento della Ludoteca Comunale (Fantasma) del 27 Ottobre 2007
Arrivo di soldi per una struttura presente prima su G. Matteotti in un locale privato e poi successivamente in un altro locale privato su via Teano.
http://www.reportonline.it/aziende-informano/ginosa-ampliamento-della-ludoteca-comunale.html
La ludoteca si sposta da via Matteotti nel nuovo locale in via Teano ed il capogruppo consiliare del Pd, Marta Teresita Galeota alza la voce (del 04 Marzo 2009).
Riceviamo e pubblichiamo
In una città che mostra tutti i suoi limiti di vivibilità: traffico caotico a tutte le ore del giorno e della notte, strade ridotte a parcheggio per autoveicoli e, addirittura, a parcheggio di camion (vedi zona Palatrasio), aumento di inquinamento ambientale, assenza di raccolta differenziata dei rifiuti, numerose discariche abusive sparse sul territorio denunciate e mai rimosse, ho notato nei giorni scorsi che un evento, già annunciato da atti del febbraio ’08 (prima la delibera di Giunta del 14.2.2008 n° 38, poi la DGM 30.12.2009), trovava finalmente applicazione. Un evento che, a primo acchito, potrebbe apparire positivo. Mi riferisco allo spostamento della ludoteca dai locali di Via Matteotti, in cui era allocata da lungo tempo, in nuovo locale posto in via Teano.
Contemporaneamente, nelle stesso locale veniva trasferito anche il CAG, il centro di aggregazione giovanile “Covella” da sempre allocato nei locali di Piazza Vecchia di proprietà comunale. Tutto ciò potrebbe apparire una operazione degna di plauso, se non fosse che …
In effetti, in un ambiente più piccolo dei precedenti, hanno trovato posto la Ludoteca che, al mattino, ospita bimbi da 18 a trentasei mesi, nel pomeriggio bimbi da 3 a sette anni ed adolescenti da 8 a 12 per attività ludico motorie. Al pomeriggio, inoltre, sono presenti i ragazzi del CAG, che svolgono attività di recupero scolastico e non solo.
Come possono quindi convivere separati da una semplice porta bimbi che, per le loro attività, ridono, giocano, corrono e adolescenti che studiano? Il CAG poi non doveva essere un centro di aggregazione, di integrazione, di recupero scolastico e non solo? I locali e le attrezzature non sembrano affatto idonee a svolgere tutte le attività a cui sono chiamati i due centri. E allora perché un simile spostamento? Chi ne beneficia? Non di certo i bimbi della ludoteca o i ragazzi del CAG. In un tempo in cui si parla di etica, di riscoperta dei valori, qualcuno che ci amministra ha pensato di spostare i due centri in locali di proprietà privata in barba al vantato e sbandierato codice etico, che distingue i nostri amministratori e in barba al conflitto di interessi.
Era proprio necessario questo spostamento? Quale tasca ne ha beneficiato?
Capogruppo Consiliare PD
Marta Teresita Galeota
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/04-03-2009-La-Ludoteca-si-sposta-da-via-Matteotti-nel-nuovo-locale-in-via-Teano/Notizie152-Ginosa-04-03-09
Ginosa - Paura in via Pescarella: cede un tratto di strada, risucchiato dalle tufare di un tempo (del 02 Marzo 2009).


Ore 12, venerdì 27 febbraio: cede un tratto di strada in Via Pescarella. Non è certamente un’arteria principale del traffico veicolare cittadino, ma sicuramente è una via parecchio trafficata, che raccorda la parte urbana del paese con quella extraurbana, in direzione zona Orti, a ridosso di un tratto della gravina. L’area è visibile dalla S.S. 580, verso il ponte di San Leonardo.
La zona, in particolare, è interessata da enormi grotte tufacee, le cosiddette “tufare” di una volta, in cui molti ginosini, negli anni che furono, trovarono lavoro, con un’altezza di decine di metri ed una profondità di oltre 30 - 40 metri.
Un’intera arcata, sottostante la strada, è crollata. Fortunatamente non sono state coinvolte persone, né mezzi, se non qualche gallina. Al momento del cedimento del suolo, fortunatamente, quel tratto di strada, infatti, era sgombro da veicoli in transito. La causa del crollo? Forse le abbondanti piogge degli ultimi tempi oppure il naturale processo di corrosione delle tante grotte, che si affacciano nell’alveo della gravina.
Inevitabile l’allarme. Tempestivo l’intervento dei Vigili del Fuoco, del Comando della Polizia Municipale, con l’ausilio dell’Ufficio Tecnico Comunale, che ha provveduto, dopo il sopralluogo, all’immediata chiusura del tratto stradale interessato dal crollo. A pochi metri dalla voragine apertasi, ci sono numerose abitazioni, soprattutto nel versante della gravina ed una, in particolare, come mostrano le nostre immagini, è a pochissimi metri dal crollo. E’ stata evacuata? Niente affatto. Eppure, la situazione sembra abbastanza rischiosa. Di chi sarebbe la responsabilità se dovesse verificarsi un ulteriore risucchio, dalle sottostanti tufare, di quanto c’è in superficie, in termini di case? Sarebbero sgombrate…direttamente dalla natura.
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/02-03-2009-Paura-in-via-Pescarella/Notizie148-Ginosa-02-03-09
Ginosa - Donna con ritardo mentale violentata: tre arresti (del 26 Febbraio 2009).
Una storia di degrado ed abbandono è stata scoperta dai Carabinieri, che hanno arrestato tre persone con le accuse di violenza sessuale aggravata, lesioni aggravate in concorso, maltrattamenti in famiglia, estorsione, abbandono e circonvenzione di incapace.
La vittima, una donna di 40 anni, affetta da un ritardo mentale evidente e conclamato, tanto da ricevere una pensione di invalidità. Le indagini sono partite dopo che alcune visite mediche hanno dato la possibilità di riscontrare delle lesioni come un dente rotto, ecchimosi, ematomi e bruciature da sigaretta sul corpo della vittima.
I tre arrestati sono:
il padre della donna V.F., un uomo di più di 70 anni, che, forse, ha abusato di lei sin da quando era bambina;
il convivente della stessa C. R., di più di 60 anni, che viveva con lei dal 1997 e che si sarebbe impossessato delle due pensioni, una di reversibilità dell’ex marito di 500 euro e una di invalidità di 240 euro, facendola vivere nella sporcizia, vestita di stracci e facendola girare per la città a chiedere l'elemosina;
un vicino di casa, F.B., anche questo ultrasettantenne, che approfittava di lei nella propria abitazione con la promessa di qualche sigaretta.
Secondo l'ipotesi accusatoria, di questi rapporti erano a conoscenza sia il padre che il convivente. La donna, però, visto che il convivente non le dava soldi per vivere, si è rivolta alle strutture del Centro di Igiene Mentale e ai Servizi Sociali. E, a far emergere questa storia disumana, sono stati proprio i servizi sociali di Ginosa, a cui la donna si rivolgeva per lavarsi, per un pasto caldo.
Non è stata un’indagine semplice: la Procura ed i Carabinieri hanno dovuto dimostrare l'attendibilità del racconto della donna mediante i riscontri e ascoltando altre persone: la donna non mentiva. Le dichiarazioni rese dalla vittima, così, supportate da numerosi riscontri oggettivi e testimonianze, hanno permesso al pm titolare dell’inchiesta Vincenzo Petrocelli di richiedere le misure cautelari al gip Patrizia Todisco di Taranto.
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/26-02-2009-Donna-con-ritardo-mentale-violentata-tre-arresti/Notizie143-Ginosa-26-02-09
Ginosa - Malviventi tentano una rapina ai danni del titolare di un tabacchino (del 05 Febbraio 2009).
Tentata rapina, nella serata di ieri, attorno alle 22, ai danni di Giuseppe Scarano, titolare della rivendita Tabacchi, sita in Via Roma.
Dopo la chiusura, il titolare rientrava a casa. Ma, in via Pisanelli 4, ad attenderlo, 3 giovani con passamontagna, intenzionati a sottrargli l’incasso della giornata.
Il titolare ha reagito. Una breve colluttazione ed i giovani si sono dileguati per le vie adiacenti. Giuseppe Scarano, che ha riportato qualche lieve contusione, non è nuovo ad episodi del genere; già in passato, più volte, il suo tabacchino era stato preso di mira dai malviventi.
Intanto, oggi, come mostrano le foto, la rivendita è chiusa. Sulla vicenda, indagano i Carabinieri della locale stazione.
http://www.piazzanews.it/puglia/ginosa/item/05-02-2009-Malviventi-tentano-una-rapina-ai-danni-del-titolare/Notizie121-Ginosa-05-02-09

Da "Net-unotv.com" ( http://net-unotv.com/ ) e "Net-unoTv WebTelevision", il gruppo NETunoTV
e Net Uno (https://www.facebook.com/net.uno.96?viewer_id=1792878247), pagine di FB
Marina di Ginosa – Conferenza stampa di PD e Lista Inglese sul tema: “Beni comuni?…Privati!!” (del 20 Settembre 2012).
Ginosa – Ancora un suicidio a Ginosa, 2012 terribile per il numero di casi (del 29 Dicembre 2012).
Marina di Ginosa – CC Sequestrano giocattoli non omologati (del 31 Dicembre 2012).
Ginosa – Aveva nel negozio 483 kg di materiale esplodente pericoloso, nei guai commerciante (del 02 Gennaio 2013).
Ginosa – Ancora un suicidio… (del 02 Gennaio 2013).
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-2gen-ancora-un-suicidio
Video anche su YouTube
Marina di Ginosa - "Le vostre segnalazioni": discarica abusiva (del 02 Gennaio 2013).
http://www.youtube.com/watch?v=BUwPdVkCXmA
Marina di Ginosa – CC eseguono sequestro preventivo di cantiere edile: denunciate 5 persone per il reato di crollo di costruzioni (del 04 Gennaio 2013).
Ginosa – Esproprio Cioccoloni: rinvio a giudizio per 26 amministratori, il 4 marzo il processo (del 11 Gennaio 2013).
Ginosa – Denunciati per furto due ginosini e donna tedesca (del 17 Gennaio 2013).
Ginosa – Dieci suicidi in un anno, le dinamiche del fenomeno con il Prof. Peppe Dell’Acqua (del 23 Gennaio).
Ginosa – I Carabinieri arrestano 2 romeni e 3 italiani per rissa (del 26 Gennaio 2013)
Ginosa – Arrestato baby spacciatore per detenzione ai fini di spaccio (del 24 Gennaio 2013)
Ginosa – Rissa al palazzetto durante il match di calcio a 5 tra Ginosa e J.F. Castellaneta (del 27 Gennaio 2013).
Ginosa – Rissa al palazzetto, Il referto arbitrale parla chiaro (del 07 Febbraio 2013).
Marina di Ginosa – Simula il furto dell’autovettura. Nei guai proprietario e complice (del 09 Febbraio 2013).
Ginosa – Cerca di disfarsi dello stupefacente: nei guai un giovane (del 13 Febbraio 2013).
Ginosa – Crollate due vecchie palazzine del Rione Casale (del 18 Febbraio 2013).
Ginosa – Estorsione e ricettazione di auto e mezzi. Arrestati un ginosino e un massafrese (del 21 Febbraio 2013).
Ginosa – Scippo in pieno centro: vittima anziana donna; baby gang in azione (del 21 Febbraio 2013)
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-21feb-scippata-anziana-donna-in-pieno-centro-in-azione-baby-gang
Ginosa – Scommesse clandestine in nota sala giochi (del 14 Febbraio 2013).
Ginosa – Furto in concorso e associazione a delinquere, arrestato 42enne (del 25 Febbraio 2013).
Marina di Ginosa – Guidava BMW con patente falsa, denunciati due individui dopo ulteriori controlli (del 6 Marzo 2013).
7 arresti per traffico di stupefacenti tra Ginosa, Laterza e Cassano nella maxi operazione “The End” (del 13 marzo 2013).
Ginosa – Controlli CC: Denunciati alla Procura 2 soggetti per guida senza patente (del 18 Marzo 2013).
Ginosa – Clonati nel Week End Bancomat Clienti Poste Italiane (del 20 Marzo 2013).
Marina di Ginosa – Pattuglia CC intercetta 33enne intento a spacciare nei pressi della stazione (del 25 Marzo 2013).
Marina di Ginosa – In auto con mitragliatrice, pistola e proiettili. Finanzieri arrestano 33enne (26 Marzo 2013).
Operazione CC a largo Raggio da Marina di Ginosa a Castellaneta; caporalato e lavoro nero, violazioni sicurezza lavoro a Ginosa (del 29 Marzo 2013).
Ginosa – Sorpresi da CC a rubare infissi da immobile comunale in C.da S. Maria D’Attoli, arrestati (del 05 Aprile 2013).
Marina di Ginosa – Stessa spiaggia…stesso BANCOMAT! Ennesimo colpo nella notte (del 09 Aprile 2013).
http://net-unotv.com/index.php/marina-di-ginosa-9apr-stessa-spiaggia-stesso-bancomat-ennesimo-colpo-nella-notteGinosa – Rubano 40 euro in un supermercato distraendo la cassiera, Arrestato 26enne (del 10 Aprile 2013).
Ginosa – Scippata dopo la “santa messa”, cade riportando diverse contusioni. Vittima un’anziana (del 11 Aprile 2013).
Ginosa – Saccheggiati 5 Box condominiali (del 13 Aprile 2013).
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-13apr-saccheggiati-5-box-condominiali
Ginosa – San Martino protettore degli scippatori? Altro scippo dopo la messa. (del 15 Aprile 2013).
Marina di Ginosa – Stupefacenti: arrestato 30enne (del 16 Aprile 2013).
Ginosa – Allarme bomba al poliambulatorio, evacuata struttura, nessun ordigno (del 17 Aprile 2013).
Marina di Ginosa – Alla vista dei CC abbandonano autocarro con gru rubato. Forse era la banda dei Bancomat (del 20 Aprile 2013).
Ginosa – Tenta di scippare turista austriaco, l’autista dell’autobus lo insegue e cade (del 24 Aprile 2013).
Ginosa – Approvato piano anticorruzione, con la crisi il fenomeno è dilagante (del 26 Aprile 2013).
Controlli della GdF da Ginosa Marina a San Pietro in Bevagna: contestate 20 violazioni (del 29 Aprile 2013).
Ginosa – Tentano furto ma vengono messi in fuga dai cani (del 06 Maggio 2013).
Marina di Ginosa – Minacce di morte alla ex moglie, CC trovano grosso coltello nella sua auto (del 07 Maggio 2013).
Truffa da 140 mila euro ai danni dell’ASL di Taranto: 8 denunce tra i quali un ginosino (del 7 Maggio 2013).
Ginosa – E’ caccia al ladro di cani! Ripreso dalle telecamere di un bar, la padroncina diffonde un comunicato (del 07 Maggio 2013).
Ginosa – Ruba in supermercato, CC lo attendevano fuori: in manette 29enne. Nell’ auto coltello e droga (del 10 Maggio 2013).
Ginosa – Furto York Shire, riconosciuto e rintracciato l’autore; ha confessato pochi minuti fa (del 11 Maggio 2013).
Marina di Ginosa – Perseguitava l’ex convivente. Arrestato 32enne per stalking e lesioni personali (del 14 Maggio 2013).
Marina di Ginosa – Aggredisce verbalmente barista e si scaglia contro carabinieri: arrestato 39enne (del 14 Maggio 2013).
Ginosa – Viaggiava in auto con attrezzi rubati. Nei guai 37enne (del 15 Maggio 2013).
Ginosa – Eseguito ordine carcerazione 37enne per spaccio stupefacenti 2011 (del 20 Maggio 2013).
Ginosa : 4 arresti per appalti e tangenti. Coinvolto anche un assessore comunale (del 23 Maggio 2013).
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-4-arresti-per-appalti-e-tangenti-coinvolto-anche-un-consigliere-comunale
Ginosa – In carcere 22enne per reati commessi quando era ancora minorenne (del 24 Maggio 2013).
Ginosa – Arresto Di Canio: Prefetto firma sospensione carica consigliere (del 26 Maggio 2013).
Ginosa – Tangenti, appalti e voti, l’inchiesta si allarga: altri 8 indagati (del 27 Maggio 2013).
Marina di Ginosa – Sorpresi a spacciare nei pressi di un locale: arrestati due giovani (del 28 Maggio 2013)
Marina di Ginosa - Intorno alle 15.30 circa, due diversi roghi hanno interessato la zona camping nell'area di proprietà dell'aeronautica militare, interessando anche la tratta ferroviaria (chiusa al traffico ferroviario) e la zona Marinella, nei pressi del villaggio Torre Serena (non interessato direttamente). Il tempestivo intervento della protezione civile, forestale, arif e volontari ha di fatti evitato il complicarsi della situazione. Le origini degli incendi sarebbero riconducibili a cause dolose. Nelle prossime ore le immagini filmate su quanto accaduto (del 30 Maggio 2013).
Marina di Ginosa – …E’ già allarme incendi! Caccia al piromane (del 31 Maggio 2013)
http://net-unotv.com/index.php/marina-di-ginosa-31mag-e-gia-allarme-incendi-caccia-al-piromane
http://www.youtube.com/watch?v=45Ndaw9-sn8
Ginosa – Auto in fiamme nella notte, si indaga sulle cause (del 31 Maggio 2013).
Marina di Ginosa – Fermato 27enne con 60 mt di cavi in rame dell’ENEL (del 31 Maggio 2013).
Marina di Ginosa – Voleva bruciare la sterpaglia del proprio terreno ma distrugge 6 ettari di campi coltivati (del 01 Giugno 2013).
Marina di Ginosa – Sequestrato terreno adibito a discarica di rifiuti pericolosi, denunciato il proprietario (del 01 Giugno 2013).
Ginosa, Laterza, Castellaneta: bilancio dell’attività pianificata dal Comando Provinciale Carabinieri Taranto (del 08 Giugno 2013).
http://net-unotv.com/index.php/8giu-ginosa-laterza-e-castellaneta-bilancio-dellattivita-pianificata-dal-comando-provinciale-carabinieri-taranto
Ginosa – Vede porta aperta e si introduce nell’appartamento. Arrestato 26enne del posto per tentata rapina e lesioni personali (del 08 Giugno 2013).
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-8giu-vede-porta-aperta-e-si-introduce-nellappartamento-tentata-rapina-ai-danni-di-anziana
Marina di Ginosa – CC sequestrano cabina elettrica abusiva da 20.000V in cantiere edile (del 13 Giugno 2013).
Ginosa – Liberi i 4 indagati per corruzione. Il Tribunale della Libertà annulla l’ordinanza di custodia cautelare (del 15 Giugno 2013). Il commento di una persona a questo esito è stato: "Liberazione a sorpresa... altre tangenti in corso?".
Ginosa – Pericoloso incendio sulla circonvallazione sud (del 20 Giugno 2013).
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-20giu-pericoloso-incendio-sulla-circonvallazione-sud
Ginosa - Ennesimo incendio. 15 gli ettari di macchia mediterranea andati in fumo. A breve il servizio.... (del 24 Giugno 2013).
Da NETunoTV, YouTube
Ginosa - Al fuoco! Emergenza incendi: il paese è alle corde (del 21 Giugno 2013).

http://www.youtube.com/watch?v=p3Vx7_YHDqo
http://www.youtube.com/watch?v=5fNAPXz1Ht8

Ginosa – Ore 12.00… Fiamme da via Cavese, in fumo 30 ettari di macchia (del 24 Giugno 2013).
Ginosa – Prevenzione incendi: incontro operativo al Comune per la stagione estiva (del 25 Giugno 2013).
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-25giu-prevenzione-incendi-incontro-operativo-al-comune-per-la-stagione-estiva
Ginosa – GdF sequestra coltivazione di marijuana occultata all’interno di un canale naturale in secca (del 05 Luglio 2013).
Marina di Ginosa – Derubata di tutto nei pressi di un lido, turista giunta dalla Germania (del 05 Luglio 2013).
GdF: Sequestro capi contraffatti a Ginosa e Laterza (del 06 Luglio 2013).
Ginosa – Sulla piazza centrale a spacciare hashish, arrestati 2 incensurati del posto (del 7 Luglio 2013). 
Ginosa – Furto da 12.000 euro in noto megastore di arredi e materiali per l’edilizia (del 07 Luglio 2013).
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-7lug-furto-da-12-000-euro-in-noto-megastore-di-arredi-e-materiali-per-ledilizia
Marina di Ginosa – Pagava con Banconote False, Arrestato 25enne (del 08 Luglio 2013).
Marina di Ginosa – Arrestato 21enne incensurato per detenzione di droga e munizioni da guerra (del 09 Luglio 2013). 
Ginosa – Segnalazione: Tagli nell’asfalto in zona Orti e in via Cavese, cosa sono? (del 13 Luglio 2013). 
Commento di un cittadino: Come al solito l'amministrazione di Ginosa se ne frega di quello che succede.. tutti si sono accorti di queste voragini non segnalate, ma chi sa perchè loro no.... Scusate ma le amministrazione non dovrebbero vigilare su questo? cioè la sicurezza del proprio paese?
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-13lug-segnalazione-tagli-nellasfalto-in-zona-orti-e-in-via-cavese-cosa-sono-foto-di-d-ranaldo
Ginosa - Segnalazione giunta poco fa alla nostra mail da un cittadino (del 13 Luglio 2013).
Riceviamo e tal quale pubblichiamo:
"Salve, si vedono sempre più moto sfrecciare per Ginosa, sprovviste di targa, figuriamoci di assicurazione. Vorrei sapere le forze dell'ordine cosa pensano di fare nei confronti di questa "gentaglia", visto che sono un onesto cittadino che paga l'assicurazione e che vorrebbe quantomeno essere tutelato almeno per i casi eclatanti."
Grazie per l'Attenzione
Non oso immaginare ma quante stronzate si dicono su questa pagina di FB da parte di persone teste di cazzo di Marina di Ginosa o di Ginosa paese, dove mettono in dubbio ogni cosa, ti offendono, e poi parlano parlano e parlano ma poi non fanno un cazzo perchè non valgono un cazzo sono dei caccasotto, ignoranti, pagliacci e vigliacchi.
Marina di Ginosa – Percorre con l’auto viale Jonio chiusa al traffico ed investe bambino, apprensione ma nulla di grave (del 15 Luglio 2013).
http://net-unotv.com/index.php/marina-di-ginosa-15lug-percorre-con-lauto-viale-jonio-chiusa-al-traffico-ed-investe-bambino-apprensione-ma-nulla-di-grave
Ginosa – Tagli nell’asfalto in zona Orti e via Cavese, effettuato ripristino asfalto (del 16 Luglio 2013).
Come al solito non si è risolto niente, o si è solo preso in giro. Perchè hanno si, ripristinato quei 2 tagli su via Cavese difronte l'O.S.M.A.I.R.M., ma non i 3 tagli su via Palatrasio vicino l'ASL Ginosa - Distretto 1 - USL Taranto. E non raccontiamo cazzate di ripristino effettuato, un Cazzo enorme nel Culo. Ora c'è da chiedersi ma le cazzate le racconta NetUnoTv o del cittadino deficiente che gli manda le notizie?
Marina di Ginosa – Incendio ha interessato la pineta del Lago Salinella (del 18 Luglio 2013).
Il commento di un lettore: Adesso gli incendi....non si spengono più, si bombardano!!!
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/547404415319614/?notif_t=group_activity
Marina di Ginosa - Fiamme si sono sviluppate nei pressi dell'area adibita ad isola ecologica - Nel pomeriggio il servizio filmato. Sul posto i mezzi della protezione civile (del 24 Luglio 2013).
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/550172041709518/?notif_t=group_activity
Marina di Ginosa – Un Incendio ha interessato la nuova isola ecologica, fiamme da un terreno attiguo (del 24 Luglio 2013).
Ginosa – Sorpresi a rubare 2 quintali di ferro da uno stabilimento abbandonato (del 25 Luglio 2013).
Commento di Anna LECCESE dalla pagina di FB indirizzato a Net-unoTv WebTelevision:
bhe dato che era abbandonato! almeno quel ferro nn potrà inquinare le falde acquifere con la ruggine che inevitabilmente avrebbe prodotto,troppi capannoni abbandonati che producono inquinamento;amianto ferro, materie plastiche e altro
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-25lug-sorpresi-a-rubare-2-quintali-di-ferro-arrestati
Marina di Ginosa – Incendio Isola Ecologica, il proprietario del terreno privato: “fiamme da isola” (del 26 Luglio 2013).
Territorio – Controlli CC a tappeto: giostraio denunciato per furto corrente a Ginosa Marina, stupefacenti a Ginosa e Castellaneta (del 26 Luglio 2013).
http://net-unotv.com/index.php/territorio-26lug-controlli-cc-a-tappeto-giostraio-denunciato-per-furto-corrente-a-ginosa-marina-stupefacenti-a-ginosa-e-castellaneta
Ginosa – Incendio distrugge autovettura e locale commerciale in pieno centro, dolo o casualità? (del 29 Luglio 2013).
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-29lug-incendio-distrugge-autovettura-e-locale-commerciale-in-pieno-centro-dolo-o-casualita
– Caldo che uccide: oggi 2 tragedie (del 30 Luglio 2013).
Le Vostre Mail – Lettera aperta di un lettore ai cittadini di Ginosa e Marina di Ginosa (del 01 Agosto 2013).
Ginosa – Caldo e fiamme per la prima domenica di agosto (del 04 Agosto 2013).
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-4ago-caldo-e-fiamme-hanno-caratterizzato-la-prima-domenica-di-agosto
da NETunoTV, da YouTube
Isola Ecologica protesta proprietari (del 05 Agosto 2013).
http://www.youtube.com/watch?v=0OsNbb8wHYw
Ginosa – Scippata la borsa ad una donna nella tarda serata di ieri (del 06 Agosto 2013).
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-6ago-scippata-la-borsa-ad-una-donna-nella-tarda-serata-di-ieri
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/556262547767134/?notif_t=group_activity
Ginosa – Ennesimo incendio a Ginosa nei pressi della circonvallazione sud (del 08 Agosto 2013).
Marina di Ginosa – Polizia Municipale: Controlli serrati con Alcooltest nelle ore serali e notturne (del 09 Agosto 2013).
http://net-unotv.com/index.php/marina-di-ginosa-9ago-polizia-municipale-controlli-serrati-con-alcooltest-nelle-ore-serali-e-notturne
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/557894600937262/?notif_t=group_activity
Ginosa – Soccorritori 118 aggrediti da extracomunitari durante intervento (del 09 Agosto 2013).
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/557884207604968/?notif_t=group_activity
Da Net-unoTv WebTelevision, pagina di FB (del 12 Agosto 2013)
Incendio poco fa su viale trieste in prossimita' del distr. Esso...in fiamme una villa
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=376842292441151&set=a.348797951912252.1073741826.100003461507602&type=1&theater
https://www.facebook.com/netunotv
Marina di Ginosa – Incendio raggiunge villa e deposito edile, diversi i danni (del 12 Agosto 2013).
http://net-unotv.com/index.php/marina-di-ginosa-12ago-incendio-raggiunge-villa-e-deposito-edile-diversi-i-danni
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/558963837497005/?notif_t=group_activity
http://www.youtube.com/watch?v=fVu8_5YucRY
Marina di Ginosa – NEGATO l’ accesso alla spiaggia dalla passerella di un lido, un lettore ci scrive (del 15 Agosto 2013).
http://net-unotv.com/index.php/marina-di-ginosa-15ago-negato-l-accesso-alla-spiaggia-dalla-passerella-di-un-lido-un-lettore-ci-scrive
Marina di Ginosa – Minacce di morte con fucile ed aggressione a pubblico ufficiale, in manette 62enne del posto (del 16 Agosto 2013).
http://net-unotv.com/index.php/marina-di-ginosa-16ago-minacce-di-morte-con-fucile-ed-aggressione-a-pubblico-ufficiale-in-manette-62enne-del-posto
Ginosa, Laterza, Castellaneta – Controlli di Ferragosto, bilancio dell’attività investigativa (del 17 Agosto 2013).
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-laterza-castellaneta-17ago-controlli-di-ferragosto-bilancio-dellattivita-investigativa
Marina di Ginosa – Principio d’incendio in pineta evidenzia mancanza accessi idonei per transito mezzi soccorso (del 18 Agosto 2013).
Per rispondere a quella testa di cazzo che ha scritto l'articolo su Net-UnoTv del "sottopasso ferroviario allagato anche ad agosto", veramente quel sotto passo è in quello stato da molti anni, le varie amministrazioni di destra che si sono avvicendate non se ne sono fregate minimamente, figuriamoci la ferrovia dello stato che ha sede a Bari. Poi dobbiamo parlare del Camping abbusivo che si vede nelle foto da 3 anni, dei sig.ri Cioccoloni (padre e figlio), molto conosciuti nell'ambiente ma che continuano interrottamente a fare abbusivismo e quant'altro in quella zona. Visto che dopo 20 anni che si sono visti negare dai politici e amministrazioni di poter fare qualcosa, è arrivata la società Turistica Torreserena che ha comprato la fascia di terreno (affianco a loro) compresa di pineta e "Lago Salinella" (bene comune ma privato), e il comune, provincia e regione gli hanno dato autorizzazione per poter fare il villaggio turistico. Questo atto di sfida, ha portato la famiglia Cioccoloni, proprietari del Terreno, della Pineta e di "Torre Mattoni" (bene comune ma privato), a crearsi anche loro un camping abusivo senza autorizzazioni comunali ecc, creandosi un sito su internet di villeggiatura per i poveri sprovveduti turisti che ci incappano in questa colossale burla. Per giunta ricordiamo che i signori hanno modificato l'assetto interno della Pineta dopo l'alluvione del 2011, riutilizzando gli alberi per farci staccionate per i nuovi sentieri all'interno della pineta, percorsi di sopravvivenza e quant'altro senza il permesso della Forestale. Coloro affermano che le dune demaniali verso il mare sono le loro e così anche la spiaggia (dove soggiornano i turisti), che dovrebbero essere a rigor di logica e di legge pubbliche, questo è quando vige così tanta ignoranza e testardaggine da farsi padroni di tutto anche del mare se lo provi ad attraversare.
Un'ultima riflessione e chiudo ricordo a coloro che non lo sanno che nel lontano 1985 la Forestale aveva bisogno di soldi e vendette la pineta al privato e pubblico, coloro che acquistarono sono diventati proprietari di fascie di terreno all'interno della pineta, regolarmente accatastate al Catasto, ex Agenzia del Territorio di Taranto (attualmenmte accorpata all'Agenzia dell'Entrate). Per cui la fascia boschiva (e non dune o spiaggia) che va da dopo il "Lido Franco" fino al "Fiume Galaso" (canale di scolo) e dopo il "Fiume" verso il "Bradano" è di Proprietà Privata, il comune dal canto suo ha posizionato staccionate, panchine ed altro senza chiedere il permesso ai proprietari e in alcune zone a espropriato una fascia di terreno non per il pubblico ma per far favori ad altri privati perchè dovevano aprire "Lidi" sulla spiaggia. O come nel caso di Torreserena che alla sua realizzazzione doveva lasciare accesso a mare o al "Lago Salinella", che non ha fatto, a inglobato l'area a parcheggi per il villaggio Turistico e per giunta il comune a cercato di espropriare ai sig.ri Cioccoloni strada di accesso e ponte che porta a mare a beneficio del villaggio e non del pubblico. Il comune che espropria un privato per dare a un'altro privato e per non parlare delle opere eseguite verso "Lago Salinella" (bene comune ma privato), con staccionate e quant'altro, consumando soldi della comunità europea per il privato. Ormai va di moda al comune spendere soldi pubblici per il privato a Marina di Ginosa e Ginosa (paese).
http://net-unotv.com/index.php/marina-di-ginosa-18ago-principio-dincendio-in-pineta-evidenzia-mancanza-accessi-idonei-per-transito-mezzi-soccorso
Marina di Ginosa – Ancora fiamme nella pineta del Galaso, Mastrovito (ARIF): “mai creduto all’autocombustione” (del 19 Agosto 2013).
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/562184837174905/?notif_t=group_activity 
http://www.youtube.com/watch?v=7849gf7kxp0
Marina di Ginosa – Cinghiali nella pineta Regina, uditi colpi d’arma da fuoco (del 20 Agosto 2013).
Marina di Ginosa – Guardia Costiera soccorre unità da diporto. Sanzionate 2 unità (del 21 Agosto 2013).
http://net-unotv.com/index.php/marina-di-ginosa-21ago-guardia-costiera-soccorre-unita-da-diporto-sanzionate-2-unita
Marina di Ginosa - Zona mare (via Mar Tirreno) (del 25 Agosto 2013).
L'ambulanza interviene per soccorrere una donna... In poco tempo si è creata un lunga coda di mezzi e non perchè la strada non fosse percorribile ma per i tanti curiosi!
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/564869550239767/?notif_t=group_activity
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=382797641845616&set=gm.564844120242310&type=1&theater
Marina di Ginosa – Arrestato latitante rumeno, era in lido a bere bevanda (del 28 Agosto 2013).
http://net-unotv.com/index.php/marina-di-ginosa-28ago-arrestato-latitante-rumeno-era-in-lido-a-bere-bevanda
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/566075573452498/?notif_t=group_activity
Ginosa – Rapina in centro scommesse nel pomeriggio di oggi (del 29 Agosto 2013).
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/566679853392070/?notif_t=group_activity
Ginosa - Una nostra concittadina che abita in via Cavour (del 30 Agosto 2013),
ci segnala che da almeno 4 giorni (per tutta via Cavour) i lampioni della pubblica illuminazione sono accesi ininterrottamente (h24). La nostra lettrice chiede di conoscere le motivazioni di tale spreco (la foto è stata scattata pochi minuti fa). Ringraziamo la nostra amica per la comunicazione.
P.s. Domani sono 5 giorni..


Marina di Ginosa – Mezzogiorno di fuoco in zona depuratore (del 01 Settembre 2013).
http://net-unotv.com/index.php/marina-di-ginosa-1set-mezzogiorno-di-fuoco-in-zona-depuratore
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/568036539923068/?notif_t=group_activity
Ginosa – Legge del Fare, sconti del 30% sulle multe ma a Ginosa nessuno era a conoscenza del decreto ora legge (del 02 Settembre 2013).
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-2set-legge-del-fare-sconti-del-30-sulle-multe-ma-a-ginosa-nessuno-era-a-conoscenza-del-decreto
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/568105289916193/?notif_t=group_activity
Ginosa – Furto nella notte in garage condominiali di zona poggio, rubata anche un’auto (del 03 Settembre 2013).
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-3set-furto-nella-notte-in-garage-condominiali-di-zona-poggio-rubata-anche-unauto
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/568471553212900/?notif_t=group_activity
Marina di Ginosa – Recuperati dai CC due trattori agricoli rubati a Scanzano Jonico (del 04 Settembre 2013).
Ginosa – Evade dai domiciliari passeggiando per Marina di Ginosa, in carcere 23enne ginosino (del 04 Settembre 2013).
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/568867203173335/?notif_t=group_activity
Ginosa – SORPRESO E ARRESTATO SPACCIATORE 23ENNE (del 06 Settembre 2013).
Ginosa – Furti in chiesa: intervento Polizia Municipale consente arresto donna nomade (del 06 Settembre 2013).
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/570091529717569/?notif_t=group_activity 
Ginosa – Maxi tamponamento in via Cialdini, 5 autovetture danneggiate (del 08 Settembre 2013).
Stupefacenti – Arresti per spaccio nel Week End tra Castellaneta e Ginosa Marina (del 09 Settembre 2013).
http://net-unotv.com/index.php/stupefacenti-9set-arresti-per-spaccio-nel-week-end-tra-castellaneta-e-ginosa-marina
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/570091529717569/?notif_t=group_activity
Ginosa – SI RIBALTA MOTOCARRO SULLA S.P.580, SOCCORRITORE FUORI SERVIZIO EVITA IL PEGGIO (del 11 Settembre 2013).
Le Vostre Mail – Da Ginosa: Dove sono le armi antiche che erano presenti nel Palazzo Comunale? (del 12 Settembre 2013).
http://net-unotv.com/index.php/le-vostre-mail-12set-da-ginosa-dove-sono-le-armi-antiche-che-erano-presenti-nel-palazzo-comunale
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/572726562787399/?notif_t=group_activity
Marina di Ginosa – SORPRESO DAI PROPRIETARI A DORMIRE NELL’ABITAZIONE ESTIVA E LI MINACCIA (del 13 Setembre 2013).
I pagliacci di Net-unoTv non si smentiscono mai.
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/575288259197896/?notif_t=group_activity 
Ginosa e Marina di Ginosa – Gli incendi impegnano ancora il SER (del 22 Settembre 2013).
Giornata impegnativa per i volontari del SER di Ginosa,  intervenuti nella giornata di oggi per domare diversi roghi di  cui 2 molto pericolosi. Uno a Ginosa in zona Pescarella sulla via per Matera e l’ altro a Marina di Ginosa nella pineta adiacente al fiume Galaso. A Ginosa ha bruciato circa un ettaro di boscaglia. L’intervento qui è stato eseguito con il supporto dei Vigili del Fuoco di Castellaneta.  A Marina di Ginosa, l’intervento di alcuni residenti, ha fatto si che la situazione non degenerasse. La campagna antincendio estiva per gli uomini del SER di Ginosa e Marina di Ginosa, non è ancora terminata.
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-e-marina-di-ginosa-22set-gli-incendi-impegnano-ancora-il-ser
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/577637218963000/?notif_t=group_activity
Ginosa – Guai per un minorenne sorpreso a rubare un computer (del 24 Settembre 2013).
Marina di Ginosa – Scontava pena in comunità terapeutica: arrestato 35enne per evasione (del 29 Settembre 2013).
http://net-unotv.com/index.php/marina-di-ginosa-29set-scontava-pena-in-comunita-terapeutica-arrestato-35enne-per-evasione
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/580329712027084/?notif_t=group_activity
Ginosa – In carcere 43enne di Massafra per furto compiuto a Ginosa nel 2003 (del 29 Settembre 2013).
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-29set-in-carcere-43enne-di-massafra-per-furto-compiuto-a-ginosa-nel-2003
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/580329712027084/?notif_t=group_activity
Marina di Ginosa – Furibonda rissa tra stranieri: 5 arresti (del 01 Ottobre 2013).
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/581217385271650/?notif_t=group_activity
Ginosa – INCENDI AL LUNA PARCK: L’ULTIMO NELLA NOTTE, INDAGANO I CARABINIERI (del 05 Ottobre 2013).
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-5ott-incendi-al-luna-parck-lultimo-nella-notte-ora-indagano-i-carabinieri
http://www.youtube.com/watch?v=mOevj3k09M4
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/582932175100171/?notif_t=group_activity
Ginosa – LEGATO E RAPINATO DURANTE NUBIFRAGIO: ORA E’ IN PROGNOSI RISERVATA (del 11 Ottobre 2013).
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-11ott-legato-e-rapinato-durante-nubifragio-ora-e-in-prognosi-riservata

https://www.facebook.com/groups/299826353410756/590406934352695/?notif_t=group_activity

Ginosa – Carabinieri impegnati in operazioni anti-sciacallaggio: denunciati due rumeni (del 13 Ottobre 2013).
Ancora un episodio di sciacallaggio a Ginosa verificatosi la scorsa notte.  I carabinieri hanno sorpreso due individui di nazionalità rumena, entrambi residenti nel centro devastato dalle piogge del 7 e 8 ottobre, impegnati ad aprire alcune vetture parcheggiate utilizzando utensili atti allo scasso. Alla vista dei carabinieri hanno cercato inutilmente di darsi alla fuga e di disfarsi nel frattempo degli arnesi, subito recuperati e sequestrati. Per entrambi è scattata la denuncia a piede libero.
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/590406934352695/?notif_t=group_activity
Le Vostre Mail – GINOSA ZONA OROLOGIO: PIRATI METTONO A RISCHIO LA NOSTRA INCOLUMITA’, QUALCUNO INTERVENGA (del 21 Ottobre 2013).

 
http://net-unotv.com/index.php/le-vostre-mail-21ott-ginosa-zona-orologio-pirati-mettono-a-rischio-la-nostra-incolumita
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/590837547642967/?notif_t=group_activity 
Marina di Ginosa – CC sventano furto pannelli fotovoltaici (del 27 Ottobre 2013).
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/593723774021011/?notif_t=group_activity
Ginosa – Borseggi messi a segno al mercato settimanale. La testimonianza della figlia di una delle vittime (del 31 Ottobre 2013).
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-31ott-borseggi-messi-a-segno-al-mercato-settimanale-la-testimonianza-della-figlia-di-una-delle-vittime
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/596454663747922/?notif_t=group_activity
Marina di Ginosa – “Questo non è amore!!”: Violenza sulle donne e femminicidio, convegno alla “R. Leone” (del 13 Novembre 2013).
Sabato 9 novembre, su iniziativa dell’associazione “LeAli” di Marina di Ginosa, si è tenuto, presso l’aula Magna dell’I.C. “R. Leone”, un convegno dal titolo “Questo non è amore!!”.
Ginosa – Controlli CC: Guida in stato di ebbrezza e guida senza patente, 3 denunce (del 16 Novembre 2013).
https://www.facebook.com/netunotv?hc_location=stream
Ginosa – ARRESTATO 21ENNE TUNISINO: FU AUTORE DI RAPINA E LESIONI NEI CONFRONTI DI UN CONNAZIONALE (del 19 Novembre 2013).
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-19nov-arrestato-21enne-tunisino-fu-autore-di-rapina-e-lesioni-nei-confronti-di-un-connazionale
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/605346632858725/?notif_t=group_activity
https://www.facebook.com/netunotv?hc_location=stream
Cronaca – Un arresto a Marina di Ginosa, denunciati 25enne di Castellaneta e 22enne residente a Mottola (del 24 Novembre 2013).
https://www.facebook.com/netunotv?hc_location=stream
Ginosa – Furto alla S.G. Bosco. E’ il secondo in una settimana. Obiettivo alcuni computer
(del 25 Novembre 2013).
Ancora nel mirino dei ladri la scuola San Giovanni Bosco di Ginosa. Nella serata di ieri, ignoti si sono introdotti all’interno dell’ istituto rompendo una finestra. Stando alle poche testimonianze raccolte, i ladri sarebbero riusciti nell’intento di sottrarre alcuni computer. Solo una settimana fa, lo stesso istituto fu oggetto di un altro analogo episodio compiuto secondo identiche modalità. La triste scoperta sarebbe avvenuta intorno alle 20.00. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Ginosa.
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-25nov-furto-alla-s-g-bosco-e-il-secondo-in-una-settimana-obiettivo-alcuni-computer
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/608369379223117/?notif_t=group_activity
https://www.facebook.com/netunotv?hc_location=stream
Ginosa – 58enne muore schiacciato da carrello appendice (del 26 Novembre 2013).
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-26nov-58enne-muore-schiacciato-da-carrello-appendice
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/608717985854923/?notif_t=group_activity
https://www.facebook.com/netunotv?hc_location=stream
Marina di Ginosa – IL CFS SEQUESTRA CANTIERE PER COSTRUZIONE STRUTTURA ALBERGHIERA ABUSIVA (del 30 Novembre 2013).

Terreno di Galante Antonio detto "Bccnet", su viale Lungomare a Marina di Ginosa
Video anche da Youtube
MARINA di GINOSA - IL CFS SEQUESTRA CANTIERE PER LA COSTRUZIONE DI UNA STRUTTURA ALBERGHIERA
http://www.youtube.com/watch?v=oVVthNbZE3w
http://net-unotv.com/index.php/marina-di-ginosa-30nov-il-cfs-sequestra-cantiere-per-costruzione-struttura-alberghiera-abusiva
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/610594275667294/?notif_t=group_activity
https://www.facebook.com/netunotv?hc_location=stream
Ginosa – SACCHEGGIATI NELLA NOTTE 6 BOX CONDOMINIALI (del 11 Dicembre 2013).
Ancora garage condominiali nel mirino dei ladri che durante la scorsa notte a Ginosa, sono riusciti ad introdursi in 6 box privati all’interno del Residence “Pace” sito in via E. Toti.  I malviventi hanno forzato i basculanti dei locali, praticando un foro nella lamiera  del diametro giusto per infilarvici il braccio e sganciare dall’interno la chiusura. Attrezzi da lavoro, conserve alimentari ed elettrodomestici, quanto trafugato probabilmente tra le 3.00 e le 4.00. Un residente ha segnalato  l’avvenuto  furto persino di un lattone d’olio d’oliva da mezzo quintale. Salvo un settimo box che presenta i segni della tentata effrazione. A dare l’allarme uno degli inquilini che alle 6.00 circa di questa mattina si è accorto dell’accaduto. I residenti raccontano inoltre che già nel corso della scorsa estate, ignoti si introdussero all’interno di box privati della zona, portato via di tutto. In entrambi i casi nessun inquilino ha udito rumori anomali.  Sul posto sono intervenuti i carabinieri.
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-11dic-saccheggiati-nella-notte-6-box-condominiale-in-via-della-pace-foto

https://www.facebook.com/groups/299826353410756/616188051774583/?notif_t=group_activity

https://www.facebook.com/netunotv?hc_location=stream
Ginosa – Arrestata la coppia di romeni che durante l’alluvione sequestrò e rapinò 65enne (del 23 Dicembre 2013).
Erano ricercati dallo scorso mese di ottobre due fidanzati romeni di 28 anni, senza fissa dimora, accusati di aver rapinato e sequestrato un imprenditore di 65 anni a Ginosa. Sono stati arrestati ieri a Matera, dopo che un carabiniere del Nucleo Radiomobile fuori servizio li ha riconosciuti mentre chiedevano l’elemosina davanti a una chiesa della zona Nord della città lucana. Dopo l’alluvione dello scorso ottobre, i malviventi avevano chiesto aiuto all’anziano, che li aveva anche ospitati in casa sua. La vittima fu picchiata e imbavagliata dalla coppia, che riuscì a rubare circa 700 euro. Dopo la denuncia dell’uomo, furono diramate le foto segnaletiche dei due malviventi a tutte le compagnie carabinieri. Il 65enne, cardiopatico, dopo la rapina fu ricoverato presso il reparto di terapia intensiva del SS. Annunziata
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-23dic-arrestata-la-coppia-di-romeni-che-durante-lalluvione-sequestro-e-rapino-65enne
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/621305204596201/?notif_t=group_activity

https://www.facebook.com/netunotv?hc_location=stream
Marina di Ginosa – Intercettato mezzo rubato con pannelli fotovoltaici. Sventato ennesimo furto (del 02 Gennaio 2014).
I carabinieri della Stazione di Marina di Ginosa nel corso di servizi di controllo e vigilanza del territorio sono riusciti a sventare il furto di pannelli fotovoltaici in c.da Ricciardi. Alle ore 22.30 circa di ieri in località Girifalco, militari della locale Stazione, su segnalazione del personale dell’Istituto di Vigilanza “Metronotte’’, hanno notato un furgone sospetto marca Iveco transitare. Invertito il senso di marcia, i due occupanti hanno svoltato per una strada rurale che conduce a c.da Lama di Pozzo, abbandonando subito dopo il mezzo, per poi dileguarsi a piedi per le campagne circostanti. I primi accertamenti hanno permesso di appurare che il mezzo era stato asportato il 23 dicembre scorso in provincia di Potenza. Al suo interno invece sono stati rinvenuti circa 165 pannelli fotovoltaici risultati da poco asportati in un campo di via Ricciardi. Il mezzo e i pannelli sono stati sottoposti a sequestro in attesa di effettuare accertamenti tecnici più accurati.
http://net-unotv.com/index.php/marina-di-ginosa-2gen-intercettato-mezzo-rubato-con-pannelli-fotovoltaici-sventato-ennesimo-furto 
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/626065904120131/?notif_t=group_activity
https://www.facebook.com/netunotv?hc_location=stream
Ginosa – Escalation di furti in abitazioni e negozi. L’ultimo in un Bar-Pasticceria. Danni per 13mila Euro (del 04 Gennaio 2014).
Per Cittadini e commercianti necessario un intervento del Questore di Taranto
Una escalation di reati che coinvolge non solo abitazioni private ma anche negozi, attività commerciali, laboratori, capannoni. Un’ondata criminale che non risparmia niente e nessuno e che forse i numeri non raccontano con esattezza. Una piaga che sembra insanabile quella dei furti a Ginosa, già impegnata a fronteggiare gli effetti devastanti dell’alluvione e della drammatica crisi occupazionale legata alle difficoltà del mondo agricolo e alla simultanea chiusura di realtà industriali come Miroglio, Natuzzi e TBM (in progressivo ridimensionamento).
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-4gen-escalation-di-furti-in-abitazioni-e-negozi-lultimo-in-un-bar-pasticceria-danni-per-13mila-euro

https://www.facebook.com/groups/299826353410756/629001607159894/?notif_t=group_activity

https://www.facebook.com/netunotv?hc_location=stream Ginosa – PD, APPELLO ALLA GOVERNANCE GINOSINA SU EMERGENZA FURTI (del 06 Gennaio 2014).
NOTA STAMPA A FIRMA DELLE SEGRETERIE PD DI GINOSA E MARINA di GINOSA

http://net-unotv.com/index.php/ginosa-6gen-pd-appello-alla-governance-ginosina-su-emergenza-furti

https://www.facebook.com/groups/299826353410756/627955400597848/?notif_t=group_activity
https://www.facebook.com/netunotv?hc_location=stream
Ginosa – RISSA FRA RUMENI, I CARABINIERI ARRESTANO 3 PERSONE (del 08 Gennaio 2014).
Tre persone di nazionalità rumena sono state arrestate ieri sera dai carabinieri di Ginosa, intervenuti a sedare una rissa in via umberto I a Ginosa. Intorno alle 22 è giunta al  112 la segnalazione di una lite in corso fra alcuni stranieri. Immediato l’intervento delle pattuglie impegnate in servizi di prevenzione e repressione dei reati in genere e in particolare di quelli contro il patrimonio. I rumeni, fra l’altro in stato di ebbrezza, sono stati sottoposti alle cure mediche e giudicati guaribili in 5 giorni per i lievi traumi subiti. Si tratta di un 28enne (B.V.), un 29enne (M.L.G.) e un 34enne, tutti braccianti agricoli residenti a Ginosa. Futili motivi alla base della lite. I tre sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza, in attesa della celebrazione del rito direttissimo previsto per la mattinata odierna presso il tribunale di Taranto.
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-8gen-rissa-fra-rumeni-i-carabinieri-arrestano-3-persone 
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/629001607159894/?notif_t=group_activity
https://www.facebook.com/netunotv?hc_location=stream
Ginosa – EVADE DAI DOMICILIARI E TROVA I CARABINIERI (del 11 Gennaio 2014).
La scorsa notte, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno arrestato J.M, 22enne marocchino per evasione dagli arresti domiciliari. Durante i servizi di pattugliamento del territorio di Ginosa, incrementati in particolare nelle ore serali e notturne al fine di prevenire e reprimere la commissione di reati in genere, la pattuglia del Radiomobile ha notato il giovane straniero passeggiare lungo via Matteotti.
Subito riconosciuto dai militari, il ragazzo è stato bloccato per i dovuti accertamenti. Una volta avuta conferma della violazione commessa dallo stesso, è stato quindi tratto in arresto e tradotto presso la casa circondariale di Taranto dove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Il marocchino un mese fa era stato sottoposto ai domiciliari in quanto nei suoi confronti furono raccolti elementi tali da ritenerlo autore unitamente ad altri suoi connazionali di una rapina consumata ai danni di un ragazzo romeno.
In quella circostanza, la notte del 5 settembre 2013, la vittima dopo essere stata picchiata, venne rapinata della somma di euro 96 mentre camminava per strada.
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-11gen-evade-dai-domiciliari-e-trova-i-carabinieri

https://www.facebook.com/groups/299826353410756/630815046978550/?notif_t=group_activity
https://www.facebook.com/netunotv
Ginosa – METRONOTTE E CC SVENTANO FURTO PANNELLI FOTOVOLTAICI (del 13 Gennaio 2014).
Un ingente furto di pannelli fotovoltaici e’ stato sventato nella notte tra sabato e domenica, dai carabinieri a Ginosa, in contrada ‘Ricciardi’. A segnalare quanto stava accadendo ai militari della Compagnia di Castellaneta e della Stazione di Ginosa e’ stato il personale dell’Istituto di Vigilanza Metronotte. Le pattuglie, giunte sul posto, hanno rinvenuto la refurtiva ed i mezzi abbandonati dai malviventi che, probabilmente vistisi scoperti, hanno deciso di scappare a piedi per le campagne limitrofe.
Vicino al campo fotovoltaico sono state trovate abbandonate un Fiat Scudo, con all’interno circa 130 pannelli, e una Fiat Punto. I mezzi sono risultati rubati pochi giorni fa, il primo in provincia di Cosenza, il secondo in provincia di Avellino. Sono in corso accertamenti tecnici sui mezzi al fine di reperire tracce o elementi utili per risalire all’identificazione degli autori. I pannelli sono stati restituiti alla ditta proprietaria, che si e’ riservata di comunicare i danni arrecati dall’azione delittuosa.
Giustamente Net-unoTv se non da anche lei la notizia come gli altri si sente male, soffrono i bambini, volete un po' di peperoncini da mettere nel culo, o un palo da 14 metri nel vostro deretano.
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-13gen-metronotte-e-cc-sventano-furto-pannelli-fotovoltaici

https://www.facebook.com/groups/299826353410756/631211003605621/?notif_t=group_activity
https://www.facebook.com/netunotv
Ginosa – FURTO ALLA CALO’. NEL MIRINO DEI LADRI COMPUTER E DISTRIBUTORI AUTOMATICI (del 16 Gennaio 2014).
La scorsa notte ignoti si sono introdotti all’interno dell’Istituto scolastico “Calò” di Ginosa, riuscendo a sottrarre 3 computer portatili dagli uffici, dopo aver scassinato alcuni distributori automatici. Stando alle poche dichiarazioni raccolte sul posto, i ladri avrebbero forzato una porta  antipanico posta sul retro dell’edificio, protetta da inferriata.
Evidenti segni di effrazione  sarebbero presenti  sulle porte di accesso ai locali che ospitano le sale computer in uso agli studenti. Le porte blindate hanno loro impedito di accedervi. Vano anche il tentativo di aprire la cassaforte dell’istituto. Si registrano danni ad alcune porte di legno. Trovati sottosopra gli uffici.  Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia Locale e i carabinieri di Ginosa.

http://net-unotv.com/index.php/ginosa-16gen-furto-alla-calo-nel-mirino-dei-ladri-computer-e-distributori-automatici

https://www.facebook.com/groups/299826353410756/632811593445562/?notif_t=group_activity
https://www.facebook.com/netunotv?hc_location=stream
GINOSA - POCHI MINUTI FA E' AVVENUTO IL CROLLO DI UNA ABITAZIONE IN VIA MATRICE. SI REGISTRANO DANNI SOLO A COSE (del 21 Gennaio 2014).
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/636000443126677/?notif_t=group_activity

Ginosa – CROLLA PALAZZINA, SFIORATA LA TRAGEDIA. SALVE 4 PERSONE (del 21 Gennaio 2014).
Video anche su Youtube.
GINOSA - CROLLA PALAZZINA, SFIORATA LA TRAGEDIA. MIRACOLATE 4 PERSONE
http://www.youtube.com/watch?v=cFMuzJyz8VU
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-21gen-crolla-palazzina-sfiorata-la-tragedia-salve-4-persone
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/636065799786808/?notif_t=group_activity

https://www.facebook.com/netunotv?viewer_id=1792878247

Le Vostre Mail – Ginosa: “LA NOSTRA CASA SVALIGIATA…ANCHE DEGLI ARREDI! NESSUNO SI E’ ACCORTO DI NULLA?” (del 29 Gennaio 2014).
Gentile Redazione di NETunoTV,
Vi scrivo per denunciare l’ennesimo fatto increscioso che è capitato a Ginosa.
Non me ne vogliano i miei amati concittadini, ma non ci credo che nessuno abbia visto niente… Noi abbiamo investito in questo Paese dimenticato, hanno lavorato per noi artigiani di Ginosa! E mi creda non accadrà più, mai più! Sono arrabbiata e delusa, non bastano i danni metereologici e quelli dovuti all’incuria e all’abbandono del territorio, questa città deve anche regalare questi episodi… non isolati (vedi furto e danneggiamenti alla Lombardo Radice). Se anche nella zona c’era un ordinanza di sgombero, un buon primo cittadino predispone un presidio… ma forse questo accade solo per i cittadini di serie A che lo hanno votato?!
Non voglio solo lamentarmi, ma anche proporre soluzioni e comportamenti:
1: Cittadinanza attiva, che non vuol dire fare i Walker Texas Ranger, ma denunciare quello che accade, che si vede, che si sente!
2: Andare a vedere quanti soldi sono stati stanziati per la sicurezza, la cura del territorio nel bilancio comunale (che io non ho trovato on line sul sito del Comune di Ginosa …  ricordo che per la legge sulla trasparenza è obbligatorio metterlo on line!)
3: Coinvolgere più persone possibili per far si che sentano Ginosa come casa propria… così che la rispettino e ne abbiano cura.
Grazie per lo spazio che vorrà dedicarmi, le lascio i miei contatti da girare agli amministratori di Ginosa, nel caso si accorgano di come sta andando questo borgo che mi ha rapito il cuore per la sua bellezza sfumata e deturpata con atteggiamenti inqualificabili. Spero che questa mia lettera non abbia l’effetto di un proverbio ginosino che dice : “ a lavà la cape au ciuccie si perde acque, tiembe e sapone!”
Marina Ranaldo

http://net-unotv.com/index.php/le-vostre-mail-29gen-ginosa-la-nostra-casa-svaligiata-via-anche-i-mobili-nessuno-si-e-accorto-di-nulla
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/640644749328913/?notif_t=group_activity

https://www.facebook.com/netunotv?viewer_id=1792878247 
Marina di Ginosa – TRENO PASSA CON PASSAGGIO A LIVELLO APERTO. I CARABINIERI INTERPELLANO LA POLIZIA FERROVIARIA (del 31 Gennaio 2014).
Video anche su Youtube 
MARINA di GINOSA - TRENO PASSA CON PASSAGGIO A LIVELLO APERTO.
http://www.youtube.com/watch?v=RD62uQM9s1o
http://net-unotv.com/index.php/marina-di-ginosa-31gen-treno-passa-con-passaggio-a-livello-aperto-i-carabinieri-interpellano-la-polizia-ferroviaria
https://www.facebook.com/netunotv?viewer_id=1792878247

Ginosa – FURTO IN MACELLERIA. BOTTINO DA 160 EURO IN MONETE (del 03 Febbraio 2014).
La scorsa notte ignoti si sono introdotti all’interno di una nota macelleria del centro sita in via Salento, impossessandosi di circa 160 Euro in monete. La porta d’ingresso dell’esercizio commerciale non presentava alcun segno di effrazione, tanto che questa mattina alle 8.30, i titolari, ignari di quanto fosse accaduto, hanno regolarmente aperto utilizzando le chiavi in possesso. Si ipotizza, stando ad alcuni graffi presenti sulla pavimentazione che i ladri abbiano sfilato il portoncino facendo leva dal basso per poi riposizionarlo al termine dell’atto criminoso. Increduli i due proprietari, marito e moglie che hanno ritrovato gli ambienti messi a soqquadro. I ladri si sono disinteressati della carne che era conservata nella cella frigorifera. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Castellaneta e di Ginosa. A raccontare dell’accaduto, gli stessi esercenti. 

http://net-unotv.com/index.php/ginosa-3feb-furto-in-macelleria-bottino-da-160-euro-in-monete 
Ginosa – ARRESTATO MINORENNE PER TENTATO FURTO IN ABITAZIONE E RICETTAZIONE (del 07 Febbraio 2014).
Video anche su Youtube.
GINOSA - ARRESTATO MINORENNE PER TENTATO FURTO IN ABITAZIONE E RICETTAZIONE
http://www.youtube.com/watch?v=7_FldmJA2VM
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-7feb-arrestato-minorenne-per-tentato-furto-in-abitazione

https://www.facebook.com/groups/299826353410756/?fref=ts 
https://www.facebook.com/netunotv 
SUICIDIO NELLA NOTTE A GINOSA (del 10 Febbraio 2014).
Un commerciante di 63 anni di Ginosa, titolare di un noto bar pasticceria del centro cittadino, la notte scorsa si è tolto la vita impiccandosi all’interno del proprio laboratorio. A dare l’allarme gli stessi  familiari, che,  preoccupati per il  mancato rincasare dell’uomo, si sono recati presso l’attività commerciale. La tragica scoperta, sarebbe avvenuta intorno all’ 1.30. Non si conoscono le cause che hanno indotto il 63enne a compiere il disperato gesto. 

http://net-unotv.com/index.php/suicidio-nella-notte-a-ginosa
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/645748928818495/?notif_t=group_activity
https://www.facebook.com/netunotv
DROGA: SORPRESO IN PIAZZA A SPACCIARE, NEI GUAI UN MINORE DI GINOSA (del 10 Febbraio 2014).
Video anche su Youtube.
Ginosa – GdF SEQUESTRA 500 LITRI DI GASOLIO AGRICOLO DETENUTO ILLECITAMENTE (del 12 Febbraio 2014).
I militari della Tenenza di Castellaneta, nell’ambito di specifici servizi di polizia economico finanziaria, pianificati anche per salvaguardare quelli che sono gli aspetti riguardanti la sicurezza e l’incolumita’ pubblica, hanno eseguito accertamenti tesi al contrasto di depositi abusivi di prodotti sottoposti ad accisa. In particolare, i finanzieri hanno rinvenuto, presso la sede di un’azienda agricola nel centro abitato di Ginosa, una cisterna in metallo del tipo “non omologato” della capacità di 500 litri, detenuta senza le previste autorizzazioni e adibita allo stoccaggio di carburante ad uso agricolo, per la quale il titolare dell’azienda non è stato in grado di esibire le autorizzazioni previste per legge (richiesta di intervento ai vigili del fuoco per detenzione di materie esplodenti o infiammabili). Le fiamme gialle, oltre ad apporre i “sigilli” all’impianto e segnalare l’imprenditore agricolo all’autorità giudiziaria competente, hanno accertato che quest’ultimo aveva destinato ad uso diverso dal consentito svariati litri di gasolio agricolo, rinvenuti nei serbatoi delle autovetture nella sua disponibilità. Sempre a Ginosa, all’esito di un ulteriore controllo, e’ stata sanzionata anche la titolare di un’azienda agricola in quanto utilizzava il gasolio agricolo agevolato nelle autovetture di proprietà del coniuge, in violazione del testo unico sulle accise (d.lgs. 504/95). L’attività della Guardia di Finanza nello specifico settore persegue un duplice obiettivo:
- contrastare le frodi nello stoccaggio e nell’utilizzo del gasolio agricolo che, come sua peculiarità, ha il “vantaggio” di costare molto meno rispetto al carburante comunemente impiegato per l’autotrazione;
- accertare irregolarità e carenze nella gestione di attività commerciali, tali da costituire grave pericolo sia per la salute che per l’incolumita’ dei lavoratori e dei cittadini. 

http://net-unotv.com/index.php/ginosa-12feb-gdf-sequestra-500-litri-di-gasolio-agricolo-detenuto-illecitamente

https://www.facebook.com/groups/299826353410756/?fref=ts
https://www.facebook.com/netunotv?fref=ts
Sorpresi all’interno di un supermercato di Ginosa a rubare alcolici (del 14 Febbraio 2014).
3 denunce a piede libero e 5 giovani segnalati alla competente Prefettura quali assuntori di sostanza stupefacente. E’ il bilancio delle attività di controllo svolte dai carabinieri della Compagnia di Castellaneta nella giornata di ieri 13 febbraio. Le Stazioni dipendenti, infatti, hanno eseguito servizi mirati volti alla prevenzione e repressione di reati in genere con i seguenti risultati
Due cittadini di nazionalità romena sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Taranto poiché sorpresi all’interno di un supermercato di Ginosa mentre stavano rubando delle bottiglie di liquore.
Un uomo di Laterza è stato deferito in stato di libertà, poiché a seguito di perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di quattro involucri contenenti eroina per un totale di circa 4 grammi.
Infine, cinque sono stati i soggetti segnalati all’Autorità Prefettizia quali assuntori di sostanze stupefacenti con complessivi 6,5 grammi di marjuana e 1 di cocaina sequestrati.
https://www.facebook.com/netunotv?fref=ts
VERIFICHE DELLA POLIZIA LOCALE SU DUE FURGONI CON TARGA RUMENA (del 16 Febbraio 2014).
Controlli scaturiti a seguito di alcune segnalazioni fornite dai residenti della zona
GINOSA – Nella giornata di ieri gli agenti della Polizia Locale di Ginosa, nell’ambito di specifici servizi di controllo del territorio eseguiti congiuntamente con i militari della locale stazione carabinieri, hanno effettuato  accertamenti su due mezzi con targa rumena che stazionavano da alcuni giorni in via Padre Damiano Tuseo (Piazza Oroscopo) a Ginosa e all’identificazione dei rispettivi proprietari. Controlli eseguiti anche con appostamenti degli agenti di Polizia Municipale, a seguito di alcune segnalazioni fornite dai residenti della zona. I controlli, come confermato dal comandante Antonio Costantino, non hanno evidenziato alcuna irregolarità. I furgoni, successivamente ispezionati, contenevano sacchi di arance, frutta che i cittadini comunitari periodicamente trasporterebbero nel proprio paese d’origine.

http://net-unotv.com/index.php/verifiche-della-polizia-locale-su-due-furgoni-con-targa-rumena
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/?fref=ts

https://www.facebook.com/netunotv?fref=ts
Raid vandalico sulla piazzetta dei “Volontari” (del 16 Febbraio 2014).
Marina di Ginosa – Vandali in azione nella notte a Marina di Ginosa. Deturpata la Piazzetta “Ricrea” situata in via Baldari, nei pressi della postazione del 118. Un angolo di paese riqualificato circa un anno fa, grazie all’ iniziativa di due giovani volontari marinesi che vollero donare alla comunità un’ area fruibile, sottraendola al degrado urbano. Per la realizzazione degli arredi, furono utilizzati materiali in disuso.

RUBATI CAVI ELETTRICI ALLA MIROGLIO, CARABINIERI SVENTANO FURTO “BIS” (del 18 Febbraio 2014).
Video anche su Youtube
Continuano con questi fermo immagine o fotogramma presi dal filmato girato e spacciati per foto.
RUBATI CAVI ELETTRICI ALLA MIROGLIO, CARABINIERI SVENTANO NUOVO TENTATIVO FURTO
https://www.facebook.com/netunotv?fref=ts
IMPRESA EDILE EVADE AL FISCO 3,5 MILIONI DI EURO. NEI GUAI IL TITOLARE (del 20 Febbraio 2014).
MARINA di GINOSA – I militari della Tenenza di Castellaneta hanno eseguito una verifica fiscale nei confronti di un’impresa di Marina di Ginosa, operante nel settore della costruzione di edifici. L’attivita’ ispettiva condotta dai finanzieri e’ stata mirata alla ricostruzione dell’intero volume d’affari della societa’, attraverso l’analitico esame della documentazione amministrativo-contabile rinvenuta in sede di controllo presso la stessa e quanto emerso dai dati acquisiti mediante interrogazione alla banca dati “clienti e fornitori” (clifo) in uso al corpo. Il controllo ha portato alla luce ripetute irregolarita’, tra le quali l’omissione della presentazione delle prescritte dichiarazioni tributarie per l’anno 2009, nonché dei versamenti periodici delle imposte ai fini i.r.pe.f., condotte finalizzate ad occultare completamente al fisco i proventi dell’attivita’ imprenditoriale, risultando pertanto “evasore totale”. E’ stato constatato che l’imprenditore ha sottratto a tassazione ai fini delle II.DD. e dell’I.R.A.P. circa 3 milioni di euro ed evaso i.v.a. per circa 500 mila euro. Sono stati altresì constatati mancati versamenti di I.V.A. per circa 400 mila euro. Il responsabile è stato denunciato all’autorita’ giudiziaria per il reato di “omessa dichiarazione” (art. 5 del d.lgs 74/2000).

http://net-unotv.com/index.php/impresa-edile-evade-al-fisco-35-milioni-di-euro-nei-guai-il-titolare
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/?fref=ts
VIOLENTA LITE FAMILIARE, DISTRUGGE APPARTAMENTO E SI AVVENTA CONTRO FORZE DELL’ORDINE INTERVENUTE (del 20 Febbraio 2014).
GINOSA – Una lite familiare degenerata a tal punto che qualcuno, udendo urla ed il frastuono di vetri rotti provenienti da un appartamento di via Ugo La Malfa a Ginosa, alle 13.30 circa di ieri ha ritenuto opportuno chiamare  il 112. La segnalazione ed il tempestivo sopralluogo dei militari, congiuntamente alla Polizia Locale di Ginosa, ha consentito di bloccare un uomo di 41 anni (P.M.) del posto, in preda ad una violenta crisi distruttiva nata a seguito di una discussione avuta poco prima con la moglie. Quest’ultima è riuscita a sottrarsi alla furia dell’ uomo, trovando  rifugio nell’appartamento sottostante. La donna ha poi raccontato di essere stata minacciata e picchiata dal marito che le chiedeva del denaro.  Nel distruggere arredi e suppellettili, lo stesso ha riportato ferite al volto e agli arti. La situazione è poi ulteriormente degenerata quando l’esagitato si è avventato contro gli agenti intervenuti che, senza non poche difficoltà, sono riusciti a chiudergli le manette ai polsi. Sul posto è poi giunto il personale medico del 118 per le cure. Il 41enne è stato condotto in caserma dove gli sono stati contestati i reati commessi. 

http://net-unotv.com/index.php/violenta-lite-familiare-distrugge-appartamento-e-si-avventa-contro-forze-dellordine-intervenute
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/?fref=ts
https://www.facebook.com/netunotv?fref=ts
SORPRESI A RUBARE IN CANTIERE, IN MANETTE DUE GIOVANI DEL POSTO (del 24 Febbraio 2014).
GINOSA – Nel corso della mattinata, i carabinieri della Stazione di Ginosa, durante un servizio di controllo del territorio, hanno tratto in arresto di due soggetti del posto per furto aggravato. Alle 10,30 circa un militare libero dal servizio ha notato la presenza di due giovani sospetti all’interno di un cantiere edile temporaneamente non attivo. Entrato, ha sorpreso i due intenti a smontare bobine di rame da alcuni motori di gru e montacarichi e ha quindi allertato subito i colleghi.
Dopo pochi istanti i militari giunti in ausilio sono riusciti a bloccare i malintenzionati e a identificarli in G.N., 26enne, e L.A., 24enne del posto.
Una volta avuta contezza delle intenzioni dei due, i membri dell’Arma hanno proceduto a trarli in arresto per furto aggravato. La refurtiva, del valore di circa 7.000 euro, è stata restituita al proprietario del cantiere. I due sono stati sottoposti agli arresti domiciliari.

http://net-unotv.com/index.php/sorpresi-a-rubare-in-cantiere-in-manette-due-giovani-del-posto
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/?fref=ts
https://www.facebook.com/netunotv 
SEI DENUNCE E TRE VEICOLI SEQUESTRATI TRA GINOSA E CASTELLANETA (del 01 Marzo 2014).
Nei giorni scorsi, i militari della compagnia carabinieri di Castellaneta hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato a prevenire e reprimere la commissione di reati contro il patrimonio e comportamenti stradali scorretti a Ginosa e Castellaneta. I militari dell’aliquota radiomobile hanno proceduto a denunciare in stato di liberta’ tre cittadini bulgari, senza fissa dimora, sorpresi a bordo di un’autovettura Citroen Saxo in C.da Lama di Pozzo, a Ginosa. Nella perquisizione personale e veicolare degli stessi sono stati rinvenuti attrezzature di dubbia provenienza e strumenti di effrazione, sottoposti a sequestro, mentre i tre sono stati denunciati per ricettazione e porto ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli. Nei loro confronti è stata proposta l’emissione del foglio di via obbligatorio dal Comune di Ginosa. Gli stessi bulgari, nel mese di gennaio, furono sorpresi mentre consumavano un furto all’interno di una masseria nelle campagne di Palagianello.
- R.C., 66enne di Ginosa è stato deferito in quanto sottoposto alla detenzione domiciliare non è stato trovato presso il suo domicilio, in palese violazioni degli obblighi a cui è sottoposto.
- L.G., 35enne di Castellaneta, è stato invece denunciato per porto di armi o oggetti atti ad offendere, in quanto sorpreso lungo le vie cittadine con un coltello del genere proibito in tasca.
I militari della stazione di Ginosa hanno invece denunciato una donna rumena per essersi impossessata furtivamente di un telefono cellulare dalla borsa di una sua connazionale. Nel medesimo contesto, i militari hanno proceduto al sequestro amministrativo, per successiva confisca, di 3 veicoli, ai sensi art.193 comma 2 C.D.S.(assenza di copertura assicurativa obbligatoria) ed ai sensi art.96 comma 2 bis C.D.S. (circolazione alla guida di veicoli cancellati da archivio nazionale del P.R.A.).
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/?fref=ts
GINOSA, 3 CITTADINI ROMENI IN MANETTE PER TENTATO FURTO (del 03 Marzo 2014).
I carabinieri della compagnia di Castellaneta hanno arrestato tre cittadini di nazionalita’ romena per tentato furto aggravato. A Ginosa, zona Casale, a seguito di una telefonata giunta al 112, i militari del NOR – aliquota radiomobile, hanno sorpreso G.M.C. 33enne, B.I.A. 19enne e R.M. 29enne, tutti braccianti agricoli, intenti ad asportare un aratro e vari attrezzi agricoli da un deposito. La refurtiva e’ stata restituita al legittimo proprietario, mentre gli arrestati sono stati condotti in carcere su disposizione della autorità giudiziaria.
https://www.facebook.com/netunotv
TENTATO FURTO AI DANNI DEL BAR DELL’API SULLA 580, L’INTERVENTO DELLA METRONOTTE METTE IN FUGA I LADRI (del 07 Marzo 2014).
GINOSA – Tentato furto la notte scorsa da parte di ignoti, ai danni del bar annesso alla stazione di servizio API (di Castria), lungo la SP580 che collega Ginosa alla sua marina. I malviventi, si sono introdotti all’interno del locale, praticando un foro di accesso sulla parte destra della struttura. Alle 22.26 è però giunta la segnalazione dall’allarme presso la centrale operativa dell’istituto di vigilanza Metronotte di Ginosa che ha allertato le guardie giurate in servizio, giunte poco dopo sul posto. I malviventi che si erano introdotti anche nel gabbiotto adiacente al distributore di carburanti, nel vano tentativo di mettere fuori uso le apparecchiature di sicurezza,  si erano dati alla fuga. Il personale di vigilanza ha poi richiesto l’intervento dei carabinieri. Dal successivo controllo interno non risultava asportato alcun bene, ad eccezione di alcune confezioni di olio per motore. Risultavano invece seriamente danneggiati, un distributore automatico di sigarette, una macchinetta cambiamonete e diverse suppellettili con danni che ammonterebbero a diverse migliaia di euro. Su quanto è accaduto, indagano gli inquirenti.
http://net-unotv.com/index.php/tentato-furto-ai-danni-del-bar-dellapi-sulla-580-lintervento-della-metronotte-mette-in-fuga-i-ladri
https://www.facebook.com/groups/299826353410756/?fref=ts
SCOPERTI 831 FALSI BRACCIANTI IN PUGLIA (del 10 Marzo 2014).
Tutti denunciati dai Cc. Per 100 associazione a delinquere
Una presunta truffa all’Inps da 10 milioni legata all’assunzione fittizia di 831 braccianti agricoli (denunciati) è stata scoperta dai Carabinieri e dagli ispettori della direzione provinciale dell’istituto previdenziale. Numerose società operanti nel settore agricolo avrebbero assunto in modo fittizio 831 braccianti, inducendo in errore l’Inps, che ha erogato negli anni indennità di disoccupazione, malattia, maternità e assegni familiari (Ansa)
http://net-unotv.com/index.php/scoperti-831-falsi-braccianti-in-puglia

https://www.facebook.com/netunotv?fref=ts 
GINOSA, NUOVO TENTATIVO DI FURTO IN UN BAR-ALIMENTARI DELLA SP 9 (del 19 Marzo 2014).
Video anche su Youtube
Fermo immagine preso dal filmato e spacciato per foto.
 

GINOSA, NUOVO TENTATIVO DI FURTO IN UN BAR-ALIMENTARI SULLA SP 9
https://www.youtube.com/watch?v=Ho5O--8HvFU&hd=1
http://net-unotv.com/index.php/ginosa-nuovo-tentativo-di-furto-in-un-bar-alimentari-della-sp-9

https://www.facebook.com/netunotv?fref=ts



Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento